Home / Recensione libri / Recensione in Anteprima: UN SEMPLICE DESSERT MARY CALMES SERIE IL CURIOSO RICETTARIO DI NONNA B #5

Recensione in Anteprima: UN SEMPLICE DESSERT MARY CALMES SERIE IL CURIOSO RICETTARIO DI NONNA B #5

PROGETTO GRAFICO VITA FIRENZE

Genere: Romanzo M/M

Boone Walton ce l’ha messa tutta per mettere un po’ di distanza tra lui e il suo passato. Ha investito nella sua nuova vita, nella sua galleria d’arte a New Orleans e nella sua amicizia con Scott Wren. Tutto sembra sistemato e Boone non potrebbe essere più felice della ritrovata normalità Lo chef Scott Wren vuole qualcosa di più della semplice normalità con Boone. Vuole far fare un passo avanti al loro rapporto, ma l’amico è spaventato, e non a causa dei fantasmi che infestano l’appartamento di Scott o della sua famiglia. No, il passato di Boone sta per fargli visita, e l’unica cosa che potrebbe mettersi tra lui, Scott e la strana ricetta di una mousse al cioccolato trovata in un curioso ricettario è il fiume di sofferenza che Boone ha dovuto attraversare per arrivare a New Orleans. C’è però un segreto dietro agli ingredienti, un segreto che potrebbe far emergere la verità e l’amore che sono sempre mancati nella vita di Boone.

Avevo amato con tutto me stesso, senza risparmiarmi, e quando avevo perso Haru – la prima volta quando eravamo stati costretti a separarci e per sempre quando era morto – non era rimasto nulla. Ero andato alla deriva per così tanto tempo che, quando finalmente mi ero svegliato, facevo fatica a riconoscermi. Il punto di svolta era stato quando me lo ero tatuato sul braccio per non dimenticarlo, per vederlo allo specchio, per mettermi una mano sul bicipite la notte e stringere come faceva lui. Stavo bene e mi bastava. Quello di cui avevo bisogno era una scopata veloce ogni tanto e mi ero rassegnato al fatto che la mia vita sarebbe andata avanti così… fino a Scott. Il moto di desiderio verso un’altra persona dopo tanto tempo era stato inaspettato e quella che avevo ritenuto un’amicizia si era invece rivelata qualcosa di più profondo. Ero rimasto isolato e al sicuro finché non si era presentato Scott Wren, che aveva iniziato molto lentamente e inesorabilmente a scalfire il muro attorno al mio cuore.”

Boone Walton è un decoratore di interni e il possessore di una galleria d’arte molto chic, il suo corpo ricoperto di tatuaggi gli ricorda la sua vita passata in Giappone, non sempre vissuta nella legalità, una terra dove ha lasciato parte del suo cuore e l’uomo che ha amato. Scott è il proprietario di un ristorante ed uno chef spettacolare, dopo il loro incontro avvenuto due anni prima nella galleria di Boone, i due sono diventati amici e hanno cominciato a collaborare. Scott si occupa del catering per ogni mostra ed inaugurazione della galleria e, in cambio, Boone lo ha aiutato a creare un ambiente raffinato e piacevole in quello che è diventato un ristorante di grande successo. I due si frequentano assiduamente, nonostante abbiano caratteri completamente diversi e spesso Boone si sia dovuto occupare di Scott alla fine di una delle sue tante e frequenti storie d’amore, che non durano mai più di qualche settimana. Il giovane chef infatti, è sempre troppo ingenuo e più di un uomo si è approfittato di lui mentre Boone, da parte sua, non esita ad avvalersi del suo aspetto tenebroso per mettere in fuga quelli che ritiene pericolosi per l’amico; si è sempre sentito protettivo nei suoi riguardi e ne è anche molto attratto ma è troppo terrorizzato dall’idea di perdere la sua amicizia per fare il primo passo, nonostante gli amici lo esortino in tal senso. Ora nella vita di Scott è entrato un giovane medico e questa relazione sembra diversa, Boone per la prima volta, sembra avere un ruolo secondario nella vita del suo amico ma una mousse al cioccolato “per dare un senso” e un fantasma lungimirante, stanno per aiutare i due uomini a vedere in profondità nei propri cuori: una bellissima antica stufa che Boone acquista per il ristorante di Scott e il modo in cui arriva nelle mani del giovane chef il magico ricettario di Nonna B, un libro di ricette scritte a mano con tante note a margine scritte da persona diverse, piene di consigli e di buon senso. Il ricettario capita proprio nel momento in cui Scott sta cercando un dessert unico ed originale per il suo ristorante, qualcosa che lo contraddistingua da ogni altro ristorante della magica New Orleans. E questa mousse al cioccolato è davvero particolare, se mangiata insieme alla persona giusta ha un sapore paradisiaco, se mangiata con quella sbagliata…

Boone ha sofferto per amore, la sua è stata una storia davvero tragica e molto sofferta, di quell’amore così grande, è rimasto solo il meraviglioso tatuaggio che arriva fino al suo cuore. Dedito a storie di una notte o poco più è convinto che nessuno possa prendere il posto di Haru, finché non incontra Scott, così dolce entusiasta e disponibile, così diverso da ogni altro. Ma la paura di perdere la sua amicizia, qualora la relazione non funzionasse, lo ha convinto a non esternare mai i suoi sentimenti e a nascondere i sui desideri o almeno è quello che si ripete ogni momento, per non dover guardare in faccia la sua paura di soffrire ancora. Scott dal canto suo, sembra non vedere quanto affetto e quanto tempo Boone gli dedichi, ma si scoprirà che la realtà è ben diversa. È un’amicizia bellissima quella che ci racconta Mary Calmes, che poi si trasforma in un amore tenero e romantico, fra due personaggi davvero irresistibili. Spesso in questa serie ho rimarcato il fatto che la brevità degli scritti non mi dessero il tempo per scoprire le personalità dei personaggi ma in questo piccolo delizioso libro l’autrice è riuscita in poche pagine a racchiudere tutto: la loro amicizia, gli amori di Scott, gli amici che li circondano e anche a raccontarci parte del passato di Boone il quale scoprirà che non tutto è esattamente come lo ricorda; che forse il suo amore per Haru che tanto lo ha fatto soffrire, sarebbe comunque stato destinato a finire, che un uomo che pensava lo odiasse, a modo suo lo ha sempre amato e che è giunto il momento di lasciare andare il passato ed abbracciare un futuro pieno di giorni felici.

Ho amato Scott per quel suo perseverare nell’attesa che Boone riuscisse a guardare davvero dentro di sé e potesse chiudere con il passato per andare avanti. E e ho amato Boone, così convinto di non poter amare più, da non accorgersi che in realtà era già accaduto. Un piccolo libro delicato e pieno di sentimenti che si legge in un soffio e regala bellissimi momenti. Una scrittura, quella della Calmes, scorrevole e piacevole, con una trama che pur nella sua brevità riesce ad essere varia e interessante, con personaggi che si fanno amare, ma Nonna B continua ad essere un mistero irrisolto. Il capitolo più bello e intrigante di una serie che non mi ha particolarmente entusiasmato, ma che in questo “Un semplice dessert” è riuscita davvero a convincermi.

 

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

Recensione: “Il club delle pecore nere” di Pierpaolo Mandetta

Immaginate un tredicenne abbandonato dalla madre in un ...