Da non perdere
Home / Contemporary Romance / Recensione “Eccitante e divertente” di Christina Lauren (serie Wild Season #2)

Recensione “Eccitante e divertente” di Christina Lauren (serie Wild Season #2)

Dopo un week-end di passione a Las Vegas, Harlow e Finn si sono sposati… peccato che la loro unione sia durata solo dodici ore. Non gli ci è voluto molto tempo per scoprire di essere troppo diversi per trascorrere insieme un’intera vita. Ma non è finita… A causa di amicizie comuni e di una chimica un po’ folle, Harlow e Finn proseguono il loro rapporto, in un gioco fatto di sesso e opportunismo ma anche di vicinanza e amicizia. Mentre Harlow è intento a risolvere alcune grane familiari, Finn trascorre del tempo lontano da casa, cercando di capire quale potrà essere il prossimo passo della sua vita. I due sono uniti da qualcosa di eccitante, caldo, divertente. Ma oltre questo c’è un’altra verità: che siano intenzionati ad ammetterlo o meno, Harlow e Finn hanno bisogno l’uno dell’altra.

Lo devo ammettere; ho uno strano rapporto con i libri di Christina Lauren (pseudonimo dietro cui troviamo due diverse scrittrici).

Alcuni li ho amati follemente, altri non mi sono piaciuti affatto. Potrete ben capire quindi il mio timore quando ho iniziato la lettura di Eccitante e divertente. Sotto quale categoria avrei inserito questa storia? Con mio enorme piacere (e sollievo!) posso assicurarvi che va senza dubbio ad inserirsi tra le file di quelli che ho amato.

È una storia scorrevole, piacevole, che si legge in un paio d’ore e che non ha grossi sconvolgimenti o avvenimenti.

L’aspetto caratterizzante di tutti i libri di Christina Lauren è senza ombra di dubbio l’alto tasso erotico e questo non fa eccezione.

Finn, il protagonista, a dispetto del suo carattere calmo e posato, è un uomo molto passionale, con gusti da dominatore (se non vi piace il genere non fatevi fermare da questo dettaglio perché è trattato in modo molto, molto soft rispetto ad altri libri della categoria) e con un dirty talking molto colorito. Ma la protagonista non è da meno.

Harlow non ha molte inibizioni, non stenta a chiedere esattamente quello di cui ha bisogno; non è mai stata innamorata né sente la mancanza dell’amore nella sua vita. Scordatevi quindi la solita ragazza timida e un po’ remissiva che spesso viene accostata alla tipologia di un uomo come Finn.

Il loro rapporto nasce soprattutto grazie a una forte attrazione fisica che entrambi faticano a reprimere, un’attrazione che serve loro anche per dimenticare i problemi familiari e lavorativi, ma che con il tempo muterà in qualcosa di diverso.

Nonostante non abbiano mai messo in conto una relazione sentimentale e duratura nel loro immediato futuro, non fuggono da essa quando intuiscono la profondità dei loro sentimenti.

Ho sempre pensato che innamorandomi sarei stata nervosa, o ipersensibile, o travolta dalle cose. Non mi aspettavo di innamorarmi di qualcuno che mi avrebbe fatto sentire anche più a mio agio nella mia stessa pelle.

Certo, tra di loro non sarà tutto in discesa, entrambi caparbi ed orgogliosi dovranno riuscire a trovare un punto d’incontro per poter inserire l’uno nella vita dell’altro. Non sarà d’aiuto nemmeno il fatto che vivano in due stati diversi e che oltre ai chilometri ci siano ben 10 anni di differenza tra di loro. Ma si sa che l’amore non conosce limiti né ostacoli.

Insomma, non aspettatevi di certo il libro dell’anno ma una storia sensuale e leggera per un pomeriggio spensierato.

 

Kiki

x

Check Also

Recensione “Forever” di Aprilynne Pike (serie EarthBound #2)

Buongiorno Fenici! Oggi Darkstars ci parla di Forever di Aprilynne Pike  Tavia ha ...

error: Contenuti di proprietà di RFS