Recensione Film: Legion

Oggi, voglio parlarvi di un film che mi ha colpito.

Fa troppo caldo per scrivere, ecco perché oggi vi parlerò di Legion. Diretto da Scott Stewart, del 2010. Semplice nella trama ma inquietante.

Dio si è stancato del genere umano e vuole fare una nuova Apocalisse. No, non quella con i cavalieri, ma con la discesa di angeli per ripulire la Terra senza fare distinzione tra buoni e cattivi.

A Los Angeles, l’Arcangelo Michele (Paul Bettany), scende sulla Terra, ribellatosi all’ordine, si taglia le ali e si toglie il collare che porta al collo, (che a parer mio può essere associato alla classica aureola). In questo modo, non può essere più trovato dagli altri, quindi saccheggia un deposito di armi e parte.

Nel deserto del Mojave (Nevada), c’è una tavola calda chiamata “Paradise Falls” il cui gestore è Bob e lavorano con lui: il figlio Jeep, il cuoco Percy e la cameriera Charlie. Saranno loro i protagonisti inconsapevoli dell’apocalisse che sta per abbattersi. Arrivano anche gli Anderson, un padre divorziato e una simpatica vecchietta che in realtà è uno dei posseduti.

Ok, la vecchietta è abbastanza inquietante. Vuole uccidere Charlie perché incinta, non sa che il bambino sarà il Messia destinato a scongiurare l’Apocalisse.

La vecchietta viene uccisa ma le cose precipitano infatti arriva un’invasione di insetti.

Michele giunge alla tavola calda e spiega a tutti che è cominciata l’Apocalisse. Lui (Dio) ha perso la fiducia nel genere umano, ma l’arcangelo no. È venuto solo per proteggere il bambino: il Messia che redimerà i peccati fermando la distruzione.

Persone diverse si uniranno per fare resistenza contro i posseduti. Guidati da Michele e aspettando la nascita. Nel primo scontro resistono, ma ci sono perdite: Howard e Percy muoiono.

In tutta l’America c’è la Resistenza, il genere umano non si piega.

Michele proibisce loro di andare via perché i posseduti li ucciderebbero.

Al secondo attacco dei posseduti, un altro muore e Charlie entra in travaglio.

Nasce il piccolo e le trombe del Giudizio Universale suonano più volte, sta arrivando Gabriele.

I posseduti non possono più avvicinarsi al bambino nato, lo temono, solo Gabriele può farlo. Gabriele allora ferisce Bob, Michele riesce a far scappare gli altri per affrontare suo fratello.

Non vuole uccidere suo fratello maggiore, quasi ne è pentito. Quasi. Muore perché ha rinunciato alla sua divinità e ora Gabriele insegue il bambino, quindi Bob fa esplodere tutto.

In uno dei Flashback, Michele e Gabriele parlano.

Michele non vuole eseguire l’ordine, lui vuole capire perché glielo abbiano detto. Gabriele invece sarebbe disposto a tutto per compiacere il padre. Michele ha sempre avuto fiducia nel genere umano e ha lottato sempre per l’umanità.

 

Durante la fuga, sul corpo di Jeep compaiono i tatuaggi che aveva Michele. Lui gli aveva detto di: “trovare i profeti” e di “Imparare a leggere le istruzioni”.

Gabriele li raggiunge e sta per ucciderli ma arriva Michele, tornato in vita grazie a Dio e ferma il fratello.

“Tu hai dato a Dio quello che ha chiesto.

Io, ciò che voleva.”

 

Ovvero, la prova che il genere umano può essere salvato. Ed è anche una prova per testare la fedeltà dei suoi angeli. Gabriele non comprende, ha fallito, Michele allora lo passa a fil di spada. Gabriele, umiliato, torna nei cieli.

Michele rivela a Jeep che è lui il vero protettore del Messia e gli chiede di avere fede andando via. Alla fine, Charlie, Jeep e il piccolo Alex salgono su un fuoristrada diretti verso l’ignoto.

Attori:

Paul Bettany (Michele)

Kevin Durand (Gabriele)

Dennis Quaid (Bob Hanson)

Lucas Black (Jeep Hanson)

Adrianne Palicki (Charlie)

Willa Holland (Audrey Anderson)

Tyrese Gibson (Kyle Williams)

Charles S. Dutton (Percy Walker)

Kate Walsh (Sandra Anderson)

John Terrey (Howard Anderson)

E la terribile vecchietta che si arrampica sui muri e sul soffitto. Una vecchietta dai denti di squalo.

Riflessione della vostra Mal

Il film è di genere fantastico con qualche sprazzo horror.

Cosa succederebbe se Dio si stancasse del genere umano e di tutte le stronzate che fa, del male, delle guerre e di tutto lo schifo che c’è sulla Terra?

Un’apocalisse ma non con i Cavalieri classici: Morte, Guerra, Pestilenza e Carestia, anche se ci stiamo già mettendo del nostro con tutto quello che succede nel mondo. No, molto peggio, manderebbe gli Angeli, uccidendo tutti, indistintamente.

Ma Michele ha sempre avuto fiducia nel genere umano.

Michele vuol dire “Chi è come Dio?”, il Principe delle Legioni Celesti. Il primo ad inchinarsi davanti alla creazione di Dio, il genere umano. Se Lui ha fiducia, anche lui ce l’ha.

Io amo gli angeli.

Credo che potrei parlare di loro per ore, senza mai stancarmi. Vedere sullo schermo questa loro reinterpretazione, ma con alcune cose che io avevo solo immaginato, mi ha fatto molto piacere.

Poi beh, amo Bettany.

Mi direte, ma ti innamori di tutti quelli che vedi nei film? Se sono gnocchi, yesss!!

Non ci posso fare nulla se, nei film, mettono dei gran bei pezzi di figlioli e Bettany ne è l’esempio. Se volete rivederlo è Visione negli Avengers.

Ve lo consiglio? Si.

Al prossimo film!

Recensione Film: Legion
Vota qui L\'articolo.

Gaia

x

Check Also

Recensione Serie TV: Supernatural 13×01 Last and Found

Eccoci tornati per la tredicesima stagione di Supernatural, la più longeva serie ...

error: Contenuti di proprietà di RFS