Home / Recensione libri / Recensione: “Bacio reale” di Emma Chase Royally Series #4 – autoconclusivo

Recensione: “Bacio reale” di Emma Chase Royally Series #4 – autoconclusivo

La principessa Lenora Celeste Beatrice Arabella Pembrook non ha avuto un’infanzia come le altre. Fin da quando era in fasce, infatti, è stata cresciuta per diventare regina. La prima regina di Wessco. A soli diciannove anni ha ottenuto la corona. Grazie al suo fascino, alla sua intelligenza e alla sua autorevolezza, la sua giovane età non si è mai dimostrata un problema… A eccezione di un unico dettaglio. I suoi consiglieri e l’intero Parlamento premono perché si sposi al più presto. E, nonostante Lenora non abbia la minima voglia di lanciarsi tra le braccia di un uomo che la desidera solo per la sua corona, sa bene che regnare comporta dei doveri. Anni prima, Edward Langdon Richard Dorian Rourke ha voltato le spalle al suo titolo e al suo Paese. Adesso è un uomo che ama l’avventura: scala montagne, esplora giungle e assapora ogni istante di libertà. Questo finché il senso del dovere non lo riporta a casa, richiamato dalla sua famiglia. Quello che Lenora ed Edward non immaginano è che tra i muri di pietra del palazzo reale sta per accadere qualcosa in grado di cambiare per sempre il destino della monarchia. E le loro vite…

Royally Series

1. Amore Reale, 22 Giugno 2017
2. Incontro reale, 8 Febbraio 2018
2.5 Realmente noi, 1 Agosto 2018
3. Gioco reale, 6 Settembre 2018
4. Bacio reale, 1 ottobre 2019

In Bacio Reale vi è una storia che di fiabesco ha ben poco, mettiamola così, i due personaggi principali hanno un ruolo designato per loro decisamente fuori dai canoni tradizionali. Vediamo la protagonista femminile, Lenora, che si ritrova a essere regina prematuramente, dopo la morte dei suoi genitori. Poi si presenta il protagonista maschile, Edward, il cui sogno è di non essere nato nella nobiltà.

Entrambi non potrebbero essere più diversi tra di loro ma, inaspettatamente, si crea un rapporto di fiducia durante un momento difficile per entrambi.

Lei, che nel suo ruolo di sovrana non può fidarsi completamente di nessuno e lui, invece, non desidera altro che lei si appoggi di più a lui, anche se di poco.

Entrambi inizialmente non riescono a interagire come desiderano ma, più i mesi passano, più riusciranno ad abbattere i muri che, entrambi, hanno costruito per sopravvivere in un ambiente, in cui i sotterfugi e gli inganni sono all’ordine del giorno.

La vicenda si svolge dal 1945 al 1960 in una nazione inventata chiamata Wesso, localizzata probabilmente in Europa.

La scorrevolezza della lettura è caratterizzata dagli sprazzi di ilarità molto caratteristici della Chase che sanno rendere situazioni comuni, molto simpatiche e divertenti.

La narrazione si svolge in terza persona con l’alternanza del narratore tra lei a lui. Nei vari momenti della storia i sentimenti non vengono espressi troppo profondamente, e l’immedesimazione è resa molto difficile dal ritornare sempre sugli stessi problemi personali dei personaggi. La scrittrice tuttavia è stata in grado di rendere molto coinvolgenti i momenti di pathos e mi ha persino obbligata a usare il fazzoletto per asciugarmi le lacrime. Gli incisi più divertenti della storia sono i momenti dove vi sono le litigate dei due protagonisti ma non tra di loro, bensì quando si coalizzano contro alcuni villani della storia. Una delle poche cose positive di entrambi i personaggi è la loro inversione di genere che cosi facendo non rientrano nei soliti canoni di maschio alpha e femmina che aiuta e ama chi è al comando. La descrizione fisica dei personaggi lascia intendere la loro prestanza ma non rende molto facile la visualizzazione delle loro figure mentalmente. Purtroppo non ci sono molte scene hot coinvolgenti ed esplicite. Il tutto riporta il mio scontento per via della semplicità della storia, la prevedibilità degli avvenimenti ma soprattutto il ripresentarsi delle stesse situazioni capitolo dopo capitolo. Non credo che lo consiglierei, a meno che, non si cerchi il genere di romanzo che si legge troppo velocemente.

 

Editing a cura di Karin

ladykira

ladykira
Admin founder RFS
x

Check Also

Recensione: “L’UOMO PERFETTO E’ UN BASTARDO” di Jessica Clare Serie: Roughneck Billionaires #3

Knox Price è sempre stato convinto di non ...