Da non perdere
Home / Recensioni MM / Recensione in Anteprima: “Come un marchio sulla pelle” di Mary Durante (serie Shadows #1)

Recensione in Anteprima: “Come un marchio sulla pelle” di Mary Durante (serie Shadows #1)

Care Fenici oggi Lucia ci parla in Anteprima di “Come un marchio sulla pelle” di Mary Durante (serie Shadows #1)

Fidanzato felicemente e alle prese con i preparativi più o meno ostici del proprio matrimonio, Matt quasi non riesce credere di aver davvero raggiunto un lieto fine. Eppure Roderick è morto, Anderson è stato incastrato e lui vive con il Dom dei suoi sogni, che si è perfettamente calato nella sua nuova identità. Ma una vita da criminale non è così facile da lasciarsi alle spalle e gli strascichi del passato di sangue di Lucifer forse risultano troppo pericolosi per chi ha già un importante segreto da mantenere.
Impegnato ad affrontare un radicale cambiamento nella sua vita e posto di fronte a un bivio, Matt si renderà conto che avere qualcuno di prezioso significa solo avere di più da perdere.

Il mercoledì mattina, Matt stava soffrendo. Aveva pensato che fosse stata un’agonia ritrovarsi appeso per i polsi, il corpo tormentato dal tocco tagliente della frusta, che sgretolava la sua volontà, sferzata dopo sferzata, fino a lasciarlo un guscio vuoto, dove aveva trovato spazio solo il pensiero del suo Dom, la volontà di compiacerlo, la resa con cui si era abbandonato al suo volere. Era stata un’agonia necessaria, che gli aveva provocato uno sfogo e la possibilità di lasciarsi alle spalle l’orribile sensazione di inadeguatezza a cui non aveva saputo come reagire se non allontanando Lucifer da sé. Ma lui poi era tornato, a reclamarlo come suo, a dargli la prova tangibile di come lo possedesse e lo volesse, tante linee roventi che gli avrebbero segnato la pelle per giorni. Era stata un’agonia benvenuta. Adesso, tuttavia, Matt si ritrovava a fronteggiare un’agonia di tutt’altro genere. Trattenne a stento uno sbadiglio, mentre Hudgens continuava a parlare con lo stesso dannato tono con cui aveva reclamato l’attenzione dell’intera stanza su di sé nell’ultima mezz’ora. Se solo le lenti dei suoi occhiali fossero state più scure, magari avrebbe potuto dormire senza dare troppo nell’occhio. 

Ritorniamo nel mondo creato da Mary Durante, per continuare a seguire le vicende di Matt e di Lucifer, in questo nuovo capitolo pieno di azione e di momenti BDSM splendidamente descritti. Come un marchio sulla pelle vede Lucifer calarsi con grande naturalezza nella nuova identità e nel lavoro di capo della sicurezza che Matt ha ideato per lui. Il loro rapporto sta diventando sempre più intenso, e l’affascinante assassino stenta spesso a credere alla sua fortuna. Matt conosce il suo passato, eppure ripone in lui una fiducia assoluta, tanto da avergli fatto, nelle ultime pagine del primo libro, un enorme regalo. Si è privato infatti di qualcosa che lo ha sempre fatto sentire al sicuro e che lo ha aiutato nel farsi credere un Dom tutta la vita. Eppure, nonostante l’amore che prova per Lucifer, non riesce a dimenticare la crudele educazione che il padre gli ha dato e questo lo renderà per qualche tempo insicuro di se stesso, timoroso di essere una delusione per il suo Dom, e incapace di lasciarsi andare completamente all’uomo che ama. E questi suoi infondati timori gli faranno ottenere una dura punizione.

Lucifer è pronto a cambiare vita totalmente, prova sentimenti profondi per Matt, ed essere a capo della sicurezza gli è congeniale. Ma anche se pensa di essersi lasciati gli Sons of Heaven alle spalle, scoprirà di avere un nemico implacabile intenzionato a colpirlo nel suo unico punto debole e, per rimanere insieme, entrambi dovranno lottare e rischiare il tutto per tutto.

Un mondo particolare quello creato dall’autrice, dove ogni uomo o donna nasce con particolari inclinazioni naturali, che sono parte del mondo BDSM: dividendo l’umanità in Dom, Sub, o Switch, una catalogazione che inciderà moltissimo sulla loro vita. Scopriremo infatti che, nonostante vi sia un apparente parità di doveri e diritti, i Sub sono spesso costretti a subire comportamenti vessatori, e raramente raggiungono cariche di potere e questo influirà notevolmente sul comportamento di alcuni personaggi che incontreremo. Sicuramente ha influenzato moltissimo il carattere di Lucifer, un uomo che ha ucciso senza troppi rimorsi, ma che è estremamente protettivo con Matt, sempre attento ai suoi bisogni, nonostante le sessioni erotiche intense e a volte dolorose cui lo sottopone: è un Dom esigente. Assisterete a scene impegnative, ma non vi sono mai eccessi che potrebbero infastidire il lettore, anzi, lui prova sempre un’istintiva antipatia, se non addirittura odio, per un Dom che si dimostra poco rispettoso verso qualsiasi Sub. Qui lo vedremo anche fare una singolare amicizia con una ragazza davvero esuberante, che sembra non temerlo affatto, e vederlo interagire con lei fa sorridere. Ritroviamo anche Dani, l’assistente di Matt, una Dom che ancora una volta avrà modo di dimostrare la sua amicizia sincera per il suo capo, sempre pronta a prendere le sue difese sia al lavoro che nella vita privata. Ma sarà proprio Matt che subirà i cambiamenti più notevoli, riuscendo a superare i traumi della sua infanzia. Dimostra, ancora una volta, che essere un Sub nell’intimità della propria camera da letto non impedisce a un uomo di essere forte e risoluto nella vita professionale.

La Durante è bravissima nel rendere le scene di BDSM estremamente intriganti, riuscendo a esprimere al meglio la vera essenza di un rapporto Dom e Sub, quella fiducia estrema che il sottomesso dona. È infatti la complicità che si avverte fra i due protagonisti a rendere la loro coppia così perfetta e convincente. È un libro davvero ben scritto, che ha al suo interno una trama corposa in cui troverete momenti teneri e pieni di sentimento, altri intensi e di grande sensualità, e due avvincenti scene col pugnale che non dimenticherete. Ma vi è anche molta azione, tradimenti, marchingegni fantascientifici e la dimostrazione della bravura di Lucifer come letale assassino. Un libro davvero bello, che deve essere letto sapendo che le scene BDSM, pur non essendo molte e non particolarmente crude, hanno una parte importante nella storia della coppia.

#1  Come ombre nella notte

#1.5  Come un brivido nel buio

#2  Come un marchio sulla pelle

 

 

 

Romanticamente Fantasy

Avatar
x

Check Also

Recensione in anteprima: “Guardia e Ladri – Serie Delitti e Disastri #2” di Rhys Ford

Buongiorno Fenici, oggi Lucia ci parla di “Guardia e Ladri – Serie ...