Home / Dark Romance / Recensione in anteprima: “Inganno” di Sagara Lux

Recensione in anteprima: “Inganno” di Sagara Lux

Trama

Tutto ha un prezzo.
Iryna non ha altra alternativa che crederlo quando si ritrova con una pistola puntata alla tempia e l’uomo che ha tradito davanti agli occhi. È per questo che si presta a un gioco terribile, perché sa di avere un unico modo per salvarsi: non pensare a quello che le verrà chiesto in cambio.
Ogni gioco ha le sue regole.
Genz non ha dubbi: qualsiasi cosa accadrà tra di loro, Iryna morirà.
Lei, però, non è la donna che crede. Il suo nome e le sue labbra nascondono il più dolce dei desideri e il più crudele degli inganni. È così che riesce a insinuarsi nell’ultimo posto in cui sarebbe dovuta arrivare: dentro di lui.
Nella mente, nel sangue.
Lei possiede la sua anima, lui possiede la sua vita.
Salvare se stessi significa distruggere l’altro. In un mondo senza giustizia e senza perdono scegliere cosa fare appare fin troppo semplice, ma quando si gioca con la morte non esistono certezze e non esiste regola che non possa essere infranta.

Scritte-Nuove-sito-Recensione-anteprima

Questo romanzo viene classificato dall’autrice come Dark Romance, non sono però sicura che possa realmente definirsi tale. Ho cercato ovunque e non sono riuscita a trovare una definizione “ufficiale” di questo genere letterario.
Se per DR intendiamo un romanzo in cui vengono trattati argomenti scomodi come debolezza umana, ricerca del peccato, protagonista “bastardo”, ambiente promiscuo, azioni fuori da schemi socialmente condivisi, allora sì, possiamo inserire Inganno in questo genere. Se invece intendiamo il DR come probabilmente ciò che realmente è, ovvero romanzo che affronta tematiche quali costrizione psicologica, abusi, rapimenti, annientamento psico-fisico dei protagonisti e, spesso, anche auto-distruzione, allora questo romanzo non può di certo essere classificato come Dark.
Scusate la digressione, ho però ritenuto importante farvi sapere che Inganno non è forte e “crudo”, ma è un pochino più soft, simile a “I suoi occhi su di me” di Aurora Belle per intenderci.
Detto ciò, iniziamo.
Sagara Lux ha creato due personaggi favolosi, molto distanti da quelli descritti in “Di carne e di Piombo”, protagonisti sui quali io stessa avevo espresso delle perplessità, anzi, mi correggo, avevo dubbi non sui personaggi stessi, ma su alcune loro scelte.
Genz è un uomo che non ha bisogno di urlare, picchiare, inveire per ottenere ciò vuole, basta un solo suo sguardo, il calore del suo corpo, la sua vicinanza per far sciogliere la protagonista (e anche le lettrici, credetemi!!!). Pagina dopo pagina non si può non innamorarsi di lui, della sua indole di guerriero indomabile che trova però pane per i suoi denti: una donna che osa sfidarlo, una donna capace di insinuarsi così profondamente in lui da divenirne il suo peggior incubo (o sogno realizzato?), una donna che forse, a mio avviso, sarebbe capace di strappargli il cuore dal petto, martoriarlo e poi, però, prendersene cura come il tesoro più prezioso che esista.
Iryna invece è la coerenza fatta a persona, una donna con un unico obiettivo, scappare dalle grinfie del suo rapitore e, così facendo, tornare alla libertà tanto agognata. Non importa se questo significhi dannarsi per l’eternità, il suo obiettivo è uno e sarà il filo conduttore del libro. Ci saranno momenti in cui la protagonista sembrerà smarrirsi (e qui mi sorge spontaneo il commento: e chi non lo sarebbe con uno come Genz!), ma forte come un’amazzone si rialzerà e continuerà a seguire la sua strada.
Al primo sguardo entrambi i protagonisti sono consapevoli che quell’incontro li porterà alla loro distruzione, sia fisica che mentale e per rimanere vivi è necessario entrare nel cuore, nella testa, nel sangue dell’altro. Sembra tutto molto semplice e lineare, se non fosse però che essi rappresentano per l’altro ciò di cui, inconsciamente e inconsapevolmente, hanno bisogno per ottenere la pace interiore e riavere indietro la propria anima, sottratta loro da un destino davvero crudele.
Così Genz, da malavitoso, sadico e sì lo devo dire, “bastardo” senza cuore, diventa un uomo protettivo, pronto a lottare contro tutti e soprattutto contro se stesso per una donna dalla quale si sente oltremodo attratto, ossessionato, che è riuscita a sfioragli l’anima (perdonate la ripetizione, ma purtroppo non vi è un altro termine adeguato) e che ha tutta l’intenzione di rubargliela.

“Voglio che tu mi dica che non sarai mai mia, e poi voglio dimostrarti che ti sbagli.”

Allo stesso modo, Iryna, da prostituta che ammalia con il proprio corpo, traditrice e stupratrice di menti, diventa colei che sfida l’oscurità, fiera, forte e combattiva. Vuole salvarsi a tutti i costi, entrargli nella mente per manipolarlo e cogliere la prima occasione per scappare. Ma l’inganno che lei stessa ha architettato rischia di essere un’arma a doppio taglio, perché entrare nel cuore di Genz potrebbe significare perdere se stessa, inesorabilmente.

Ero la sua pace, ma ero anche il suo tormento. Pregai che mi desse il tempo di restarlo abbastanza a lungo da potermi insinuare dentro di lui e da divenire la cicatrice sorda che si portava nel cuore; non soltanto perché quello era l’unico modo che avevo per salvarmi, ma perché nella mia vita non avevo desiderato nient’altro con lo stesso fervore con cui mi ero accorta di volere lui.

Non aggiungo altro in merito alla trama per paura di rovinarvi il gusto della lettura. Posso però aggiungere un piccolo dettaglio che sono sicura vi incuriosirà: anche se non vi piace il genere, buttatevi, tuffatevi a occhi chiusi in questa avventura. Sapete perché? Perché il finale è da urlo, nel vero senso della parola. Vi lascerà con un turbinio di emozioni contrastanti, alcune di voi lo odieranno, altre lo ameranno, altre ancora rimarranno basite, ma il coraggio, la tempra e l’originalità di questa scrittrice vanno premiati assolutamente.
Lo consiglierei? Millemila volte sì. Da non perdere.

Fiamme-Sensualità-Super-Hot NUOVA

Asce-voto-2

Recensione a cura di: 

Mytra

Editing a cura di:

Bettina

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

 

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Dark and Light: Amore Impossibile” di Sabrina Pennacchio

Un’isola ricoperta costantemente da una strana nebbia grigia ...