Da non perdere
Home / Recensioni MM / Recensione: “Forgiveness” di Gaby Crumb (Red Shadows #5)

Recensione: “Forgiveness” di Gaby Crumb (Red Shadows #5)

È tempo di vendetta!
La resa dei conti è finalmente arrivata.
Ash vuole ritrovare suo fratello, Sean vuole tenere il suo compagno al sicuro.
Le ombre si ritroveranno finalmente davanti a Lucas ma nuove rivelazioni attendono i Red Shadows e la vendetta tanto agognata, potrebbe avere dei risvolti inaspettati…

COSA SUCCEDE QUANDO, DOPO ANNI DI LOTTE E DOLORE, IMPROVVISAMENTE SCOPRI CHE TUTTO QUELLO CHE SAPEVI NON CORRISPONDE ALLA VERITÀ?

Sean, Ash, Cameron, Axel e Colin sono amici da sempre, e insieme hanno fondato i Red Shadow, una banda nata quando erano ancora adolescenti, e creata per perseguire il loro desiderio di vendetta. Vendetta contro Lucas, il capo dei Devil, colui che ha ordinato l’uccisione di tutti i loro genitori, un gruppo di persone che si opponevano alle loro violenze e tentavano di proteggere i propri figli dai loro loschi traffici. Lucas pensava, in questo modo, che sarebbe stato facile sottomettere dei ragazzini orfani, invece, ha scoperto di essersi creato nemici feroci che non si arrenderanno mai. Dopo qualche tempo, i Red Shadow, vengono reclutati e affiancati da un’unità segreta dell’FBI, che si prefigge lo stesso scopo; la ricerca di prove per bloccare i traffici di Lucas sfruttando l’astio che è presente fra le due bande, per indagare con discrezione. Da questo momento in poi, il loro gruppo allargato è chiamato la squadra delle Ombre. Ogni volta però che pensano di essere ad un passo dal successo, qualcosa va storto, e questo fa capire all’unità che forse c’è una talpa fra loro. Le prove portano dritti a  Cameron, che viene arrestato, ma i componenti dei Red Shadow sono certi che il loro amico sia innocente: le prove sono troppo perfette, e il dubbio che ai piani alti dell’FBI ci sia qualcuno sul libro paga di Lucas, diventa quasi una certezza. Dopo aver subito un attentato al momento del suo trasferimento, Cameron riesce a fuggire ed ora è ricercato. La squadra è in allerta, ormai sanno di non poter contare che su se stessi, e sul loro capo JD, che non abbandona mai i suoi uomini. Ed è qui che ci avevano lasciati i libri precedenti.

 In “Forgiveness”, le Ombre stanno tentando di capire cosa sia successo e dove Cameron si sia nascosto, ma soprattutto, perché non si sia messo in contatto con loro tramite i posti segreti e sicuri che sono stati da tempo concordati, proprio per un’evenienza come questa. Ash è molto preoccupato, e guardando delle foto del fratello, intuisce dove può essersi nascosto e decide di andare ad indagare senza dire niente al suo compagno. Senza saperlo, però, viene pedinato dagli agenti dell’FBI che tentano di arrestare nuovamente Cam. L’intervento delle Ombre lo impedisce, ma da ora in poi, tutti loro sono ricercati, in fuga ed incapaci di sapere di chi potersi fidare. Raggiunto un luogo sicuro, Cameron riesce finalmente a svelare agli amici i retroscena del suo arresto e rivelare loro che tutto faceva parte di un piano di cui lui solo, e pochi altri, erano a conoscenza: una nuova organizzazione segreta sta per essere rivelata, l’NSA, che da tempo sorveglia alcuni agenti dell’FBI. Da questo momento in poi, tutto precipita in poco tempo e mentre i Red Shadow stanno per avere un incontro che cambierà tutto ciò in cui credevano, Sly e Connor finalmente si troveranno di fronte a Lucas, il loro padre, l’uomo che essi odiano più di qualunque cosa.

Un plauso per Gaby Crumb, che dopo cinque libri in cui pensavamo di avere capito tutto, riesce nel giro di qualche pagina a stravolgere ogni cosa. Una vicenda incredibilmente intricata, specie in quest’ultimo capitolo, spesso  raccontata con durezza e con un linguaggio crudo ma anche capace di regalarci storie d’amore di grande dolcezza. Mi sono piaciute tutte le coppie che si sono formate  in questi libri: il loro scoprirsi innamorate, alle volte sorprendendo se stessi e regalando scene passionali molto intense.  Ma è il finale travolgente che mi rimarrà più impresso: la vendetta, tanto cercata e finalmente ottenuta. Ma non solo, la vendetta di questi ragazzi, è soprattutto la rivalsa di un personaggio che per tutta la vita ha dovuto mentire, circondato da nemici, senza mai poter essere se stesso. Sicuramente ha sbagliato, ma il suo riscatto finale  lo redime almeno in parte, ed è davvero penoso pensare a come possa essere stata la sua vita. Una serie che va letta rispettando la sequenza dei libri, per poter essere gustata e non rovinarsi le sorprese che attendono il lettore lungo il cammino. Intrigante e piena di azione. L’unica pecca che le posso trovare è la parte finale: difficile crederla veritiera, troppo intricata e machiavellica ma non per questo la si legge con meno piacere.

A cura di:

Recensione: “Forgiveness” di Gaby Crumb (Red Shadows #5)
Vota qui L\'articolo.

È tempo di vendetta! La resa dei conti è finalmente arrivata. Ash vuole ritrovare suo fratello, Sean vuole tenere il suo compagno al sicuro. Le ombre si ritroveranno finalmente davanti a Lucas ma nuove rivelazioni attendono i Red Shadows e la vendetta tanto agognata, potrebbe avere dei risvolti inaspettati... COSA SUCCEDE QUANDO, DOPO ANNI DI LOTTE E DOLORE, IMPROVVISAMENTE SCOPRI CHE TUTTO QUELLO CHE SAPEVI NON CORRISPONDE ALLA VERITÀ? Sean, Ash, Cameron, Axel e Colin sono amici da sempre, e insieme hanno fondato i Red Shadow, una banda nata quando erano ancora adolescenti, e creata per perseguire il loro desiderio…

Score

Voto Lucia63 4

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Federica

x

Check Also

Recensione: “Panni sporchi” di Heidi Cullinan (Serie Tucker Springs n. 3)

Il vero amore non sempre scorre dritto come un fiume limpido. Ma ...

error: Contenuti di proprietà di RFS