Da non perdere
Home / Recensione libri / Recensione: “Baciami sotto la neve di New York” di Catherine Rider

Recensione: “Baciami sotto la neve di New York” di Catherine Rider

 

 

 


È la vigilia di Natale all’aeroporto JFK di New York. Charlotte è una studentessa inglese, in attesa del suo volo verso casa. Ha passato il peggior semestre della sua vita e non vede l’ora di lasciare a terra il malumore. Anthony è un newyorkese DOC e sta aspettando la sua ragazza per farle una sorpresa. Quello che non sa è che sta per essere lasciato, proprio in mezzo alla folla. Quando il volo di Charlotte viene cancellato a causa di una bufera, la ragazza si rassegna a trascorrere la notte in giro, in compagnia di Dimentica il tuo ex in dieci semplici step, il libro che ha appena acquistato al duty free, e di Anthony, che proprio non se la sente di tornare a casa. I due trascorreranno insieme la notte, chiacchierando e cercando di riprendersi dalle loro sconfitte sentimentali. Pian piano, grazie all’incanto della neve e alle luci magiche della città, la sofferenza lascerà il posto a qualcosa di nuovo nei loro cuori. Ma una corsa in metropolitana potrebbe impedire loro di rivelare quello che provano davvero: riusciranno a ritrovarsi prima che il volo di Charlotte parta per sempre?
Una storia romantica per chi sa scovare la magia nei fiocchi di neve.

Penso che non esista un periodo migliore, durante l’inverno, di quello che precede il Natale. Sono fatta così, mi emoziono ancora come quando ero bambina anche se…. con interessi e obiettivi differenti. E cosa si può chiedere di più, ad una pausa relax, di un angolo caldo, coccoloso e riservato, una tazza fumante accanto e un buon libro? E se questo libro poi, parlasse di neve, amore, New York e avesse anche una copertina accattivante? Eccolo qua, venite a scoprire insieme a me il Natale di Charlotte ed Anthony.

L’autrice ha uno stile che mi è piaciuto. E’ scorrevole, ogni capitolo è raccontato dal punto di vista di uno dei due protagonisti ma procede nella narrazione, utilizzando uno schema temporale che è scandito dai minuti, dalle ore: tutto avviene in una sola notte, la vigilia di Natale.

Charlotte e Anthony si incontrano casualmente al JFK, sono lì per motivi differenti: lei vorrebbe partire, lui attende un ritorno. Ma le cose non vanno quasi mai come le si programma e anche in questo caso, una serie di eventi e contrattempi, lasciano presagire una pessima vigilia per i due protagonisti, ancora ignari di essere proprio loro gli elementi chiave della storia. Un libro motivazionale, sarà l’oggetto che farà da filo conduttore a tutta la storia. I primi scambi di parole, la scelta di consultarlo, la decisione di provare a vivere un’avventura seguendo, punto per punto, i dieci step declinati. E in un battito di ciglia ci ritroviamo a vivere con loro il momento, camminando per le vie di una città che amo moltissimo, innevata e affollatissima, in cui la frenesia degli ultimi acquisti e la moltitudine di persone che si affrettano alla stregua del Bianconiglio somiglia molto, per dirla con le parole dell’inglesissima diciasettenne Charlotte all’ …. :

“….l’ultimo giorno prima che the walking dead diventi realtà ”.

Due anime affini, che non si conoscono ancora, accomunate solo dal loro cuore infranto, lasceranno che per una notte, a decidere il prossimo passo da compiere sia il libro, liberandosi da insicurezze e castelli di carta. Attratti dall’attimo, dal vivere quel momento.

Ed eccola che pedala via, e io la guardo mentre si allontana con i fiocchi di neve che le danzano intorno: una ragazza inglese, bloccata a New York alla vigilia di Natale, che sta andando in bicicletta da Macy’s per cambiare look, perché secondo un libro è un’ottima idea per dimenticare il suo ex. Questa serata non potrebbe diventare più bizzarra di così” “…..Non sapevo dove cavolo stessi andando, ma… avevo voglia di scoprirlo. Era vero allora, ed è vero adesso.».”

Insieme oseranno e si racconteranno a vicenda, scoprendo il piacere di esprimersi liberamente, di essere accettati per come si è, di lasciare andare il passato e vedere il futuro con uno sguardo nuovo più consapevole. Inizialmente mi aveva coinvolta molto Charlotte che da subito si racconta tanto, ma poi l’autrice ci lascia scoprire meglio, e più nel profondo, Anthony e il suo cuore grande e spezzato da un dolore ben più intenso di una fidanzata Selfie-dipendente e traditrice. Entrambi i protagonisti si lasciano andare perché non ci sono aspettative tra loro, anzi hanno un termine ben definito e imminente concessogli per stare insieme. Ciò fa sì che ognuno, esprima il proprio Sè, scevro da convenzioni, timori e desiderio di compiacere l’altro. E’ una storia fresca e pulita come la neve appena scesa.

Spesso gli specchi mentono, e quelli nelle nostre menti sono l’equivalente emotivo degli specchi in una casa del luna park, fatti di vetro magico che possiamo modificare quando vogliamo buttarci giù. Ma attraverso gli occhi degli altri possiamo scorgere dei lati di noi che a volte ci ostiniamo a ignorare…”

Tra incontri bizzarri e varie peripezie, c’è anche il tempo per fermarsi e condividere due momenti che ho trovato davvero toccanti, non vi dirò di cosa si tratta, dovrete scoprirlo da sole, lascio solo un accenno che vi aiuterà a trovare la strada – due parole: Errore e Famiglia.

Ti chiami Charlotte e sei inglese. Sei buffa quando dici le parolacce e avevi paura di andare in slitta finché non ci hai provato sul serio. Abbiamo passato la notte più bella della storia, e io sono il….”.

Una lettura Young molto piacevole e romantica perfetta per un dono sotto l’albero o per “il momento caldo-coccoloso-con tazza fumante” una storia d’amore che sboccia, nonostante tutto, come il fiore sulla roccia, che emoziona proprio perché non così prevedibile, leggendo il libro ho pensato più volte “si amano !” e avrei voluto dirglielo.

A cura di:

 

 

 

 

      È la vigilia di Natale all’aeroporto JFK di New York. Charlotte è una studentessa inglese, in attesa del suo volo verso casa. Ha passato il peggior semestre della sua vita e non vede l’ora di lasciare a terra il malumore. Anthony è un newyorkese DOC e sta aspettando la sua ragazza per farle una sorpresa. Quello che non sa è che sta per essere lasciato, proprio in mezzo alla folla. Quando il volo di Charlotte viene cancellato a causa di una bufera, la ragazza si rassegna a trascorrere la notte in giro, in compagnia di Dimentica il…

Score

Voto LaMin 4

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

baby.ladykira

Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

Review Party: “Il respiro dei ricordi” di Linda Bertasi

Care Fenici, oggi Sweet fire ci parla de nuovo libro di Lidia ...

error: Contenuti di proprietà di RFS