Home / Made in Italy autori italiani famosi ed emergenti / Recensione in anteprima: Lo smeraldo di Londra di Simona Liubicich

Recensione in anteprima: Lo smeraldo di Londra di Simona Liubicich

 

trama-rfs-rosso

Londra, 1904 – È una notte di pensieri, quella di Jude Arkell di FitzRoy, fratello del duca di Grafton. Di ritorno da una battuta di caccia nell’Hampshire, presta soccorso a una carrozza incidentata. Non crede ai suoi occhi quando, aprendo lo sportello, si trova dinnanzi la donna più bella su cui abbia mai posato lo sguardo. Lei è Evangeline Rosewood ed è in fuga da Londra e dal suo ex amante, Brock Grummermore, un malvivente della peggior specie che la considerava di sua proprietà. Evangeline ha bisogno di un posto dove passare la notte e Jude si offre di ospitarla nella villa di proprietà del fratello. Da subito tra i due la passione è palpabile, tanto che esplode selvaggia appena rimangono soli nelle lussuose stanze. Lei si lascia trascinare in un turbine irrefrenabile di sensazioni mai provato, convinta che, sebbene con rammarico, non rivedrà mai più Jude. Ma il crudele Brock rivuole a ogni costo il suo smeraldo prezioso, la donna che ha avuto l’ardire di lasciarlo, e per questo Evangeline avrà bisogno di tutto l’aiuto possibile per salvarsi.

Recensione in anteprima Rosa

Mi mise gli occhi addosso subito e la direttrice mi vendette per una grossa somma di denaro, consegnandogli i documenti. Quella notte fui stuprata per la prima volta, persi la mia innocenza tra le mani di quel demonio. Ne seguirono molte altre: tutti i suoi amici sfogarono le loro perversioni su di me, ma crebbi velocemente e la natura si rivelò mia amica. Diventai bella e potei sfruttare una carta vincente. Qualcuno mi aiutò a diventare una perfetta cortigiana: riuscì a raggirarlo e diventare la sua amante fissa.”

Un nuovo secolo è appena iniziato e, anche se rari, cominciano a esserci uomini che riescono ad andare oltre le limitazioni che impone la nobiltà; Jude, secondogenito di un Duca, è uno di questi uomini. Cresciuto dal fratello Petrus (attuale Duca), che fin dalla nascita sta combattendo una battaglia impari con la malattia che lo affligge e che lo sta rapidamente portando alla morte, Jude è fin troppo consapevole che nel loro mondo l’apparenza è tutto e ne è segretamente disgustato. Da sempre è stato cosciente che, mentre davanti a lui tutti s’inchinano al suo potere, non appena li oltrepassa, suo fratello viene deriso in modo ignobile, viene chiamato “il gobbo” per la deformazione che gli devasta la schiena e nessuno si rende conto di quale meravigliosa tempra morale lui possieda, quanta forza gli sia stata necessaria per sopravvivere fino ai quarantacinque anni quando la sua aspettativa di vita era di cinque; ma ora il suo cuore sta cedendo, e Petrus fa al fratello un’ultima richiesta.

«Desidero che tu prenda moglie, Jude.»

Jude, pur amando moltissimo il fratello, è devastato dalla richiesta; le donne del suo mondo farebbero qualunque cosa per poter diventare la nuova Duchessa di Grafton, una casata molto vicina al Re e ricchissima, e lui non ne ha mai trovata una che gli facesse anche solo pensare al matrimonio, ed è per non pensare a quelle che presto sarebbero diventate le sue responsabilità che decide di uscire a cavallo nonostante il tempo volga al peggio. Ed è allora, che sulla sua strada, incontra l’incantevole Evangeline, una giovane donna che sta fuggendo dal suo passato e da un uomo crudele che la considera di sua proprietà. Fra i due da subito si avverte un legame fortissimo che non viene spezzato neppure dalla rivelazione che lei è tutt’altro che nobile e che per anni è stata l’amante di un malvivente molto potente da cui ora sta fuggendo. Anche se Jude ha i mezzi per proteggerla e le giura di amarla, il loro amore non potrà essere che clandestino: un Duca non può sposare chi vuole, Brock ha agganci molto in alto e non intende rinunciare lei; persone in debito con lui trameranno per separare i due amanti, e una madre ambiziosa non si fermerà davanti a nulla pur di far diventare duchessa sua figlia, persino il re è contro di loro ma Jude non intende arrendersi.

Sono molto belli i personaggi che Simona Liubicich ha creato per la sua storia. Jude è diverso dai nobili che frequenta, e quando Evangeline gli racconta la verità su se stessa, non ha una sola parola di biasimo ma solo furore verso un uomo che ha preso una bambina di dodici anni e l’ha trasformata nel suo giocattolo. Nonostante il suo nome, non esita un secondo a offrirle il suo aiuto per far pagare a Brock tutte le giovani vite che ha distrutto, perché Evangeline, purtroppo, non è stata né la prima né l’ultima bambina a finire all’inferno, ed è sopravvissuta solo grazie alla sua tempra e alla sua intelligenza che le ha permesso di circuire Brock e impedire che lui la uccidesse com’è successo alle altre.

Conosciuta come lo Smeraldo di Londra per la sua bellezza e i suoi occhi verdi, è riuscita a nascondere il suo odio, ricoperta di gioielli che ha sempre evitato di portare; negli anni è riuscita a mettere da parte un patrimonio e ora intende andare in America e ricostruirsi una vita, dove nessuno la può riconoscere e soprattutto dove Brock non la potrà mai trovare. L’incontro con Jude cambia tutto, forte del suo amore nonostante sa che non la potrà mai sposare, decide di restare e fermare il suo aguzzino una volta per sempre.

Ed è per fermare Brock e i suoi complici che entra in scena nuovamente Ethan Rowland, conte di Stafford: la sua agenzia e la sua adorabile moglie Olivia, che abbiamo avuto modo di conoscere in “Ossessione color cremisi” e in altri titoli dell’autrice, aiuteranno Evangeline a vendicare se stessa e le sue compagne di sventura, consegnando alla giustizia un gruppo di nobili perversi che da anni rovinano giovani vite. Una bella storia, scene passionali ben scritte e molto sensuali, azione e bei personaggi per una lettura davvero piacevole. Potete leggere questo libro come autoconclusivo ma se avete letto “Ossessione Color cremisi” e la ” La signora degli spiriti “ lo apprezzerete ancora di più.

Fiamme-Sensualità-hot NUOVE

 

Recensione a cura di:

Lucia63

 

Editing a cura di:

Gioggi

 

lascia-un-commento-rfs

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Il Re di Wall Street – Serie: Collection #o.1” di Louise Bay

È il re di Wall Street… ma non ...