Da non perdere
Home / Recensione libri / Recensione in Anteprima: “Body” di Audrey Carlan (Trinity series #1)

Recensione in Anteprima: “Body” di Audrey Carlan (Trinity series #1)

Care Fenici, il libro che vi presentiamo oggi si intitola Body ed è stato scritto da Audrey Carlan

Cover realizzata da Sweet Fire

Gli uomini rovinano le donne.

Specialmente gli uomini come Chase Davis: bello, intelligente, ricco e potente. Non ho mai avuto speranze di sfuggirgli. Non volevo desiderarlo. Non volevo avere bisogno di lui. Non volevo innamorarmi. Ma lui non avrebbe mai accettato un no come risposta e io gli ho permesso di consumarmi. Un po’ alla volta, con i suoi modi arroganti, presuntuosi, e con quella sua ossessione per il controllo. Quando è entrato nella mia vita mi ero appena ripresa da una relazione sbagliata che mi aveva distrutta. Per questo mi sono decisa a dargli fiducia, per non chiudermi in me stessa. Ma nel momento esatto in cui l’ho lasciato entrare, mi ha circondata con una luce così brillante da accecarmi. Così che non vedessi la verità: gli uomini non rovinano le donne. Le divorano.

Il libro di cui vi parlo oggi è Body di Audrey Carlan, primo volume della Trinity series edito da Newton Compton.

La Carlan è diventata famosa in Italia nel 2016 quando Mondadori ha pubblicato i libri della Calendar Girl series, una serie di volumi estremamente erotici che erano molto piaciuti alle lettrici affezionate di questo genere. Questa volta mi ci sono voluta cimentare pure io, anche se negli ultimi anni non ho letto molto spesso erotic romance. Mi piacciono, infatti, le trame complesse e l’approfondimento psicologico dei personaggi, di cui gli erotici sono spesso privi. Ma armata di santa pazienza e coraggio ho affrontato Body.

E ho fatto benissimo a farlo!

Quello che ho avuto il piacere di leggere per voi in anteprima è un libro raffinato, primo di una trilogia già pubblicata in inglese nel 2014, e spero che per i prossimi volumi la casa editrice non ci faccia aspettare troppo. Certo, le tematiche trattate e la caratterizzazione dei personaggi non possono non ricordare, al lettore scafato, la serie Crossfire di Sylvia Day: il protagonista maschile, Chase Davis, è un miliardario bello come il sole, dal passato oscuro, misterioso e pieno di sofferenza, bruno, occhi azzurrissimi; la protagonista femminile, Gillian Callahan, per gli amici Gigi, è una dolce e indifesa fanciulla, occhi verdi e spettacolari capelli rossi, vittima di abusi in passato, che, guarda caso, si scopre lavorare per lui alla Safe Heaven, una fondazione di beneficenza che aiuta le vittime di violenza domestica. C’è la perfida ex che lo vuole riconquistare, e troviamo pure il fido autista/guardia del corpo che è stato vicino al povero Chase fin da bimbo. Lui ovviamente è super dominatore e controllante, lei fa della fuga l’arma migliore per relazionarsi con gli uomini. Fin dal primo incontro la passione tra di loro è travolgente, e si trasforma, molto in fretta, in una forza capace di abbattere le barriere difensive che entrambi si erano creati.

Niente di nuovo sotto il sole? No, niente.

All’inizio del libro ho avuto la tentazione di chiudere il mio reader. Ma poi qualcosa è scattato. La Carlan scrive benissimo. Ogni singola riga o dialogo sono coinvolgenti. Descrive con molta accuratezza i luoghi in cui si svolge l’azione, particolare che adoro, e riesce a rendere abbastanza credibile la storia. Cardine del libro è la violenza sulle donne, che lega Chase a Gigi: lui scopre solo molto avanti nella narrazione che lei non lavora solo nella Safe Heaven, ma che si è trovata dall’altra parte della barricata, aiutata a sopravvivere da quella stessa associazione che poi la accoglierà tra i suoi dipendenti.

Mi sarebbe piaciuto che si parlasse un po’ di più di questo tema, e Gigi non è caratterizzata benissimo, sempre in bilico tra la fuga e la passione sfrenata, consapevole che gli uomini sappiano solo rovinare le donne, con la loro possessività, con il controllo, con la violenza. Cede subito a un bellissimo Superman che la seduce al primo sguardo, ma Gigi è la classica eroina da romance erotico, e quindi ci sta questa sua perenne indecisione, questo suo chiedersi se fa bene a fidarsi di nuovo oppure no. Ci sta anche un suo carattere un po’ disubbidiente, contro altare dell’eccessivo controllo di lui.

Chase è… beh, notevole! L’uomo che ogni lettrice vorrebbe nel suo letto.

Ecco, l’ho detto. Amen.

Bello, intelligentissimo, intenso, ricco sfondato, scapolo playboy che in quattro e quattr’otto decide che Gillian è quella giusta, possessivo in quella maniera prepotentemente fisica che fa girare la testa anche a me che leggo, figuriamoci alla poveretta oggetto di tante attenzioni.

Sesso ne abbiamo? Anche troppo, direi! A volte inopportuno, a volte anche fastidioso, certamente molte volte eccessivo. Ma è un erotico, e ci deve essere, in abbondanza. È molto ben descritto, e davvero mai volgare.

Un libro solo all’apparenza banale, questo Body.

Perché Trinity series? La trinità celtica è il tatuaggio che Gigi e le sue amiche si fanno come simbolo di sorellanza. Tre sono le punte che la caratterizzano, racchiuse da un cerchio. Tre sono le fasi della vita: passato, presente e futuro. Tre sono le manifestazioni dell’uomo: corpo, mente e anima. Tre, infine, sono le divinità cristiane: Padre, Figlio e Spirito Santo. Gigi e Chase condividono la stessa esigenza di fuga dal passato, si incontrano nel presente e decidono di lottare per il loro futuro. Chase conquista prima il corpo di Gigi, che si arrende a lui. Ma saprà arrivare alla sua mente e, soprattutto, vincere il suo cuore e rendere la sua anima per sempre unita alla propria?

Sul finale del libro si affaccia prepotente la trama suspense che sarà il fulcro del secondo, difficilissimo, volume, Mind. So già che sarà dolorosissimo leggerlo, ma spero, a questo punto, di non dover aspettare troppo!

In inglese, a corredo della trilogia dedicata a Chase e Gigi, sono stati pubblicati nel 2017 due volumi paralleli e autoconclusivi, Life e Fate, dedicati a due delle amiche si Gigi, quelle soul sisters che le sono sempre accanto. Per le amanti degli erotici sarebbe un bel colpo poterli leggere entrambi!

 

Kiki

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

x

Check Also

Recensione: “Sly Bullhorn Brodsky, Offensive Line” di Jean Joachim (serie First & Ten #5)

Care Fenici, preparatevi a uno sport romance, oggi Lucia ci parla di “Sly ...

error: Contenuti di proprietà di RFS