Home / Historical Romance / Recensione: “Il segreto di Riverview College” di Susanne Goga

Recensione: “Il segreto di Riverview College” di Susanne Goga

 

Trama verde

 

Dopo il grande successo di I misteri di Chalk Hill, Susanne Goga torna con un romanzo avvincente, pieno di passione e mistero.

Londra, 1900: dopo la morte prematura dei genitori, Matilda Gray ha promesso a sé stessa di diventare una donna forte e indipendente, e finalmente ha realizzato il suo sogno: lavorare come insegnante di letteratura in un istituto esclusivamente femminile, il prestigioso Riverview College, che si erge imponente dietro una cancellata decorata da unicorni e centauri. Ma al rientro dalle vacanze estive, una notizia inaspettata accoglie Matilda: Laura Ancroft, una delle sue allieve più esuberanti e dotate, è partita per un viaggio con il suo tutore e non rientrerà a scuola. Proprio Laura che, con tutta la passione e il coraggio dei suoi diciassette anni, recitando i versi di una poesia aveva confessato a Matilda di essersi innamorata di lei. Qualcosa però non quadra: perché nessuno, nemmeno la compagna di stanza di Laura, ha più avuto sue notizie? E perché la preside vuole a tutti i costi mettere a tacere la vicenda? Poi, una mattina di ottobre, Matilda riceve una cartolina e scopre sotto i francobolli un messaggio cifrato, che la conduce proprio nella stanza di Laura: lì si nasconde un vecchio diario segreto. Chi è l’autrice di quel diario datato addirittura 1600? E cosa c’entra tutto questo con la scomparsa di Laura?

Recensione verde

Londra, inizi del Novecento. La città è in fermento ed è lo specchio dei cambiamenti che l’intero Paese si appresta ad attraversare. L’esperienza coloniale si è trasformata in imperialismo portando con sé conseguenze economiche e culturali, oltre a un dibattito politico sugli ideali di democrazia e giustizia. Ed è proprio in questo fervore che la questione femminile attecchisce. L’emancipazione della donna è un argomento sussurrato, ma sempre più presente in diversi ambienti.

Ne è un esempio in carne e ossa Matilda Gray, giovane insegnante presso un prestigioso istituto femminile, il Riverview College. Rimasta orfana di entrambi i genitori, ha preso in mano la propria vita scegliendo di continuare gli studi e di essere indipendente, al punto di andare a vivere in affitto presso l’eccentrica scrittrice Mrs. Westlake. Forte e determinata, Matilda tenta di scuotere il fratello, Harry, dall’inedia in cui è caduto dopo una delusione amorosa, ma rimane scossa quando lui sembra accettare il consiglio di non sprecare i suoi giorni arruolandosi nell’esercito.

Anche al Riverview College, Matilde si destreggia tra tradizione e innovazione, tra il riserbo richiesto dalla direttrice del collegio, Miss Haddon, e la sua personale convinzione che ci sia un’alternativa al matrimonio e alla maternità, considerati dalla società il traguardo cui deve ambire una ragazza perbene. Matilda sa che una realizzazione professionale è possibile e, con molto tatto, tenta in ogni modo di stimolare intellettualmente le sue allieve più promettenti.

Quando una di queste, Laura Ancroft, le confida di leggere Long Ago di Michael Field, una lettura considerata indecorosa secondo i canoni del tempo e del Riverview College, Matilda capisce. Prima che Laura le dedichi la poesia su un amore saffico, Matilda comprende che la vera rivelazione è l’amore che la sua studentessa prova per lei, più proibito di quel libro stesso, scritto in realtà da due donne sotto uno pseudonimo maschile per non risultare oltremodo oltraggiose.

Matilde cerca di trovare le parole più adatte per non incoraggiare quella passione, sa per esperienza riflessa del fratello quanto doloroso possa essere un amore non corrisposto, e la situazione di Laura è ancora più delicata, la sua posizione più precaria.

È l’ultimo giorno prima delle vacanze estive e Matilda spera che i tre mesi di sospensione scolastica possano giovare al cuore ferito di Laura.

Quando la ragazza non torna a lezione, Matilda si reca da Miss Haddon per informarsi sui motivi: in cuor suo teme di essere la causa dell’assenza, ma la direttrice le spiega che Laura Ancroft si è ammalata durante l’estate ed è partita con il suo tutore per un viaggio in Paesi dal clima più mite. Poche sono le speranze di rivederla: malgrado sia un’allieva brillante, Laura è in età da marito e il tutore è un uomo interessante, dal viso bello come “un santo preraffaellita”.

L’istinto di Matilda le dice che deve esserci dell’altro: come può una ragazza in salute diventare improvvisamente cagionevole nell’arco di una stagione? Perché la sua compagna di stanza non sa nulla? Un mese dopo Matilda riceve una cartolina da Laura con un messaggio cifrato che la conduce a uno scrigno contenente un medaglione del XVII secolo e un libricino, scritto a mano e illegibile per la maggior parte delle pagine, che Laura teneva nascosto nella sua stanza.

Da questo momento la narrazione de Il segreto di Riverview College entra nel vivo, accompagnando il lettore alla scoperta di una Londra oscura e misteriosa. Matilda andrà alla ricerca di Laura, sempre più convinta che il suo allontanamento non sia dovuto ad un malanno.

E sarà il momento di conoscere nuovi personaggi, ben delineati e credibili, come il Collezionista, Mr. Arkwright; il professor Fleming, e l’ambiguo e carismatico tutore di Laura, Charles Easterbrook. Non mancheranno segreti da disseppellire e intrecci degni di un giallo, storie di tradimenti, avidità e comportamenti al limite dell’umano, ma anche atti di fiducia, romanticismo e un amore delicato.

Il segreto di Riverview College è un romanzo perfetto per il periodo invernale, lontano dalle strenne natalizie.

Consigliato a chi ama centellinare le pagine di un libro, senza fretta, lasciando che la storia si snodi con i suoi tempi, a volte lenti, a volte incalzanti. Non adatto a chi cerca una lettura frenetica dai tempi immediati.

Fiamme-Sensualità-Nulla NUOVA

Violenza-Nulla

Recensione a cura di:

KailaSwarte

Editing a cura di:

River

Lascia un commento

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

 

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

Recensione: “La ragazza del faro” di Alessia Coppola

Buongiorno Fenici oggi la nostra Cristiana ha recensito ...