Home / Made in Italy autori italiani famosi ed emergenti / Recensione in Anteprima: “Il risveglio” di Ashlyn Mckyle (Akeros Legacy Vol. 1)

Recensione in Anteprima: “Il risveglio” di Ashlyn Mckyle (Akeros Legacy Vol. 1)

“Questo è il luogo in cui sei stata concepita, quello in cui la trama e l’ordito si sono intrecciati per assumere nuove sembianze. Il tessuto di cui sei fatta è pregno di una forza che attinge alla terra stessa…”

Lei è un’arma, ma ancora non lo sa. Loro la vogliono. Loro la cercano da prima della nascita dell’uomo e non si fermeranno sino a quando non raggiungeranno i loro scopi. 

Tornata in Irlanda per il funerale dell’amata nonna, la vita di Theresa è a un bivio. Lì, nel luogo in cui ha vissuto la sua infanzia, lo strano potere che da sempre l’accompagna diventa man mano più incontrollabile, costringendola a fare i conti con un passato dimenticato e con un mondo che credeva essere il frutto di un’inquietante fantasia. 
E chi è veramente Mikhail MacMouldon, l’ammaliante esecutore testamentario di Mairie MacCallen, che sembra così interessato a lei? Solo un uomo ricco e terribilmente affascinante che vuole un’altra donna da esporre nella sua collezione di conquiste o, piuttosto, una creatura senza tempo, dai grandi poteri, che intende appropriarsi delle capacità di Theresa e utilizzarle per i propri scopi?

Uno di loro? 

I ricordi di Theresa sono stati celati per anni, per proteggerla, ma il momento del suo Risveglio è giunto.Ora dovrà solo scegliere da che parte stare. Vita o Morte? 

“Il Risveglio” è scritto dall’autrice Ashlyn Mckyle. Questo primo volume mi ha lasciata piacevolmente colpita e non vedo l’ora di leggere il seguito della Saga Akeros Legacy. Un romanzo intessuto di mistero, di magia, di dei, semidei ed umani, e lei, la Beathe, colei che salverà tutti, la chiave di svolta.

La sorpresa è stata trovare una citazione da “Le luci di Atlantide” della Bradley all’inizio del libro, l’ho apprezzata tantissimo!

Il libro si apre con il funerale della nonna di Theresa (Mairie), l’avvenimento che l’ha fatta tornare in Irlanda. Qui i suoi occhi indaco incroceranno lo sguardo di Mikhail MacMouldon, un miliardario dai luminosi occhi verde chiaro, l’espressione intensa, i capelli candidi come la neve e la voce profonda dal tono caldo.

“Ti conosco ma non so chi sei…”

Una certezza che vibra in profondità nella coscienza di Theresa quando la sua mano incontra quella dell’uomo in un saluto. Verità celate, bugie, segreti che verranno svelati poco a poco, ma soltanto dopo che avrà rotto il sigillo della lettera che sua nonna le ha lasciato in eredità. Un’eredità di cui Mikhail è l’esecutore testamentario. Ma cosa vuole da lei il miliardario? Cosa nasconde?

“Un filo di saliva le scivolò al lato delle labbra: era bella anche in attesa della morte.
Nel momento in cui capì che non mi sarei mosso per salvarla, il suo viso si tinse non solo di dolore, ma di un’espressione omicida, …

Le sue emozioni mi raggiunsero con una tale violenza che persi l’equilibrio e barcollai: una sorpresa, che anticipò il successivo istante di assoluto piacere.”

Molti sono i personaggi che girano attorno a Theresa e Mikhail in questo primo libro, molti sono i segreti ancora da scoprire, tra profezie e maledizioni, tra ricordi buoni e non che riaffiorano nella mente di Theresa e che potrebbero portarla alla pazzia; tra Morte e Vita, passando per il desiderio ed il potersi nutrire delle sensazioni, dei sentimenti umani.

Il modo in cui termina porta a farmi moltissime domande: cosa succederà dopo? Cosa accadrà a Theresa? Cos’ha in mente Mikhail? Terrà fede alla promessa che le ha fatto nelle ultime pagine del libro? Ci sono ancora talmente tante cosa da svelare, più informazioni su questo mondo magico, sui personaggi, sulla profezia e sulla maledizione di Mikhail. Insomma, voglio sapere!

Questo libro mi è piaciuto davvero molto e spero di leggere presto il seguito (ho cercato di non svelarvi troppo). Ho trovato interessante che alcuni capitoli siano scritti dal punto di vista di Theresa, altri dal punto di vista di Mikhail, ed altri da altri personaggi del libro. Aiuta a dare un senso ad alcune relazioni fra i personaggi ed a caratterizzarli meglio: ci aiutano a capire il perché dei loro comportamenti, insomma. Mi è piaciuto molto il desiderio che prova la piccola Theresa, così come scoprire alcuni suoi poteri. Ma anche il modo di tenere viva la curiosità nel lettore, visto che ci sono ancora tantissime cose da scoprire: non sapere cosa pensa davvero Mikhail mi manda in tilt, soprattutto per come è finito il libro.

Allora, a quando il prosieguo?

A cura di:

Recensione in Anteprima: “Il risveglio” di Ashlyn Mckyle (Akeros Legacy Vol. 1)
5 su 1 voti

“Questo è il luogo in cui sei stata concepita, quello in cui la trama e l’ordito si sono intrecciati per assumere nuove sembianze. Il tessuto di cui sei fatta è pregno di una forza che attinge alla terra stessa...” Lei è un’arma, ma ancora non lo sa. Loro la vogliono. Loro la cercano da prima della nascita dell’uomo e non si fermeranno sino a quando non raggiungeranno i loro scopi.  Tornata in Irlanda per il funerale dell’amata nonna, la vita di Theresa è a un bivio. Lì, nel luogo in cui ha vissuto la sua infanzia, lo strano potere che da sempre l’accompagna…

Score

Voto Nivienne 4,5

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

katrin

x

Check Also

American History 2, di JD Hurt ♦ Dark Necessities Series #4

  Self Publishing (23 ottobre 2017)   Acquistabile Qui       ...

error: Contenuti di proprietà di RFS