Home / Contemporary Erotic Romance / Recensione: “Una doppia vita, Silver e Tristano” di V D Prin

Recensione: “Una doppia vita, Silver e Tristano” di V D Prin

Silver e Alexandra formano una coppia perfetta. Hanno un bambino di sei anni, Theo, una bella casa, un buon lavoro con stipendi adeguati.
Lui è insegnante in una scuola privata, lei lavora in una grande azienda.
Tra i bambini della classe di Silver c’è Mina, la figlia di Tristano Garibaldi, il capo di Alexandra.
Tristano, un uomo freddo e rigido, è sposato con una donna snob e altera.
Nell’arco di un anno scolastico, la coppia di Silver e Alexandra esploderà, ma non l’amicizia profonda che li lega e l’amore per il loro bambino.
Nell’arco di un anno scolastico, Tristano capirà che può essere se stesso lasciandosi amare e vivendo veramente.
Nell’arco di un anno scolastico, una nuova coppia nascerà dal dolore, ma anche nel piacere, nel divertimento, nella gioia e nella speranza di una vita da sogno.

 

 

Questa mia recensione contiene spoiler relativi alla primissima parte della storia, perché non volevo che il personaggio di Silver apparisse come un traditore seriale, mentre, in realtà, è una persona davvero stupenda.

Silver è solo un ragazzo quando un incidente si porta via i suoi genitori: con loro se ne vanno molte delle sue sicurezze, soprattutto quelle economiche. I suoi genitori, infatti, sono oberati da debiti enormi e Silver, incapace di farsene carico, fugge via e si ricostruisce una vita altrove. Comincia a frequentare l’università, deciso a diventare un insegnante nello stesso ateneo in cui studia Alexandra, che intende divenire contabile. Fra i due nasce una grande amicizia. Silver non ha fatto mistero di essere gay e questo ha permesso ad Alexandra di essere se stessa, senza doversi guardare da possibili avance. La giovane è molto bella e popolare e una sera, disperata, si confida con Silver: è andata a letto con il dongiovanni dell’università e sfortunatamente è rimasta incinta. Intende tenere il bambino, nonostante sappia che i suoi genitori, così tradizionalisti, potrebbero non voler più avere a che fare con lei. Dopo averci pensato, Silver le propone una soluzione: lui le vuole molto bene e insieme vanno d’accordo. In più, Silver sa bene che le sue possibilità di diventare padre sono davvero molto scarse e le propone un matrimonio “di facciata”, per allevare questo bambino che entrambi sentono di amare. Ed è così che li ritroviamo sposati, sei anni dopo. Hanno mantenuto le loro promesse e il loro bambino, Theo, è un ragazzino felice e molto amato, nonostante alla nascita abbia avuto un grosso problema di salute. Silver, per finire gli studi, ha fatto anche due lavori contemporaneamente e ora finalmente è diventato un insegnante in una scuola privata, mentre Alexandra è la contabile di Tristano Garibaldi, che senza saperlo, ha con questa coppia un legame molto particolare. Alexandra e Silver hanno un bellissimo rapporto: si stimano, si confidano tutto e ogni sabato sera, a turno, si occupano di Theo, mentre l’altro cerca svago e sesso altrove. Ma entrambi evitano di uscire con persone che potrebbero volere qualcosa di più di una notte di passione, per paura che questo possa buttare all’aria una vita che sembra perfetta. Silver, essendo un maestro di scuola, non si è mai dichiarato e, per evitare di imbattersi in persone conosciute, ha da tempo scoperto un locale notturno in cui ha la possibilità di passare qualche ora con bei ragazzi, senza altro fine che il piacere. Ed è qui che una sera viene spinto contro una parete e vive l’incontro sessuale più appagante degli ultimi anni, senza però riuscire a vedere in faccia l’altro uomo. Dopo aver chiacchierato con il barista del locale, scopre che questi si chiama Al, ed è uno dei due proprietari, un uomo che ogni sera cambia partner e non torna mai due volte dallo stesso ragazzo. Neanche Silver lo ha mai fatto, ma Al non riesce a uscirgli dalla mente. L’inizio della scuola porta, nella classe di Silver, Mina, una bambina estremamente timida, che si scopre essere figlia di Tristano, il capo di Alexandra. Quando la piccola rimane a casa per qualche tempo a causa di una grave otite, il padre chiede a Silver di farle lezione privatamente, portandosi dietro anche Theo, che ha istaurato con la bambina un ottimo rapporto. Fra i due uomini nasce una bella amicizia e, dopo qualche tempo, cominciano a confidarsi, scoprendo così che anche nel matrimonio di Tristano c’è ben più di un segreto. Intanto, i sabati di libera uscita di Silver sono un susseguirsi d’incontri con il misterioso Al, che riesce a fare in modo che il giovane non lo veda mai in faccia usando una benda. Questo rapporto pian piano diventa molto importante, incuriosendo molto i frequentatori del locale che non hanno mai visto il titolare comportarsi così. Ma anche la sua amicizia con Tristano sta diventando sempre più intima: il giovane non nasconde che gli piacerebbe cominciare qualcosa di più di un rapporto amichevole e per Silver è forse giunto il momento di decidere chi vuole davvero nella sua vita. Anche Alexandra sta vivendo un momento importante: ha cominciato a comportarsi in modo strano. L’amore che ha sempre rifuggito sembra entrato nella sua vita. Ora, per entrambi è il momento di dire basta a un rapporto di facciata e intraprendere, pur rimanendo grandi amici, una nuova strada verso la felicità. Ma il passato di Silver bussa di nuovo alla porta e per un attimo tutto sembra perduto.

Tristano e Silver sono due uomini forti, dominanti ed estremamente virili, ben lontani dallo stereotipo del gay effeminato. Hanno avuto due vite molto simili: nessuno dei due si è mai vergognato o nascosto. Semplicemente hanno deciso di essere discreti, essendo sposati e con figli, e nessuno ha mai avuto dubbi sul fatto che fossero etero. Tristano ha dovuto prendersi responsabilità non sue ma, nel momento in cui ha abbracciato Mina, l’ha amata con tutto se stesso, prendendosi cura di lei come la madre non ha mai fatto. Non si è mai dichiarato perché, come dice lui stesso, non ce n’è mai stata la necessità. Ma non appena conosce Silver, sente di volere di più, di voler vivere alla luce del sole un rapporto che gli dà molta gioia. Il segreto che nasconde, però, potrebbe distruggere un rapporto appena nato, e non è sicuro che Silver lo perdoni. Silver, del resto, è titubante, preso fra due uomini che lo intrigano in modi diversi, ma con la stessa intensità. Ama Tristano, ma è affascinato e incuriosito dal misterioso Al. Non sa bene che decisione prendere, almeno finché non ha un’intuizione che gli appare folle, ma che potrebbe rendere la sua vita incredibilmente felice, se si rivelasse vera.

Ci sono molti tipi d’amore in questo libro: quello fra persone che si amano, fra genitori che pongono la felicità dei figli al di sopra di ogni cosa, e quello fra due amici che sono riusciti ad avere un rapporto fantastico per anni e che riescono a rimanere vicini pur continuando la loro vita con altre persone. Una bella storia, mai banale, con una trama interessante e con delle scene di sesso ben scritte e mai volgari, con personaggi intriganti e ben caratterizzati. L’unica pecca che ho trovato è che l’autore calca molto la mano con le coincidenze della vita: il rapporto che esiste fra i due bambini, Mina e Theo, è difficile da credere, ma questo non toglie nulla alla piacevolezza dell’insieme, che regala ore molto rilassanti.

A cura di:

Recensione: “Una doppia vita, Silver e Tristano” di V D Prin
Vota qui L\'articolo.

Silver e Alexandra formano una coppia perfetta. Hanno un bambino di sei anni, Theo, una bella casa, un buon lavoro con stipendi adeguati. Lui è insegnante in una scuola privata, lei lavora in una grande azienda. Tra i bambini della classe di Silver c’è Mina, la figlia di Tristano Garibaldi, il capo di Alexandra. Tristano, un uomo freddo e rigido, è sposato con una donna snob e altera. Nell’arco di un anno scolastico, la coppia di Silver e Alexandra esploderà, ma non l'amicizia profonda che li lega e l’amore per il loro bambino. Nell’arco di un anno scolastico, Tristano capirà…

Score

Voto Lucia63 4

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

katrin

x

Check Also

Recensione m/m CULT “Edizione straordinaria” di Michael Murphy

Coleman Young ha sacrificato la vita privata per raggiungere il suo obiettivo ...

error: Contenuti di proprietà di RFS