Home / Emozioni in tartan / Recensione: “Il cerchio di Pietre” di Diana Gabaldon

Recensione: “Il cerchio di Pietre” di Diana Gabaldon

Trama

1945. Claire Randall, durante una seconda luna di miele in Scozia, vive un’avventura straordinaria: attraverso il magico cerchio di pietre di Craigh na Dun viene catapultata nelle Highlands del 1743. Qui conosce il giovane Jamie Fraser, un nobile giacobita, con cui vive un’intensa storia d’amore e un matrimonio turbolento ma felice. Nei tre anni successivi viene coinvolta in intrighi e pericoli a causa della lotta fra clan scozzesi e della guerra fra Scozia e Inghilterra, che sfocia nello storico scontro nel Campo di Culloden. Claire purtroppo sa che quella battaglia sarà fatale per gli scozzesi e, in attesa di un bambino, si fa convincere da Jamie a fare ritorno nella sua epoca…

Recensione

“Quando ero piccola non volevo mai mettere il piede nelle pozzanghere. Non perché avessi paura dei vermi annegati o di bagnarmi le calze…. Era perché non riuscivo a credere che quello specchio perfettamente levigato non fosse altro che un sottile strato d’acqua sopra la terra. Credevo invece che fosse una breccia verso uno spazio senza fondo.Anche adesso, quando mi imbatto in una pozzanghera, la mia mente si arresta una istante – benché i piedi non si fermino – poi si rimette frettolosamente in cammino con solo l’eco di un pensiero che le risuona dentro. E se stavolta invece tu cadessi?”

 Quarto capitolo pieno di rivelazioni e di personaggi interessanti che si intrecciano alla storia. Si apre con un crescendo di emozioni da cardiopalma, che ti fanno divorare le pagine una dopo l’altra, facendoti ritrovare a parlare da sola commentando gli eventi che stai leggendo o a bocca aperta per lo stupore. Non posso rivelare cosa succede, la sorpresa, come già detto, è quella che caratterizza questa saga, ma vi posso assicurare che il cuore salterà più di un battito. Claire si ritroverà a dover affrontare tutti i suoi dubbi, incertezze e paure, ma avrà sempre dalla sua parte il suo amore per Jamie che la farà andare avanti in  quello che si è prefissata, e questo ve lo posso dire, vincerà. Risolverà i suoi conflitti interiori, metterà da parte qualsiasi paura, affronterà l’ignoto e il non sapere se ha fatto la scelta giusta. Ci saranno momenti che crollerà, e voi insieme a lei; la Gabaldon è capace, con la semplice parola scritta, di farci sentire tutto ciò che prova Claire con una potenza devastante. Dopo tutte le traversie che dovrà affrontare, le delusioni, gli schiaffi in faccia del destino, sarà sempre e comunque capace di raccogliere e mettere di nuovo insieme i pezzi di se stessa e della sua storia, grazie a questo suo carattere caparbio e testardo, che nonostante non sia scozzese di nascita, è riuscita ad fare suo. Insomma un’altra parte delle vicende da leggere tutta d’un fiato e con un bel sorriso di soddisfazione sulle labbra.

Fiamme Sensualità Medio

BethQhuay

Recensione: “Il cerchio di Pietre” di Diana Gabaldon
5 su 4 voti

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna

Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito.
Mi piace leggere e grazie a quest’amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri… e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest’ultimi come linee guida non come verità assolute…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

x

Check Also

Recensione: “I figli di Danu – Il Richiamo” di Melissa Pratelli (I figli di Danu #1)

  Penelope Lee Johnson e una ragazza di 16 anni che, a ...

error: Contenuti di proprietà di RFS