Home / Made in Italy autori italiani famosi ed emergenti / Recensione: “Il Profumo del sud” di Linda Bertasi

Recensione: “Il Profumo del sud” di Linda Bertasi

Trama

Luglio 1858. Un piroscafo prende il largo dal porto di Genova verso il Nuovo Mondo. Sul ponte, Anita vede la terraferma allontanarsi e, con essa, tutto il suo passato: una famiglia alla quale credeva di appartenere, i suoi affetti, una scomoda verità. A condividere il viaggio con lei, la matura Margherita e il suo protetto, il seducente Justin Henderson. Giunti in America, Margherita convince Anita ad essere sua ospite per qualche tempo, nella sua dimora a Montgomery. La ragazza accetta, sicura di dover ripartire al più presto. A farle cambiare idea saranno le bianche colline del Sud e un tormentato amore più forte delle sue paure. All’orizzonte, l’ombra oscura della guerra civile.

Recensione

Un romanzo capace di trasportarti oltre le pagine, in cui la passione dirompente di Linda Bertasi, prevale su ogni altra sensazione. Un viaggio, l’incipit di questo romanzo, che cambierà la vita della protagonista in maniera indelebile. Il mare accompagnerà Anita in un’America, terra bellissima e maledetta, devastata da una guerra sanguinosa che non solo non risparmierà nessuno, elargendo crudeltà e fiumi di sangue, ma di cui ad un certo punto il fervore per la vittoria, smarrirà il senso di una guerra che si combatte senza più un motivo plausibile. In questa tragedia, che si consuma inesorabilmente, e di cui l’autrice con sofferenza e meticolosità non ci risparmia nessun dettaglio, nasce, si staglia, sgomita con grande prepotenza un amore meraviglioso, in cui Anita e Justin, si perderanno e si completeranno in un finale bellissimo. Se dovessi attribuire un colore a questo romanzo direi che il ROSSO è senza dubbio il colore dominante, il rosso della passione e dell’amore, ma anche il rosso del sangue, un sangue che significa morte e che macchia in modo indelebile le meravigliose piantagioni di cotone, il cui bianco candido, richiamo della serenità e speranza, viene spazzato via dal rosso che conduce alla morte e distruzione. In un’America piegata da una guerra civile in cui gli uomini sono i peggior nemici di loro stessi, in cui si appropriano gli uni della libertà degli altri, degenerando in una tragedia di proporzioni immani, Linda Bertasi con grande rispetto, commuove e sorprende, e lancia un monito che va oltre la trama, che riporta alla storia, in cui l’UOMO non è solo il fautore delle sue più grandi disgrazie, ma l’unico in grado di porvi rimedio. È nella natura dell’uomo combattersi, così come lo è fermare gli orrori di una guerra sanguinosa e assurda. Un romanzo appassionante che oscilla tra amore e crudeltà in una simbiosi perfetta, che regala emozioni fortissime ed immagini evocative, rapendo il lettore e conducendolo in un viaggio fatto di luoghi, sapori e colori intensi e vivi, per poi sfociare, infine, in un epilogo denso di carisma e totalmente inaspettato.

Fiamme Sensualità hot

Recensione a cura di:

LadyLightmoon

Editing a cura di:

LadyLeonor

Recensione: “Il Profumo del sud” di Linda Bertasi
5 su 1 voti

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

x

Check Also

Recensore per un giorno: La lunga notte di Adele in cucina di Livia Aymonino

Grazie alla signora Laura Radiconcini che oggi è ospite come recensore speciale ...

error: Contenuti di proprietà di RFS