Home / Contemporary Romance / Recensione: “Gioie e dolori” di Abigail Roux (Cut & Run vol. 8)

Recensione: “Gioie e dolori” di Abigail Roux (Cut & Run vol. 8)

Tornati a casa dopo l’inatteso richiamo in servizio attivo, i membri della squadra Sidewinder delle Forze di Ricognizione dei Marines si possono finalmente riunire ai loro cari e raccogliere i pezzi delle vite che erano stati costretti a lasciarsi alle spalle. Ty Grady torna da Zane Garrett solo per scoprire che tutto attorno a lui è cambiato… persino gli uomini con cui era andato in guerra. Ha appena il tempo di riabituarsi alla propria vita che suo fratello, Deuce, gli chiede di fargli da testimone al suo matrimonio. Ma non è la sua unica richiesta e Ty è costretto a chiamare aiuto per affrontare i problemi che il futuro suocero del fratello sembra aver attirato.

Nick O’Flaherty e Kelly Abbot accompagnano Ty e Zane al matrimonio, che si svolgerà su un’isola della Scozia, pensando di trovarsi lì solo per assecondare la paranoia di Deuce. Ma quando cominciano a spuntare i primi cadaveri e le barche iniziano ad affondare, i quattro si scoprono più coinvolti nei festeggiamenti di quanto avessero previsto.

Con il tempo che scorre veloce e il killer bloccato sull’isola insieme a loro, Ty e Zane devono attraversare un vero e proprio campo minato di amici, parenti e nemici per impedire che l’intera isola venga distrutta.

Credeva di aver saputo cosa fosse l’amore prima. Credeva di aver capito cosa significasse trovarsi al centro del mondo di qualcuno.

Si era sbagliato, perché non aveva mai sentito quello che stava provando in quel momento.

Gioie e dolori è l’ottavo volume della serie Cut & Run di Abigail Roux.

Sono stati proprio questi libri, con i loro meravigliosi protagonisti, a farmi avvicinare per la prima volta al genere. Zane e Ty con le loro vicende sentimentali e lavorative, capitolo dopo capitolo, mi hanno fatto innamorare di loro, mi hanno rapito, conquistato e fatto vivere sulla mia pelle tutte le emozioni che si potrebbero provare; ho gioito con loro, pianto con loro, ho fatto il tifo come poche altre volte per vedere finalmente la loro relazione diventare solida, costante e serena.

Detto ciò, a fine lettura di questo loro ultimo capitolo mi sono presa un po’ di tempo per riflettere prima di sedermi al computer e scrivere quello che andrete a leggere. Questa pausa è stata necessaria perché, se da un lato questo libro riconferma ancora una volta la bravura della scrittrice che è riuscita a creare una trama intricata ricca di mistero e suspense, dall’altra il piccolissimo spazio dedicato al rapporto di Ty e Zane mi ha lasciato l’amaro in bocca. Insomma, questa è la loro storia, il loro meraviglioso viaggio insieme, ma in questo volume, a tratti, mi è sembrato siano stati relegati al ruolo di personaggi secondari, il tutto mentre Nick monopolizzava la scena. Adesso, avessi voluto leggere così tanto su di lui, sulla sua storia, le sue paure, i suoi problemi, i suoi rancori, la sua relazione con Kelly (continuo?), avrei aspettato l’uscita italiana della serie a lui dedicata (cosa che farò sicuramente!), ma questa non è la sua serie… è quella di Ty e Zane. Non fraintendetemi, i  momenti tra i due ci sono e sono tutti molto emozionanti, contornati dalla sottile ironia che caratterizza la coppia ma sono veramente molto pochi!

Ma andiamo a noi, cercherò di raccontare il libro in linea generale, perché non voglio assolutamente anticiparvi nulla sui tanti colpi di scena che andrete a leggere.

Questo volume inizia con il ritorno a casa di Ty e della sua squadra, dopo sei lunghissimi mesi in missione. Nonostante siano uomini abituati a ciò che il loro lavoro comporta, è palese sin da subito che tutti hanno una strana luce negli occhi, conseguenza di quello che hanno dovuto affrontare. È Nick, migliore amico di Ty, in particolar modo a comportarsi in modo inusuale.   

Finalmente Ty e Zane possono stare insieme, viversi liberamente alla luce del sole e sotto gli occhi di amici e parenti. Il loro rapporto ormai è diventato quello a cui entrambi segretamente hanno sempre aspirato. Un amore, il loro, puro, sincero, basato sulla fiducia e sulla consapevolezza.

Era l’ancora di cui aveva sentito la mancanza nell’ultimo anno, l’unica cosa che riusciva a tenerlo a terra quando cominciava a sentirsi perso.

Questo però comporterà un problema lavorativo per i due, il dipartimento infatti, non ammette relazioni sentimentali tra colleghi che lavorano a stretto contatto. Ma la loro separazione, per entrambi, non è un’opzione nemmeno lontanamente da prendere in considerazione e sarà Ty, con un bellissimo gesto d’amore verso il compagno, a prendere in mano la situazione.

Nel frattempo, il fratello di Ty chiede a lui e Zane di partecipare al suo matrimonio che si terrà in un’isola privata scozzese e, a causa di alcune minacce fatte alla famiglia della futura sposa, si uniranno ai due Nick e Kelly. I quattro arriveranno sull’isola ma si sa… per Ty e Zane vacanza è sinonimo di guai. Una serie di omicidi sconvolge e terrorizza tutti gli invitati e impossibilitati a chiamare le autorità, saranno proprio i quattro a condurre le indagini nella magnifica ambientazione scozzese e, nello specifico, in un vecchio castello pieno di segreti. Interrogatori, false piste, aggressioni e inseguimenti, saranno intermezzati da un lato da scene che ci mostreranno l’ormai consolidato amore di Ty e Zane e dall’altro prenderemo coscienza che il rapporto tra Ty e il suo migliore amico non è più quello di un tempo.

Una trama magistrale, mai scontata, mai prevedibile, che mi ha completamente rapita. I colpi di scena saranno tanti e proprio quando penseremo di aver finalmente individuato il cattivo, (o meglio TANGO. Tranquille niente spoiler sto solo imparando il gergo militare :D) le carte si mescoleranno di nuovo.

Insomma, nulla da eccepire sotto il punto di vista suspense. Dico solo che, da grande amante della coppia, mi sarebbe piaciuto leggere molto di più del loro amore e non solo qualche breve attimo rubato tra una vicenda di Nick e l’altra.

Ty e Zane il loro rapporto, il loro sentimento, se lo sono guadagnati e sudati, volume dopo volume con grandissime difficoltà e meritavano che la loro storia fosse decisamente più centrale.

<<Voglio solo dire…>> Prese un gran respiro e guardò di nuovo il suo uomo negli occhi. Aveva uno sguardo così sincero mentre lo guardava in quel modo che riusciva sempre a farlo sentire profondamente amato.

<<Voglio dire che tutte le esperienze della mia vita… desidero averle con te>>

Per il resto leggetelo, perché poche altre serie riescono a combinare bene tra loro ingredienti come: suspense, azione, ironia, famiglia, amicizia ma soprattutto… amore!

A cura di:

Recensione: “Gioie e dolori” di Abigail Roux (Cut & Run vol. 8)
Vota qui L\'articolo.

Tornati a casa dopo l’inatteso richiamo in servizio attivo, i membri della squadra Sidewinder delle Forze di Ricognizione dei Marines si possono finalmente riunire ai loro cari e raccogliere i pezzi delle vite che erano stati costretti a lasciarsi alle spalle. Ty Grady torna da Zane Garrett solo per scoprire che tutto attorno a lui è cambiato… persino gli uomini con cui era andato in guerra. Ha appena il tempo di riabituarsi alla propria vita che suo fratello, Deuce, gli chiede di fargli da testimone al suo matrimonio. Ma non è la sua unica richiesta e Ty è costretto a&hellip;

Score

Voto Miky 4

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

katrin

x

Check Also

Recensione: “Bad Romance” di Jen McLaughlin

Una brava ragazza si innamora del ragazzo più sbagliato che ci sia: ...

error: Contenuti di proprietà di RFS