Home / Recensioni libri cult / Recensione: “Gelida” di Kendra Elliot (serie Bone Secrets #2)

Recensione: “Gelida” di Kendra Elliot (serie Bone Secrets #2)

Fenici che amate i thriller, oggi è il vostro giorno! Maljka ci parla di “Gelida” di Kendra Elliot (serie Bone Secrets #2)

Brynn Nealey, infermiera forense in un’unità di ricerca e soccorso nell’Oregon, affronta una pericolosa tormenta alla ricerca dei superstiti di un incidente aereo sulla Catena delle Cascate, avvenuto durante il trasporto di un pericoloso detenuto. Al suo fianco, Alex Kinton, un comandante federale che si è unito alla squadra di Brynn e che dietro l’incarico ufficiale nasconde un interesse personale. Quando i membri della squadra raggiungono i rottami dell’aereo, scoprono che a bordo sono tutti morti; tutti tranne l’uomo inseguito proprio da Alex, il quale si dimostra pronto a tutto pur di raggiungere il suo scopo in quella landa selvaggia coperta di neve. Ma lavorare al fianco di Brynn, che si rivela intelligente e generosa, rende difficile conciliare il suo piano di vendetta con il sentimento sempre più forte per una donna capace di mettere in gioco la propria vita per aiutare gli altri. Cosa succederà al brutale istinto di Alex, quando alla fine avrà l’occasione di affrontare l’uomo che gli ha rovinato la vita?

Ogni centimetro della sua pelle era all’erta; tutti i nervi provavano un disperato bisogno.

Si, aveva bisogno di lei.

Aveva bisogno che lei lo toccasse, che ridesse con lui.

Aveva bisogno di lei per sempre.

Questo è un libro che va decisamente letto in estate! Neve, freddo, valanghe e cuori di ghiaccio la fanno da padrone in questo thriller erotic suspense.

Troviamo una trama ricca di notti gelide e assassini spietati, in grado di uccidere a sangue freddo e senza alcun rimorso.

Brynn è un’infermiera forense in grado di cacciarsi in guai più grossi di lei e con un passato alquanto tormentato. Occhi castani dallo sguardo caldo, capelli color del miele e labbra così morbide che reclamano baci al primo sguardo, ma con un carattere fin troppo difficile per essere gestito da un uomo qualunque. Ha cambiato diverse famiglie affidatarie, la madre era un’alcolizzata e il padre sempre assente; nonostante tutto, o forse a causa del dono innato in noi donne di fare le crocerossine, ha deciso di fare un lavoro dove gli altri vengono al primo posto togliendo tempo per sé, e così ha sempre avuto relazioni precarie e uomini alquanto inaffidabili.

Alex è un ex Marshall con un passato turbolento, capelli brizzolati, spalle larghe e occhi di ghiaccio. Chiaro è che tra i cumuli di neve, valanghe e notti al gelo, tra i due nascerà qualcosa, ma non voglio svelarvi altro.

Entrambi, insieme ad una squadra speciale, sono incaricati di recuperare dei probabili sopravvissuti di un aereo precipitato a causa di una violenta turbolenza e un piano di volo modificato per un atterraggio segreto, e al cui interno si scoprirà esserci il peggior serial killer di tutti i tempi… ma qualcosa non quadra in questo incidente, non può esserci così poca scorta per un essere di quel calibro… Darrin Besand, l’incubo più oscuro di Alex, si troverà ad essere preda e cacciatore allo stesso tempo. Si scopriranno oscuri segreti ai vertici della sicurezza, e misteri celati da tempo.

Per i primi due terzi del libro non capivo dove l’autrice volesse arrivare, mi è sembrato uno di quei documentari dove vedi neve e pinguini ovunque senza mai arrivare ad una fine; invece, nell’ultima parte del romanzo, tutta la trama è stata sviluppata, ci sono stati moltissimi colpi di scena e risvolti inaspettati. La scelta di mettere una punta di romance secondo me è stata azzeccata, così da rendere la lettura piacevole anche per chi, oltre al classico thriller, ama anche il romance.

I personaggi sono molto ben delineati, i due con più carattere sono i protagonisti/antagonisti, ossia Alex e Darrin; l’ambientazione gelida e solitaria è passata in secondo piano, ma è ben integrata con i sentimenti suscitati durante la lettura. Chiaramente non si possono descrivere i singoli fiocchi di neve, sarebbe un romanzo infinito!

Per me è stata una lettura molto piacevole che consiglio sia agli amanti dei thriller che dei romance, troverete torte per le vostre papille ahaha

#1  Nascosta

#2  Gelida

 

 

Romanticamente Fantasy

Avatar
x

Check Also

Recensione: “Sempre più vicini” di Gena Showalter (serie Original Heartbreakers #1)

Care Fenici, Lucia ci presenta “Sempre più vicini” di Gena Showalter (serie Original ...