Home / Erotic Romance / Recensione: Fuga dalla realtà di Lisa Renee Jones (La doppia vita di Amy Bensen #1)

Recensione: Fuga dalla realtà di Lisa Renee Jones (La doppia vita di Amy Bensen #1)

 

Trama rosa

infinite possibilità …

infinita passione …

infinito pericolo ….

Il suo tocco mi avvolge come una spirale, caldo e dolce, malizioso e bollente. Non dovrei fidarmi di lui. Io non dovrei dirgli i miei segreti. Ma come non farlo quando lui è il motivo per cui respiro? Lui è quello che di cui ho bisogno.

Alla giovane età di diciotto anni, una tragedia e un oscuro segreto costringe Lara a fuggire da tutto ciò che ha conosciuto e che ama per iniziare una nuova vita. Ora anni più tardi, con una nuova identità come Amy, ha finalmente osato credere di essere stata dimenticata, anche se lei non può dimenticare. Ma proprio quando abbassa la guardia, i fantasmi del suo passato sono pronti a punirla, costringendola di nuovo alla fuga. Su un aereo, lottando per affrontare la devastazione della perdita di tutto di nuovo e di ricominciare da capo, Amy incontra Liam Stone, un oscuro ed incantevole  miliardario che vive da recluso e che è anche un brillante e famoso architetto prodigio. Un uomo che sa quello che vuole e lo persegue. E quello che vuole è Amy. Rifiutando di accettare un “no” come risposta, lui la trascina in una relazione passionale, spingendola oltre i suoi limiti erotici. Vuole possederla. Le fa desiderare di essere posseduta. Liam pretende tutto, e non accetta niente di meno. Ma cosa succede se lei è troppo devastata dalla tragedia per riconoscere quando lui vuole più di quanto lei dovrebbe dare? E cosa succede se c’è di più da sapere su Liam di quanto sembri?

Recensione rosa

 

Datemi tre parole: Lisa. Renee. Jones. E mi renderete la persona più felice sulla faccia della terra.

Questa donna mastica erotismo e suspense come fossero un chewingum e poi se li divora in un sol boccone. C’era riuscita tempo fa con la “Inside Out trilogy” e adesso lo sta facendo di nuovo con questo libro, il primo di una nuova accattivante trilogia che già promette fuoco e fiamme. Quelle di due protagonisti come Liam e Amy, un uomo e una donna che si incontrano per caso su un volo di prima classe partito da New York e diretto a Denver e l’attrazione che scoppia tra loro è superata solo dalla sconcertante capacità di lui di leggerle dentro l’anima come fosse un libro aperto. Tutto questo è sbagliato. Insensato. Pericoloso. Perché Amy nasconde un carico di segreti piuttosto ingombranti e non può permettersi di iniziare una relazione con un uomo così magnetico, esigente e autoritario come Liam Stone.

Chi è Amy Bensen? Questa è una delle tante domande che mi hanno logorato la mente per quasi tutta la durata del romanzo. Posso solo dire che questa ragazza appare come una preda in fuga da sei anni, costretta a cambiare continuamente la propria identità per nascondersi da qualcuno che ha rischiato di farle del male e che potrebbe farlo ancora. Ma chi sia quel “qualcuno”, per ora non ci è dato saperlo.

Chi è Liam Stone? Questa invece è una domanda a cui credo di poter rispondere e con immenso piacere.

E’ un giovane architetto miliardario che gronda virilità dalla punta delle ciglia alla suola delle scarpe.

E’ l’unico uomo capace di ingabbiare le paure di Amy e di sconfiggere i suoi mostri più terrificanti, è un’àncora solida e un po’ prepotente che può donarle quella pace che non è mai riuscita a trovare, disposto a tutto pur di impedirle di scappare di nuovo. Perché per quanto lei si dimostri coraggiosa e diffidente, pensando continuamente a strategie per separarsi da lui, a Liam Stone è impossibile dire di no. Impossibile.

La sua dolce possessività non è mai risultata indigesta o esagerata, perché con le sue parole e le sue azioni quest’uomo gronda una sicurezza e una sensualità capaci di arrivare dritte al bersaglio e fare centro ogni dannatissima volta. Stuzzicando tutte le mie terminazioni nervose, con un’abilità che appartiene solo ai protagonisti maschili di Lisa Renee Jones, che assomigliano alla lava incandescente di un vulcano che brucia lentamente e consuma inesorabilmente tutto ciò che incontra lungo il suo cammino.

«Sei una donna bellissima che merita di essere scopata come si deve e deduco da come ti comporti e dalle tue risposte alle mie domande che non l’ha mai fatto nessuno. Voglio essere io a rimediare. Lo voglio tantissimo. Forse persino troppo. Non so da che cosa stai fuggendo, ma so che stai fuggendo. Non ti sto chiedendo di dirmi il motivo, ma ho ogni intenzione di farti dimenticare tutto tranne che cosa si prova ad avere la mia lingua e la mia erezione dentro di te.»

Gesù… fatemi respirare un attimo, perché mi sta risultando difficile.

Come ho già accennato all’inizio, però, non è solo la sensualità a fare da padrona in questo libro, perché siamo spesso circondati da segreti che stuzzicano la nostra attenzione in modo sempre più pressante, menzogne e sospetti che ci impediscono di capire se si tratta di realtà o finzione, di vero pericolo o semplici paranoie, di subdole macchinazioni o banali coincidenze…. e tutto questo non fa che accrescere a dismisura la deliziosa tensione che assaporiamo capitolo dopo capitolo.

E intanto la nostra mente si affolla di altre domande, sull’identità del misterioso guardiano, su quella di Jared e Meg, sul passato di Amy e sul significato dei frequenti flashback che dovrebbero aiutare a chiarirci un po’ le idee sulla storia di questa giovane fuggitiva. Ma soprattutto su Liam. Che credevo di conoscere bene, ma a questo punto non ne sono più tanto sicura.

Quando Lisa Renee Jones prende una penna in mano, è musica per le mie orecchie, ma soprattutto gioia e tormento per i miei sensi. Perché le sue storie così vivide, così peccaminose e così intense sono capaci di scatenarti brividi di eccitazione abilmente mescolati a brividi di tensione. E in questo lei è maestra.

Come è maestra nel lasciarti sempre a bocca asciutta con i suoi finali che somigliano a un salto nel vuoto, che ti riempie di troppe assillanti congetture e non ti permette di trovare risposte fino a quando non hai il libro successivo tra le mani.

Fiamme-Sensualità-hot NUOVE

 

Recensione a cura di:

Nikky

 

Editing a cura di:

Bettina

 

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Non volevo fosse amore” di Joanna Wylde – Serie Reapers MC Series #1

Reaper’s Series Marie non ha bisogno di altre ...