Home / Recensione in Anteprima / Recensione in anteprima:”SPECCHIO RIFLESSO” di Sarah Arenaccio

Recensione in anteprima:”SPECCHIO RIFLESSO” di Sarah Arenaccio

 

Cosa può succedere se nell’albergo più prestigioso di Roma ti capita di incontrare la tua gemella cattiva e il suo capo affascinante che sembra provarci proprio con te?

Se a questo aggiungiamo l’imprevisto ritorno del grande amore della tua vita, la ricetta per il disastro è fatta.

Ed è proprio ciò che accade a Diletta, receptionist sconclusionata e sempre in ritardo, con un figlio preadolescente che si comporta da adulto, una migliore amica iperprotettiva e un responsabile che la tratta da irresponsabile.

Riuscirà Diletta a trovare una via di fuga dal caos della sua vita?

 

Buongiorno care Fenici!  Inauguriamo il nostro sabato Made in Italy in casa Rfs, con il nuovo romance contemporaneo di Dri Editore: Specchio Riflesso di Sarah Arenaccio scrittrice italianissima al suo esordio nella nuova CE.

Ci troviamo di fronte a una bella commedia chick lit la cui protagonista è Diletta, una giovane alquanto sfigata, con un figlio grandicello, una vita eternamente complicata e in perenne corsa per arrivare in orario all’hotel dove lavora come receptionist. Figura estremamente comica e strampalata, sentimentalmente single e fermamente convinta che bastino tre appuntamenti con un uomo per salutarsi con una stretta di mano ed essere amici come prima.

Il più grande cruccio di Diletta è la sorella gemella, uno specchio riflesso nel quale è sempre costretta a guardarsi, dalla quale però è divisa da un odio profondo, un’eterna competizione alimentata anche da due genitori che preferiscono apertamente la sorella più brava, più elegante e di successo.

Il  suo tempo è perennemente diviso tra l’adorato figlio e gli affanni quotidiani, ma un giorno, entra in contatto con il mondo dorato della gemella Dalila che arriva nel grande albergo per una convention di lavoro. In quest’occasione Diletta si scontra con Francesco, il grande capo della sorella, un uomo bello, simpatico e di grande fascino. Sorprendentemente, sebbene questo dio sceso in terra possa godere della vicinanza della gemella dall’aspetto più brillante, nota e inizia a corteggiare proprio la protagonista.La vita della poveretta si complica ulteriormente con l’arrivo in scena di Gabriele, il padre di Pietro, che ha tutta l’intenzione di riconquistare il tempo perso con il figlio.

Situazioni apocalittiche e scambi di persona renderanno la vicenda scoppiettante, grazie anche ad un parterre di personaggi ben caratterizzati e simpaticissimi tra cui spicca il concierge Serge, una specie di piccolo dittatore che tiranneggia Diletta e la collega Silvia con doppi turni e dispetti.

Bella storia d’amore, romantica al punto giusto, che emoziona e diverte come nelle migliori commedie. L’ambientazione romana gioca a favore dell’insieme. Insomma una bella novità editoriale imperdibile per le amanti del genere!

 

 

 

 

 

 

 

 

Emanuela

Emanuela
x

Check Also

Recensione: “L’UOMO PERFETTO E’ UN BASTARDO” di Jessica Clare Serie: Roughneck Billionaires #3

Knox Price è sempre stato convinto di non ...