Da non perdere
Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Recensione film: Solo – a Star Wars story

Recensione film: Solo – a Star Wars story

Appassionati di fantascienza eccoci con la recensione di  Solo – a Star Wars story scritta in anteprima dalla nostra Malefica.

 

Bentornati amici!

Oggi voglio parlarvi di uno degli spin off di Star Wars, ovvero Solo – a Star Wars story, il film su uno dei personaggi più amati della saga.

Fa parte dei film che integrano gli otto della saga principale, quella degli Skywalker (ep IX comincerà le riprese a fine giugno di quest’anno per poi vedere la luce il 20/12/2019).

Iniziamo? 

Corellia.

Un pianeta dominato dai cantieri navali e dalla tirannia.

Il giovane Han si guadagna da vivere nei bassifondi della città, raggirando, rubando e usando la sua notevole parlantina. Con Qi’ra, la sua migliore amica, vuole andarsene da quel posto usando un po’ di Coassio che ha preso.

Grazie alla sua intelligenza, si libera da Lady Proxima (un vermone schifoso e allucinante) e porta Qi’ra con sé. Qi’ra è più di un’amica per Han… o almeno lui vorrebbe di più.

Mentre stanno per imbarcarsi, le guardie di Proxima sono alle loro calcagna. Corrompono una guardia imperiale e mentre Han passa attraverso il varco, Qi’ra no. Le promette che tornerà a prenderla e diventerà il migliore pilota della galassia.

Decide di arruolarsi nell’accademia imperiale e quando gli chiedono il nome, lui risponde Han, ma non ha un cognome e così gli viene dato dall’ufficiale. Solo, Han Solo.

Tre anni dopo.

Cacciato dall’accademia imperiale perché troppo autonomo, Han relegato nella fanteria, sta combattendo su un pianeta fangoso, ma sappiamo tutti che il suo destino è un altro.

Nota che alcuni soldati non sono chi dicono di essere, sono dei ladri. Lui testardo ed ostinato vuole unirsi a loro per cambiare la sua vita, ma viene gettato in una cella piena di fango dove c’è la Bestia che altri non è che Chewbecca, incattivito dalla prigionia e furioso. Han lotta contro di lui e sta per avere la peggio quando inizia a capirlo, parlando il Wookie con lui.

I due si salvano e riescono a salire sulla nave. Il ladro si chiama Tomas Beckett, la sua compagna Val e il pilota è una scimmia con 4 mani.

Non si fidano ancora di lui, ma Tomas sì e lo mette al corrente del piano, ossia rubare Coassio raffinato da un treno.

Scene d’azione mirabolanti, inseguimenti e la comparsa di un gruppo di pirati fa perdere loro il carico. Che fare?

Beckett, assieme ad Han e Chewbecca, incontrano Dryden Vos, diciamo il boss più in vista di tutti i sindacati criminali, che fa parte dell’Alba Cremisi. Han ritrova Qi’ra, ora legata a Vos (attenzione, lei non è ciò che sembra!)

Vos ha bisogno di quel carico ma Han pensa a un nuovo piano: prendere Coassio grezzo da Kessel e portarlo su un pianeta minerario per raffinarlo. Vos accetta e manda con loro Qi’ra.

Serve una nave e lei li indirizza dal migliore contrabbandiere della galassia: Lando Calrissian.

Lando si prende quasi gioco di Han e il nostro eroe lo sfida ad una partita di Sabacc. Sta vincendo Han e sul piatto c’è la nave di Lando, ma il contrabbandiere lo batte (in seguito scopriremo che ha barato).

Anche Lando, con L3 (un droide femmina), si unisce alla spedizione e, signore e signori, ecco il Millennium Falcon.

Bellissimo. Stupendo. Completo di guscio di salvataggio anteriore (quindi non vi preoccupate se vedete il Falcon strano).

Il Falcon si dimostra una nave formidabile e Han dice di averle già vista da piccolo dato che suo padre costruiva quei modelli. Il Falcon è un mercantile corelliano.

La rotta di Kessel è pericolosa e bisogna passare attraverso il Maelstrom, una gigantesca tempesta a ioni dove se le navi si avventurano, non ne escono più. C’è solo un corridoio che porta a Kessel. Atterrati, grazie ad un piano, riescono a prendere il Coassio grezzo e a portarlo via, ma devono fare in fretta, al di sopra di una certa temperatura diventa instabile e scoppia.

L3 muore e Lando viene ferito così sarà Han a guidare il Falcon (mi sono commossa), soprattutto quando Chewie si siede al fianco di Han come copilota. Mettono la memoria di L3 nel navicomputer del Falcon e cercano una nuova via di fuga sfuggendo, ad uno Star Destroyer e ai caccia Tie. E così, la rotta di Kessel fu fatta in 12 Parsec.

Arrivati sul pianeta minerario, il Coassio viene raffinato, ma arrivano i predoni. Scopriamo che il loro capo, Enfty Nest è una donna che combatte con i suoi uomini per qualcosa più grande che sta vedendo la luce (futura Resistenza).

SPOILER

Portano il Coassio da Vos, lui pensa che sia falso e che Beckett li ha traditi, alleandosi con Vos. Qi’ra tradisce a sua volta, dopo che Beckett va via con il Wookie. Qi’ra sta per uccidere Han ma è solo una finta perché si gira e uccide Vos. Quando Han scende dallo yacht capisce che Qi’ra non andrà mai con lui.

Cerca di convincere Beckett a dargli il Coassio (che non era falso, ma vero) e viene ucciso (sicuramente da Qi’ra). Mentre portano il minerale dai predoni, vediamo Qi’ra che parla con il suo capo, un maestro Sith che la chiama soldato. Questo Sith è Darth Maul.

Ora Han è deciso a riprendersi il Falcon e ritrova Lando, vuole la rivincita e questa volta non potrà più barare. Lando lo capisce e Han vince il Falcon.

Scena finale, Han e Chewie che partono sul Falcon per Tattooine, dove andranno al soldo di Jabba The Hutt.

Considerazioni

Che film spettacolare!!

Voglio solo dire una cosa, a chi ha spalato merda dicendone di cotte e di crude sul film, non ha capito una mazza!!

Dopo le defezioni dei registi precedenti, il grande Ron Howard ne ha preso le redini creando un piccolo gioiellino e si vede.

Ho amato tutto, dall’inizio alla fine. Vediamo un giovane Han che cresce e capisce come cavarsela nella galassia.

Alden Ehrenreich, che lo interpreta, supera a mio avviso la prova di prendere l’eredità di Ford.

Emilia Clarke come Qi’ra.

Donald Glover, Lando.

Woody Harrelson, Beckett.

Phoebe Weller – Bridge, L3.

Thandie Newton, Val.

Joonas Suotamo, Chewbecca.

Paul Bettany, Vos.

Il film ci regala un ritratto della “canaglia” Solo, della sua crescita. Ci fa capire di più su di lui, del suo mentore, Beckett, che gli insegna di non fidarsi mai e di come il nostro eroe sia diventato tutt’uno con il Falcon e la grande amicizia con Chewie.

C’è anche un po’ d’Italia in questo film, nella scena del treno, le montagne sono le tre cime di Lavaredo, lago d’Antorno, monte piana e il paese di Misurina.

Piccolo momento Mal

Io sono una shipper.

Mi sono scoperta shipper a 37 anni, shippo senza ritegno Olicity, Stemily e Reylo (ovvero Kylo Ren e Rey), i personaggi e la coppia della nuova trilogia.

Vi dico solo una cosa, Dadi.

Chi è Reylo lo sa, ma voglio spiegarvi.

I dadi dorati che per Han portano fortuna, sono sempre rimasti sul Falcon. I dadi simboleggiano il legame che c’è tra Han e Ben, suo figlio. A fine di episodio 8, quando Kylo Ren entra nella base ribelle su Crait e li trova, essi spariscono.

Han e Luke, anche se morti, resteranno sempre con lui.

I dadi sono importanti.

Alden, il giovane Solo, è riuscito bene a calarsi nella parte, bravo davvero.

Donald Glover. Ragazzi, Lando perfetto!! Gigioneggia, prende in giro, elegante, sbruffone.

ADORO!!

Paul Bettany, Vos. Che cattivo ragazzi.

Tutti hanno fatto un buon lavoro.

Attenti, nessuno dice la verità, chi è vero e chi no?

Sono ladri, truffatori, contrabbandieri.

Però Han ha una cosa che gli altri non hanno: un cuore.

Un senso dell’onore. Anima.

Coraggio, sfrontatezza. Testardaggine.

Un eroe alla fine.

Bene, spero che vi piaccia come è piaciuto a me.

   

                       Violenza 3

                      Seduzione 2

                     Azione 5

Voto totale 5

Un saluto dalla vostra Mal

 

Recensione a cura di

Editing a cura di

 

Cassiopea

x

Check Also

News Serie Tv: Lucifer potrebbe tornare!

La possibilità di un ritorno di Lucifer per una quarta stagione sembra ...

error: Contenuti di proprietà di RFS