Home / Recensioni libri cult / Recensione “Il Cavaliere Eterno” di Larissa Ione (Lords of Deliverance #1)

Recensione “Il Cavaliere Eterno” di Larissa Ione (Lords of Deliverance #1)

VISITA LA PAGINA AUTORE QUI

La profezia era sotto gli occhi di tutti, ma nessuno le aveva mai dato ascolto. Almeno fino a quel momento…

Il suo nome è Ares, e il destino dell’umanità si regge sulle sue potenti spalle. Se cede alle forze del male, anche il mondo cadrà nelle tenebre. Come membro dei Quattro Cavalieri dell’Apocalisse, è molto più forte di qualsiasi mortale, ma persino lui non può combattere contro il suo fato per sempre.

fan art Genny

Non quando il suo stesso fratello trama contro di lui… Eppure, c’è un’ultima speranza. Dotata di un talento che gli altri esseri umani non possono e non potrebbero capire, Cara Thornhart è la chiave per la salvezza di Ares e del suo destino. Ma il coinvolgimento di Cara si rivelerà insidioso, andando ben oltre il folle e pericoloso desiderio che li rapisce appena si incontrano. Perché sconfiggere le tenebre eterne potrebbe avere un costo sconcertante: la sua stessa vita e ciò che li attira inesorabilmente uno verso l’altra.

Il Cavaliere Eterno è il primo volume della serie Lords of Deliverance, spinoff della serie Demonica.

Qui facciamo la conoscenza dei quattro Cavalieri dell’Apocalisse: Ares (Guerra), Reseph (Pestilenza), Thanathos (Morte) e Limos (Carestia). Ognuno di loro è legato a un Sigillo (l’Agimortus) protetto da un angelo che, se spezzato tramite un oggetto, una persona o un evento, provocherebbe l’inizio dell’Apocalisse. Ciò succede quando il Sigillo di Reseph si spezza trasformandolo in Pestilenza; il Cavaliere comincerà a diffondere il male nel mondo con morti ed epidemie, e avrà come obiettivo quello di rompere anche il secondo Sigillo appartenente ad Ares, a cui è dedicato il romanzo in questione.

Ares è un uomo dedito alla guerra che vive su un’isola deserta insieme ai suoi servitori demoni. Con un passato doloroso alle spalle, il guerriero è dell’idea che l’amore sia solo una debolezza, e non permette a nessuno di entrare nella sua vita. Queste sono le cosidette ultime parole famose perché, il nostro bel Cavaliere, non ha fatto ancora i conti con Cara. La giovane donna è una semplice mortale con un dono molto particolare, quello di guarire gli animali. Proprio a causa del suo potere, dopo aver salvato un Segugio degli Inferi, si ritrova catapultata nel mondo di Ares. Da qui avrà inizio la loro storia alternata tra momenti di odio e momenti più bollenti (e non parlo di docce sotto un getto d’acqua calda… anche se ci saranno anche quelle).

fan art Vita

Non mancheranno alcuni dei personaggi incontrati nella serie Demonica come Arik, sergente del plotone dell’R-XR; Kynan, che combatte i demoni con un’organizzazione chiamata Aegis; e i fratelli demoni Eidolon, Wraith e Shade.

Lo stile della Ione è davvero molto scorrevole e piacevole; a volte è un po’ troppo hot e, infatti, avrei preferito scene d’amore meno dettagliate (ma questo è un gusto personalissimo che potreste anche trovare irrilevante ai fini della recensione).

Nonostante la prima parte risulti lenta rispetto alla seconda, dove si susseguono colpi di scena e momenti di pura e adrenalinica azione, ho trovato nel complesso che il romanzo sia una di quelle storie avvincenti che non smetteresti mai di leggere, curiosa di conoscerne il proseguo (un po’ di azione in più non avrebbe guastato il racconto, soprattutto perché il protagonista rispecchia un abile e violento guerriero).

fan art Vita

Immaginare i Cavalieri dell’Apocalisse come dei veri e propri uomini ricchi di fascino a cui basta schioccare le dita per avere uno stuolo di donne vogliose, è sicuramente ardito a mio parere dato che, biblicamente parlando, non si conoscono i nomi dei quattro Cavalieri (eccezion fatta per Thanathos), mentre si conoscono i colori dei loro cavalli: bianco, rosso, nero e verde. La Ione è sicuramente una scrittrice che ha la capacità di coinvolgere il lettore fino a fargli credere che, un giorno, Ares e i suoi fratelli possano davvero galoppare i loro destrieri e portare nel mondo il giudizio universale.

“Cara, sei entrata nella mia vita. Nel mio cuore. Ho sempre creduto che l’amore indebolisse un guerriero, ma ho combattuto più duramente per te di quanto non abbia mai fatto per qualsiasi altra cosa. Mi hai reso più forte. Mi hai conquistato, e ora voglio condividere tutto con te”.
Lei lo ricambiò con un sorriso malizioso. “Scaccomatto. Ho vinto”.
“Per sempre”. Era perso per lei.
E non era mai stato così felice di concedere una battaglia”.

 A me non resta che consigliare questa lettura a tutti gli amanti del genere paranormal romance e a chi, come me, spera che i quattro Sigilli restino integri per anni e anni ancora.

Serie Lords of Deliverance:

 

A cura di:

 

Recensione “Il Cavaliere Eterno” di Larissa Ione (Lords of Deliverance #1)
5 su 1 voti

VISITA LA PAGINA AUTORE QUI La profezia era sotto gli occhi di tutti, ma nessuno le aveva mai dato ascolto. Almeno fino a quel momento… Il suo nome è Ares, e il destino dell’umanità si regge sulle sue potenti spalle. Se cede alle forze del male, anche il mondo cadrà nelle tenebre. Come membro dei Quattro Cavalieri dell’Apocalisse, è molto più forte di qualsiasi mortale, ma persino lui non può combattere contro il suo fato per sempre. Non quando il suo stesso fratello trama contro di lui... Eppure, c’è un’ultima speranza. Dotata di…

Score

Voto Arya 4

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Kiki

x

Check Also

Recensione “Le brave ragazze non lo fanno” di Victoria Dahl (Donovan Brothers Brewery #1)

Le brave ragazze sanno come comportarsi. Non fanno certe cose. Ma c’è ...

error: Contenuti di proprietà di RFS