Home / Recensione libri / Recensione in anteprima: “Luoghi Oscuri – Serie Claire Morgan #2” di Linda Ladd

Recensione in anteprima: “Luoghi Oscuri – Serie Claire Morgan #2” di Linda Ladd

Buongiorno Fenici, oggi Lucia ci parla di “Luoghi Oscuri – Serie Claire Morgan #2” di Linda Ladd

Le tracce dell’assassino…
Finalmente guarita dalle ferite riportate durante l’ultima indagine, la detective Claire Morgan non vede l’ora di tornare in servizio, ma il caso di persona scomparsa di cui si deve occupare si rivela ben presto più intricato e infido delle ghiacciate strade di montagna al lago degli Ozark.
Possono condurre soltanto a…
Nei pressi di una scuola locale, viene rinvenuto il corpo di un uomo appeso a un albero. È ancora vivo, ma non per molto. Qualcuno voleva che il professor Simon Classon soffrisse il più possibile prima di esalare l’ultimo respiro, assicurandosi che riuscisse a vedere l’andirivieni di colleghi e studenti prima di soccombere al veleno che gli scorreva nelle vene.
Luoghi oscuri…
Le temperature glaciali e le nevicate abbondanti rendono le indagini ancora più complicate. Per non parlare delle minacce di morte, incidenti terrificanti orchestrati per recapitare a Claire un messaggio letale. Man mano che si avvicina alla verità, Claire rischierà di rimanere intrappolata nella ragnatela di un maniaco. E nei suoi incubi peggiori.

“Riuscii a sentire gli altri vicesceriffi ridere in sottofondo. Erano i miei angeli protettori appostati nel camioncino di sorveglianza dello sceriffo senza contrassegni fermo dall’altra parte del parcheggio. Mi stavano anche filmando. Wow, ero una vera star, quella sera. Suppongo fosse perché ero l’unica detective donna nell’ufficio dello sceriffo. Beh, in effetti c’era un’altra donna, Connie O’Hara, ma era incinta di cinque mesi e al momento le magliettine corte e aderenti non le stavano molto bene. Quindi, toccava a me camminare impettita e ritrovarmi il ghiaccio sulle ciglia e un naso più rosso di quello della renna Rudolph, ma lo facevo nel mio modo tutto speciale e sexy. Di buono c’era che, dall’inizio della serata, io e la mia piccola banda di uomini avevamo fermato ventotto camionisti, sei mariti annoiati e una lesbica, tutti arrapati come dei caproni. Forse valeva la pena farsi venire la pelle blu per cose come quella, ma preferivo tornarmene alle Bermuda, nella villa di Black sulla spiaggia dove mi aveva trascinata per riprendermi dalle ferite. Un’ora prima, tuttavia, avevo iniziato a pensare che un altro caso di omicidio non sarebbe stato male in quel momento. Magari qualcuno ucciso in una sauna. Sì, con una piscina riscaldata e un mucchio di vasche idromassaggio. Più tardi avrei potuto andare nell’appartamento di Black e scongelarmi nel suo idromassaggio gigante. Per fortuna, possedeva un hotel di lusso sul lago, il Cedar Bend Lodge, dove c’era il suo attico colossale, e mi lasciava usare i suoi comfort tutte le volte che volevo.”

Il libro di cui parlo oggi è il secondo capitolo di una serie che mi sta davvero entusiasmando: Claire Morgan, edita da Triskell. Luoghi oscuri ci riporta nella vita di questa detective tosta e sarcastica che pur nel pieno di indagini su crimini orribili, con il suo comportamento e le sue esternazioni, strappa più di un sorriso.
Ritroviamo la nostra detective tutt’altro che felice, mentre abborda camionisti in un’indagine sotto copertura, alla ricerca di uomini che hanno l’abitudine di malmenare prostitute. Infreddolita e cosciente del divertimento dei suoi colleghi, non sa che sta per entrare di nuovo in un caso ben più pericoloso. Un nuovo killer è al lavoro, un personaggio che rivela subito tratti di grande sadismo, e che uccide le vittime in un modo allo stesso tempo fantasioso e terrificante. E ben presto Claire si ritroverà nel suo mirino, e attorno a lei creature che spesso popolano gli incubi cominceranno a comparire con regolarità. A rendere la sua vita meno dura è il ricchissimo Nicholas Black, il suo amante e l’unico uomo che è riuscito ad aprirsi un varco fra le spine che circondano il suo cuore. Lui che continua a sorprenderla per il suo desiderio di stare con lei pur conoscendo perfettamente il suo carattere, tutt’altro che dolce e amorevole.
La scrittura della Ladd è fantastica, riesce a intessere una parte thriller veramente avvincente, regalandoci killer sadici e di grande ingegno, e infarcendo la trama di labili indizi. Nel contempo, però, alleggerisce quella che sarebbe una storia ben più pesante regalandoci un’eroina piena di forza e ironia, capace di prendersi in giro e sarcastica al punto tale che spesso mi è scappata una risata. La storia d’amore, poi, pur se occupa solo una parte della storia, riesce a intrigare e si fa volentieri il tifo per Nicholas e le sue strabilianti sorprese. Chi non vorrebbe partire la mattina di casa e ritornarvi scoprendo di avere acquisito nel giro di poche ore una meravigliosa veranda, adatta a passarvi deliziose serate romantiche davanti al caminetto.
La parte suspense poi è curatissima, il lettore viene portato su scene del crimine raccapriccianti, e in un istituto scolastico in cui si respira un’inquietudine che sembra di riuscire a toccare con mano, per finire poi davvero in un luogo oscuro in cui la verità viene alla luce in tutta la sua crudezza. Il tutto perfettamente orchestrato, tasselli che si inseriscono in una trama ricca, che non concede attimi di pausa, aiutata da personaggi di contorno davvero indovinati. Come Bud, il partner di Claire, elegante e perfetto, che fa da contrappunto a una donna che odia i collant, non ha abiti da sera, e gira perennemente in scarpe da tennis, a meno che non sia costretta in tacchi dodici da prostituta.
È un libro che mi ha tenuta incollata alle sue pagine, incapace di riporlo fino alla parola fine. La protagonista di questa serie è favolosa, e ho trovato estremamente ingegnoso e originale il farci proseguire nella storia, alternando capitoli del presente con altri nel passato, che ci permettono di seguire l’evolversi del killer. Lo vediamo bambino e assistiamo attoniti alla sua trasformazione in un mostro senza pietà, incapace di distinguere il bene dal male, grazie a quello che lui considera in un primo momento un angelo. Una serie che si sta rivelando bellissima, intrigante, originale piena di sorprese e che amo sempre di più a ogni nuovo capitolo. Per le amanti del genere è imperdibile.

Veronica.Lady Shanna

Avatar
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...
x

Check Also

Review Party: “Pazzo d’amore – Serie Gansett Island #1” di Marie Force

Buongiorno Fenici, oggi con la recensione di Lucia partecipiamo al Review Party ...