Home » Recensione libri » Recensione: “Diario di un Killer Sentimentale” di Luis Sepúlveda

Recensione: “Diario di un Killer Sentimentale” di Luis Sepúlveda

Autore: Luis Sepúlveda
Titolo originale: Diario de un killer sentimental
Generi: Narrativa, Mystery
Editore: Guanda; 15 edizione
Data di pubblicazione: 16 gennaio 1998
Un professionista è sempre un professionista, ma la giornata era iniziata male: faceva un caldo infernale a Madrid e la sua amichetta francese l’aveva piantato come un cretino per qualcuno incontrato a Veracruz. La compagnia di una buona bottiglia di whisky e di una mulatta che si portava dietro tutta l’aria dei Caraibi non gli aveva risollevato l’umore, quella ragazzina viziata dai fianchi sodi e dalla bocca rossa lo aveva proprio messo al tappeto. In fondo, dietro i modi da duro, lui era un killer sentimentale. Non che fosse superstizioso, ma in una giornata del genere la cosa migliore sarebbe stata non accettare incarichi, anche se la ricompensa aveva sei zeri sulla destra ed era esentasse. Il tipo che doveva eliminare, uno con l’aria dell’idealista, ma anche di chi non soffre la solitudine fra le lenzuola, non gli piaceva affatto, puzzava troppo di filantropia. I retroscena dell’incarico, però, lo incuriosivano stranamente. Chi voleva la morte di quel messicano? Quali peccati aveva commesso? Come mai due gringo, agenti della D.E.A., sorvegliavano la sua camera? Perché un filantropo appariva coinvolto in traffici di droga? Era sempre rischioso farsi troppe domande in un mestiere come il suo dove non esistevano licenziamenti ma certificati di morte.

Salve a tutte, care Fenici.

In questo periodo così oscuro, vorrei contribuire a ricordare, a commemorare, un autore di grande spessore, i cui racconti hanno accompagnato bambini e adulti, regalandoci scorci di visioni fantastiche, dal significato profondo. Non sempre la fantasia è fiaba, ma può trasformarsi anche in orrido, o grottesco. Un saggio lo troviamo in questa sua opera, della quale mi accingo ora a parlare.

La storia narra di un killer professionista. Lui è molto abile nel suo lavoro, così bravo da costruire intorno a sé una vita perfetta, completamente priva di affetti e interessi, che possano in qualche modo entrare in conflitto con i lavori che gli vengono commissionati. Un giorno, però, conosce una giovane ragazza francese, che con fare sensuale e accattivante, lo avvicina a un tavolo di un bar, sedendosi accanto a lui ed entrando in modo stabile nella sua vita. Ma tutto ha un inizio e una fine, e lui è un professionista che non mischia mai il lavoro con la vita privata. Il killer, alla fine, dovrà pagare uno scotto per la sua integrità, e sarà, forse, il prezzo più alto.

Da “La gabbianella e il gatto che le insegnò a volare” al “Diario di un Killer Sentimentale”, l’autore spazia nell’immaginario, regalandoci immagini delicate e poetiche, o forti e dolorose, ma sempre vere. Dalla scrittura fluida e scorrevole, i capitoli scorrono davanti al lettore, succedendosi pagina dopo pagina, fino a lasciarci davanti alla parola fine, stupiti, forse un po’ confusi, ma sempre pieni di domande, nel riguardo delle sue incredibili storie.

Un frammento noir quindi, che ci porta a scoprire un nuovo volto di Luis Sepùlveda, in quel misto di nostalgia e malinconia, che spesso riesce a comunicare l’autore, con le sue scene così cariche di vita.

Autore: Luis Sepúlveda Titolo originale: Diario de un killer sentimental Generi: Narrativa, Mystery Editore: Guanda; 15 edizione Data di pubblicazione: 16 gennaio 1998 Un professionista è sempre un professionista, ma la giornata era iniziata male: faceva un caldo infernale a Madrid e la sua amichetta francese l'aveva piantato come un cretino per qualcuno incontrato a Veracruz. La compagnia di una buona bottiglia di whisky e di una mulatta che si portava dietro tutta l'aria dei Caraibi non gli aveva risollevato l'umore, quella ragazzina viziata dai fianchi sodi e dalla bocca rossa lo aveva proprio messo al tappeto. In fondo, dietro i modi da…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Consegna notturna – Serie: Pinx Video Mystery #1” di Marshall Thornton

Titolo: Consegna notturna #1 Serie: Pinx Video Mystery ...