Home / Recensioni libri cult / Recensione: “Il marchio del Diavolo” di Colleen Gleason (serie Regency Draculia #2)

Recensione: “Il marchio del Diavolo” di Colleen Gleason (serie Regency Draculia #2)

Care Fenici, oggi Maljka ci parla di un libro CULT, “Il marchio del Diavolo” di Colleen Gleason (serie Regency Draculia #2)

Londra, 1804. Dimitri, Conte di Corvindale, non può permettersi di provare dei sentimenti. Per amore ha stretto un orrendo patto con Lucifero, un patto di cui porta il segno tangibile impresso sulla pelle e che alla fine non è servito a nulla, perchè la sua donna l’ha lasciato. Da allora ha deciso di chiudere il proprio cuore e di dedicare la propria vita immortale alla ricerca di un modo per liberarsi dell’infame marchio. Ma quei propositi iniziano a vacillare quando incontra la bellissima e caparbia Maia Woodmore e il desiderio di “assaggiarla” si fa sempre più intenso…

Lei lo circondò, il suo profumo dolce e speziato, l’atteggiamento sicuro di sé, le mani piccole e delicate, la veste scintillante e serica. La sua bocca… quell’entità che a tratti lo esasperava e a tratti lo intrigava, con la parte superiore appena più piena dell’altra, si ammorbidì, lasciando una spolverata di desiderio solleticante sulle labbra sensibili di lui, poi si allontanò. Dimitri la inseguì per prendere di più, ormai incapace di controllarsi completamente, e stavolta bevve più a lungo da quella bocca invitante, provocando un piccolo gemito delizioso che gli accese una nuova vampata di desiderio nel basso ventre. Il mondo era rosso e incandescente, il suo profumo floreale stuzzicante. Forse fu il riconoscere quel profumo, familiare e allo stesso tempo proibito, a consentirgli di aggrapparsi alle ultime tracce di controllo e ritrarsi. Per Dio e il Fato, non lei! Nessuno, ma soprattutto non lei!

Questo secondo capitolo della serie Regency Draculia scritto da Colleen Gleason per la collana Harmony Blue Nocturne, ha come nome originale “the vampire Dimitri” proprio perché, i due protagonisti principali di questa serie sono il vampiro Dimitri nonché conte di Corvindale uomo duro e senza sentimenti e Maya, la maggiore e più cocciuta delle sorelle Woodmore.

Tutto ha inizio con un perfetto susseguirsi di azioni che terminano con il primo capitolo di questa serie, ma visti dalla prospettiva di questi due tanto opposti e alquanto simili personaggi. Troviamo una Maya petulante e impettita, un litigio unico e continuo con il suo tutore Dimitri; assisteremo al loro primo bacio clandestino e allo sbocciare della loro storia d’amore perché finalmente capiranno che insieme sono più forti.

Mi piace tantissimo questa nuova idea di vampiri, uomini che cercano continuamente di riscattarsi sul male per provare a riconquistare la loro ormai perduta umanità.

Quello che invece non ho amato, ma l’ho già sottolineato anche nel precedente romanzo della serie, è che la storia di base è identica in entrambi (e a questo punto direi tutti e tre) i romanzi, tranne che per i protagonisti citati nelle varie storie. Questo secondo me porta il lettore ad annoiarsi un po’ non riuscendone a stimolare la curiosità nel proseguire. C’è di positivo che le atmosfere che quest’autrice è in grado di creare e descrivere sono sempre molto affascinanti e magiche.

Dimenticavo… il finale è un qualcosa di spettacolare, che ti lascia a bocca aperta e con le lacrime agli occhi!

#1  Patto col Diavolo

#2  Il marchio del Diavolo

#3  Il bacio del Diavolo

#4  Vampires of the Caribbean (novella inedita=

 

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Recensione: “Il Compagno prescelto” ( Programma Spose Interstellari #2 ) di Grace Goodwin

Buongiorno Fenicette oggi la nostra Lucilla ha recensito ...