Home / Recensioni libri cult / Recensione “Desiderio Eterno” di Larissa Ione (The Demonica series #2)

Recensione “Desiderio Eterno” di Larissa Ione (The Demonica series #2)

VISITA LA PAGINA AUTORE QUI

Runa Wagner non aveva intenzione di innamorarsi di un estraneo sensuale e affascinante che sembrava conoscere ogni suo singolo desiderio. Tuttavia, non era riuscita a resistere a quell’onda incontenibile di passione, una passione che ora si è spenta da tempo. Shade l’ha tradita, provocando in lei una trasformazione che le ha negato per sempre una vita normale. E ora il suo unico obiettivo è fargliela pagare… E mentre cerca di consumare la propria vendetta, la donna viene rapita dal peggior nemico di Shade, Roag. Ma Shade, il Demone Seminus segnato da una maledizione d’amore che lo condanna a eterni tormenti, spera di poterla incontrare di nuovo.

fan art Vita

Quando si sveglia in una cella scura, incatenato accanto a una Runa infuriata e misteriosamente potente, comprende però che l’effetto che gli provoca è più pericoloso che mai. E mentre i loro aguzzini formulano un incantesimo che li unisce come compagni per l’eternità, Shade e Runa dovranno lottare per difendere non solo le proprie vite, ma anche i loro cuori. E scopriranno che il desiderio è l’arma più letale…

Non importa in che stagione stiate leggendo questo libro: accendete ventilatori e condizionatori perché, ancora una volta, Larissa Ione vi proietterà in un mondo che ha il calore dell’inferno e buona parte dei suoi peccati!

Tornano i demoni del nostro ospedale preferito: Grace Anatomy? No! L’Underword General Hospital! Il primo in cui vengono curate le creature soprannaturali.

Entra in scena Shade, demone Seminus, dunque dai forti istinti sessuali, e fratello di Eidolon ( protagonista del primo volume)

fan art Vita

La storia di Runa e Shade è la dimostrazione che le braci del vero amore, una volta innescate, non smettono mai di ardere.

I due protagonisti, infatti, si incontrano ben un anno dopo essere stati insieme, ma tante cose sono cambiate.

Runa non è più l’innocua e remissiva umana a cui il nostro demone Seminus ha spezzato il cuore con il suo tradimento, è diventata un licantropo e vuole vendetta.

Anche per Shade ci sono delle novità, la s’genesis – ovvero l’ultima fase della sua maturazione, quella che lo renderà fertile –  è ormai prossima, con essa la possibilità di impazzire e diventare un pericoloso criminale sessuale.

Trovare una compagna a cui legarsi faciliterebbe di molto il processo, ma Shade non può rischiare di innamorarsi e attivare la terribile maledizione a cui è stato condannato. Per questo motivo non permette a nessuna femmina di avvicinarsi troppo a lui ed inizialmente Runa non farà eccezione.

Sarà per un capriccio del nemico che i due si ritroveranno uniti dal legame che li rende compagni per l’eternità e dovranno venire a patti la sfaccettatura più dolce dell’odio: quello che cerca di coprire l’amore.

fan art Vita

Ho amato entrambi i protagonisti.  Lei è una donna tosta, ha sofferto molto e ha imparato dai suoi errori che le hanno lasciato ferite profonde. Forse è proprio per via di questo dolore che si è guadagnata il mio rispetto: era debole ma ha fatto degli eventi tragici la sua forza, è caduta e si è rialzata.

Shade è il perfetto paramedico ma è un Incubo ancora migliore. La sua natura di demone sessuale Seminus si intreccia con i retaggi del ramo materno, che gli consente di sentire il dolore dell’anima delle femmine e di estirparlo.

Non voglio anticiparvi nulla, ma  sappiate che ho odiato il modo in cui esegue questo compito, tanto quanto lo odia lui.

È cresciuto coccolato e adorato da una famiglia numerosa, vorrebbe costruirne una sua, ma deve rinnegare questo desiderio perché, a causa della maledizione, l’amore lo porterebbe ad un destino peggiore della morte.

Dèi, la sua forza d’animo lo eccitava. Lo sfidava. Lo spingeva a voler dimostrare che era sua, in tutto e per tutto. Al diavolo la maledizione. Le passò una mano tra i capelli e le sorresse la testa, mentre con la bocca cercò la sua. Al primo tocco delle loro labbra una scintilla di elettricità si propagò nelle vene di Shade. E quando la lingua di Runa prese a percorrere la linea della sua bocca, la scintilla s’incendiò e il suo corpo divenne un fuoco.

La Ione è una scrittrice fantastica, capace di intessere trame dolci e sensuali in un mondo crudo e dai toni noir dall’ambientazione mai scontata.

Baci appassionati si alternano a corpi smenbrati con una naturalezza incredibile e la magistrale carettirazzione dei personaggi, permette al lettore di entrare in empatia con loro e di comprendere ogni scelta da loro compiuta.

La scrittura corale inserisce i pensieri e gli avvenimenti dei personaggi secondari e degli antagonisti, dando profondità alla trama, rendendola godibile da più punti di osservazione.

Se cercate un fantasy passionale e innovativo questa serie fa decisamente per voi!

Io di certo non mi farò sfuggire nemmeno una uscita!

Serie Demonica

#1 Brivido Eterno          RECENSIONE QUI

#2 Desiderio Eterno

#3 Passione Eterna       RECENSIONE QUI

#4 Estasi Eterna            RECENSIONE QUI

# 5 Peccato Eterno        RECENSIONE QUI

A cura di:

Recensione “Desiderio Eterno” di Larissa Ione (The Demonica series #2)
Vota qui L\'articolo.

VISITA LA PAGINA AUTORE QUI Runa Wagner non aveva intenzione di innamorarsi di un estraneo sensuale e affascinante che sembrava conoscere ogni suo singolo desiderio. Tuttavia, non era riuscita a resistere a quell’onda incontenibile di passione, una passione che ora si è spenta da tempo. Shade l’ha tradita, provocando in lei una trasformazione che le ha negato per sempre una vita normale. E ora il suo unico obiettivo è fargliela pagare... E mentre cerca di consumare la propria vendetta, la donna viene rapita dal peggior nemico di Shade, Roag. Ma Shade, il Demone Seminus segnato da una maledizione d’amore che…

Score

Voto Viv 4

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Kiki

x

Check Also

Recensore per un giorno: “IT” di Stephen King

Un viaggio illuminante lungo l’oscuro corridoio che dagli sconcertanti misteri dell’infanzia conduce ...

error: Contenuti di proprietà di RFS