Home / Recensione libri / Recensione: “Le fate delle tenebre – La Triologia” di Holly Black

Recensione: “Le fate delle tenebre – La Triologia” di Holly Black

Trama

Sanno mascherarsi e assumere sembianze umane, sanno parlare e pensare come noi, ma le vere fate sono molto diverse da come le descrivono le favole. A sedici anni, appena tornata a vivere dalla nonna, Kaye supera il confine che separa la realtà dal mondo di queste antiche creature. Coinvolta nella lotta tra il Regno delle Tenebre e quello della Luce, Kaye deve riuscire a scoprire la verità sulle proprie origini. Anche Val, scappata di casa per finire in uno squat di New York, capisce che nella grande metropoli si cela un universo sovrannaturale, sospeso tra incanto e terrore. E qui il suo amore per il tenebroso Ravus, appena sbocciato, è messo in pericolo da un tremendo sospetto: dietro il volto dell’amato potrebbe nascondersi un crudele assassino… L’intreccio tra amore e morte sembra indissolubile, nel mondo pieno di fascino delle fate. Nessuno può sfuggirvi, neppure Kaye: proprio quando la guerra è alle porte, deve affrontare un’impresa quasi impossibile per ritornare dalla sua anima gemella, nel terzo episodio della serie.

Recensione

Le aspettative che riponevo su Holly Black dopo aver letto i segreti di Coldtown, che definisco un capolavoro, erano altissime. Adesso posso dire con certezza che LEI è una macchina da guerra, un’Autrice che non solo non sbaglia un colpo, ma plasma e piega alla sua volontà qualsiasi trama con uno stile narrativo unico. Holly Black non ci mostra mai un mondo colorato, nel suo incedere duro in cui ogni più piccolo dettaglio è scansionato con precisione chirurgica, prevalgono tinte chiaro scure, colori foschi, gradazioni che dal nero diluiscono al grigio, così che questa magnifica trilogia è sempre avvolta da un alone di mistero e di pathos che la rendono pazzesca e allo stesso tempo affascinante. E’ indiscutibile il fatto che dopo averla letta non potrai più pensare alla FATE come a dolci creature dall’aspetto etereo, che hanno da sempre popolato la tua immaginazione. Holly Black ci presenta in tono irriverente le sue PROTAGONISTE: ‘salve siamo donne impertinenti e contrarie a ogni schema, coraggiose e impavide, combattenti nate, paladine della giustizia e contemporaneamente giustiziere senza alcuna pietà, e non siamo affatto delle brave ragazze’.
La trilogia è composta da 3 volumi ‘la fata delle tenebre’, ‘le fate sotto la città’ e ultima ‘la guerra delle fate’. Holly Black è veramente spietata, se non fosse che si ha la possibilità di leggerle insieme, l’attesa per le successive sarebbe risultata insostenibile. Inizialmente spaventata da una lunghezza direi disarmante del romanzo, mi sono trovata sparata e lanciata in questo mondo surreale dal quale vi assicuro sarà veramente difficile riuscire a staccarsi. L’autrice tesse intorno a te, sin dalle prime pagine, una ragnatela che ti intrappolerà senza possibilità di difesa. E sebbene possa sembrare che nel secondo capitolo si registri una piccola flessione sull’incedere della trama, saremo costretti a ricrederci perché ovviamente Holly Black, sorprenderà con il capitolo conclusivo in cui ritroveremo tutti i pezzi del puzze che lei aveva sapientemente sparpagliato e volutamente incasinato.
Partiamo con Kaye una sedicenne assolutamente sopra le righe e sua madre, donna altrettanto sfuggente alle convenzioni. Si troveranno costrette alla fuga causata da un tentato omicidio ai danni della madre. Da qui si propagherà tutta la storia. Sarà da questo momento in poi che il mondo fatato con cui sin da bambina Kaye interagiva, pensando fosse frutto della sua fantasia, diventerà non solo reale, ma sarà protagonista indiscusso di misteri, battaglie, sentenze spietate, e stravolgenti avvenimenti. Nel tentativo di non svelarvi ciò che andrete a leggere, convinta anche che non sarei in grado di rendere onore alla trama nemmeno tentando di riassumere questa trilogia, vi annuncio però che Kaye si troverà ad affrontare il cavaliere delle Tenebre, succube della volontà imposta dalla regina della Corte Oscura, il cui cammino è costellato da malvagità e delitti, e il suo animo forgiato nella solitudine, nel tormento e da un fascino innegabile e abbagliante. Nel secondo capitolo troveremo personaggi differenti, sempre dominanti quelli femminili, dove in questo caso la sfortunata Val sarà messa di fronte, come Kaye, a un mondo nuovo, e insicuro dove incontrerà, nel suo pericolante cammino, una figura da cui sarà perdutamente attratta, ma costantemente impaurita. Attrazione e paura costringeranno Val a districarsi in un mondo sconosciuto e disseminato di insidie.
La guerra delle fate, riunirà molti personaggi dei precedenti due capitoli, personaggi che non mancheranno di stupirvi, impressionarvi e che a mio avviso vi lasceranno esterrefatti!!
Questo ultimo capitolo sarà l’apoteosi della guerra tra il bene e il male, in cui Le Regine delle Fate si scontreranno in una guerra spietata. Sarà Kaye, ancora una volta, a pagare il prezzo per la salvezza anelata, costretta a dover affrontare una prova difficilissima che non le risparmierà sofferenza, fatica e paura. Ricordatevi però l’esordio della mia recensione, le donne di Holly Black sono impavide combattenti e coraggiosissime paladine della giustizia!

Fiamme Sensualità hot

Recensione a cura di:

LadyLightmoon

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Verso l’inverno” di Lily Archer serie Prigioniera dei Fae #2

  Titolo: Verso l’inverno Serie :Prigioniera dei Fae ...