Home / Recensione libri / Recensione in anteprima: “Mia Per Sempre (Il Mio Tormentatore Vol. 4)” di Anna Zaires

Recensione in anteprima: “Mia Per Sempre (Il Mio Tormentatore Vol. 4)” di Anna Zaires

Buongiorno oggi Veronica ha recensito per noi in anteprima il libro “Mia Per Sempre (Il Mio Tormentatore Vol. 4)” di Anna Zaires

Buongiorno fenicette, oggi sono qui per parlarvi in anteprima del libro “Mia per sempre”, ci tengo a ringraziare Mozaika Publications per averlo permesso. Ho atteso a lungo che uscisse il libro, non vedevo l’ora di sapere come la storia del nostro bell’assassino Peter Sokolov e di Sara Cobakis potesse andare a finire. Beh che dire, finalmente ci siamo! Questa serie è giunta al quarto libro, quindi ricordo, a chi non ha letto i precedenti volumi, che potreste trovare spoiler. Chi come me invece ha seguito la serie, saprà già che alla fine del terzo libro Peter e Sara si sono sposati e lui ha lasciato la sua carriera, se così si può definire, di assassino a pagamento per una vita tranquilla. E all’inizio è andata proprio così, quasi da non crederci. Niente panico, tranquille, sebbene provi a mettersi nei panni del classico uomo comune, la sua possessività e il suo essere un maniaco del controllo non tardano a uscire. Come dice sempre lui, incatenerebbe Sara a sé stesso 24 ore su 24. Purtroppo però le cose non vanno così bene nella sua vita da comune cittadino, per un po’ sì naturalmente, ma alla fine i due diventeranno fuggiaschi e, per una volta, non sarà colpa di Peter, stento quasi a crederci. Sara dal canto suo ha finalmente ammesso di amarlo e per proteggerlo arriva anche a commettere azioni che non rispecchiano la sua personalità. All’inizio della serie credevo seriamente che Sara soffrisse gravemente della sindrome di Stoccolma, ma andando avanti nella lettura, ho capito che potrei ammalarmi anch’io per un uomo come Peter. Lui è uno spietato assassino, ma con lei è un vero tesoro, sempre attento e premuroso, sebbene sotto le lenzuola, sia decisamente più rude, ma a lei questo piace lo stesso. Sara invece è molto cambiata, più sicura di sé e meno frenata da problemi esistenziali, devo dire che questa novità mi ha piacevolmente colpita. In questo libro ritroviamo tutti i protagonisti dei precedenti volumi, ho amato questa scelta dell’autrice perché ci permette di avvicinarci un’ultima volta a tutti i protagonisti che ci sono entrati nel cuore fin dall’inizio. Il libro è da cardio palma credetemi, se i precedenti lo erano, questo a mio avviso li batte tutti. 
Si legge tutto d’un fiato pur di finirlo, non sono riuscita a staccarmene. È scritto in modo magistrale e con una sensualità fantastica a mio avviso. Chi non vorrebbe un uomo così? Io ne sarei non felice, di più. Posso dire che i due protagonisti sono quelli che mi hanno fatto avvicinare al mondo dark, inoltre ringrazio Anna Zaires, perché per merito suo, mi sono immersa in questo nuovo genere.
Ragazze e ragazzi posso dire solo una cosa, siamo arrivati al capolinea e non ci saranno più libri su di loro, sono disperata… se potessi mettere le faccine che piangono, giuro che lo farei. Da un lato sono felice di aver finalmente letto la fine, ma dall’altro come avrete di certo intuito, sono abbattuta, mi mancheranno. Penso che mi toccherà ricominciare di nuovo a leggere la serie dal primo volume così almeno non subirò un grosso trauma da abbandono. Dopo questa mia breve divagazione, vorrei consigliarvi di correre a prenotare il libro e a comprarlo subito, perché merita all’ennesima potenza. Quindi, tristezza a parte, spero che abbiate capito che mi è piaciuto un sacco e spero piacerà anche a voi. Ora vi saluto, devo assolutamente ricominciare a leggerlo nuovamente.

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...
x

Check Also

Recensione: “Piccola Vipera” di Mariachiara Cabrini

Buongiorno care fenicette oggi la nostra Ilaria ha ...