Home / Recensione libri / Recensione: Ghost Moon. La casa dei misteri di Heather Graham Bone Island Trilogy #3

Recensione: Ghost Moon. La casa dei misteri di Heather Graham Bone Island Trilogy #3

Titolo: Ghost Moon. La casa dei misteri
Serie: Bone Island Trilogy #3
Autore: Heather Graham
Editore: Harlequin Mondadori
Genere: Paranormal Romance
Data d’uscita: 20 Giugno 2012

La serie Bone Island Trilogy:
0.5 Ghost Memories (inedito in Italia)
1. Ghost Shadow: L’isola delle ossa
2. Ghost Night. La sposa fantasma
3. Ghost Moon. La casa dei misteri

Quando scopre il corpo senza vita di Cutter Merlin, Liam Becket pensa subito che la sua morte sia legata a qualcosa di soprannaturale. E non solo perché il vecchio stringe tra le mani un volume di esorcismi e uno scrigno misterioso. Qualcuno riferisce infatti di aver visto ombre inquietanti aggirarsi nel giardino. E Kelsey, la nipote di Cutter, tornata a Key West per occuparsi della collezione del nonno, ha la costante sensazione di essere osservata. Per giunta, un persistente odore di morte aleggia nell’antica dimora, come se la casa fosse infestata da uno spirito malvagio… È evidente che nella villa agiscono pericolose forze oscure, e Liam, che sa per esperienza come a volte le storie di fantasmi siano vere, è deciso a proteggere il suo primo e unico amore a qualunque costo.

 

Questa è la mia primissima considerazione dopo aver terminato questa trilogia: leggerò sicuramente tutti gli altri libri di quest’autrice! Ho amato follemente la sua scrittura fluida, le ambientazioni caratteristiche, i cenni storici all’inizio di ogni capitolo della serie e la caratterizzazione dei personaggi stessi.
A parer mio questo è il libro più inquietante dei tre. Preparatevi a vivere brividi di paura lungo la schiena e a sentire la pelle d’oca.

” C’è qualcosa che non va in quell’edificio, il male si annida tra quelle mura. Merlin stava combinando qualcosa, forse era un adoratore del demonio.. è proprio a causa di ciò che ha fatto, ora c’è qualcosa all’interno di quelle pareti, qualcosa che ha preso vita in quel luogo, un’entità malvagia.. una presenza che è… lasci che glielo dica… un’autentica forza del male”

Cutter Merlin è, o per meglio dire era, il proprietario di “casa Merlin”, una vecchia casa vittoriana alquanto stramba per gli isolani, ma pienissima di reperti storici, reliquie e strani libri sulla magia nera.
Merlin amava stare rinchiuso in quella casa, ma nessuno lo vede ormai da giorni. Liam, il poliziotto della famiglia Beckett, decide di fare un giro di ricognizione. Suona per salutare, ma non trova nessuno in casa, decide così di entrare dalla lavanderia e sente odore di morte. Viveva solo, ma Liam pensa subito che la sua morte non sia un caso e nemmeno naturale ma che sia legata a qualcosa di soprannaturale e non solo perché il vecchio stringe tra le mani un volume di esorcismi e uno scrigno misterioso. Qualcuno riferisce infatti di aver visto ombre inquietanti aggirarsi nel giardino.
Liam si sente in dovere di chiamare l’unica persona ancora in vita legata a questo strambo uomo: Kelsey, la nipote.
La ragazza era cresciuta con Liam e con gli altri componenti delle famiglie Beckett e O’Hara, conosciuti nei due capitoli precedenti della serie, ma erano anni che non tornava sull’ isola. Tempo prima, il padre, dopo la morte “accidentale” della madre a causa di una caduta dalle scale, aveva deciso di portarla in California, dove viveva da allora. Per tutti quella casa trasuda morte e sventura, ma non per Kelsey.
Inizierà così una corsa contro il tempo nella ricerca della vera reliquia che Merlin teneva tra le mani: un cofanetto che si pensa risalente all’epoca di Giovanna D’arco e contenente le sue ceneri. Ma quello che più interessa è il suo contenuto: un diamante del valore di svariate migliaia di dollari. Chi sarebbe disposto a uccidere per un valore simile?
Durante l’indagine incappiamo in altri omicidi, qualcuno cerca di entrare nella proprietà e le fa strane telefonate, ma chi è il responsabile di tutto ciò? Chi esegue sacrifici con delle capre sulla spiaggia?
Ad aiutarli troviamo Bartolomew, un corsaro del Diciannovesimo secolo e amico di Katie fin da quand’era piccola… peccato che sia un fantasma! Lui è il personaggio che ho amato più di tutti!! E’ il loro sorvegliante nelle situazioni di pericolo e colui che mi ha fatto fare grasse risate durante la lettura.
Ormai avrete capito che in ogni capitolo della serie c’è una storia di amore e sesso, e in questo caso nascerà tra Liam e Kelsey. Tutto inizia per caso, lui rimane per non lasciarla sola in quella casa maledetta e in un attimo ci ritroveremo davanti a del sesso sfrenato.
È evidente che nella villa agiscono pericolose forze oscure, e Liam, che sa per esperienza come a volte le storie di fantasmi siano vere, è deciso a proteggere il suo primo e unico amore a qualunque costo.
È una serie che ho amato fin dall’inizio ma quest’ultimo capitolo è quello che più mi resterà nel cuore.


ladykira

ladykira
Babyladykira Admin founder RFS

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: Un’altra prospettiva di Annabelle Jacobs

COLLANA: RAINBOW Titolo: Un’altra prospettiva Titolo originale: Always ...