Da non perdere
Home / Recensione in Anteprima / Recensione in Anteprima: “Dimmi che ci sei” di Kristen Ashley (Rock Chick Series #2)

Recensione in Anteprima: “Dimmi che ci sei” di Kristen Ashley (Rock Chick Series #2)

 

 

 

Jet McAlister ha un segreto che non è disposta a condividere con nessuno. Nonostante le sue stranezze, Eddie Chavez la trova mostruosamente sexy (per la verità anche lui non è niente male), ma Jet ha davvero troppi problemi per rendersi conto del suo interesse. Quando, però, Jet si ritrova in un vicolo con un coltello puntato alla gola dopo una notte passata in uno strip club, Eddie perde la pazienza: perché diavolo non si lascia aiutare? Lui è un poliziotto, potrebbe rendersi utile se solo la ragazza si decidesse a parlare. Ma Jet è testarda, senza contare che di norma è lei quella che risolve i problemi agli altri, e non viceversa. Ed è proprio per tirare fuori dai guai un’altra persona che Jet è finita in una situazione estremamente pericolosa. Tanto che se Eddie provasse a salvarla, non farebbe altro che mettere in gioco la vita della donna che ama.

Eddie Chavez è in assoluto un uomo che può aspirare alla CLONAZIONE!!!

Il libro di cui vi parlo oggi è “Dimmi che ci sei”, secondo capitolo della serie Rock Chick, scritto da Kristen Ashley e pubblicato dalla Newton Compton Editori.

La trama che andremo a leggere non si discosta quasi per nulla dal filone portante della serie. Oltre alla storia d’amore c’è la consueta carambola di eventi che porta i protagonisti a non avere tregua in bene e in male. Ma iniziamo dalla base, parlando degli attori principali che ci accompagneranno in queste pagine.

Jet McAlister è uno dei pochi personaggi femminili che mi ha lasciato perplessa, a metà tra l’esaltante e il deludente. È una ragazza a cui la vita non ha fatto certo sconti, caparbia per ciò che riguarda il difendere la sua famiglia, ma molto timorosa se parliamo dell’aspetto affettivo, soprattutto quello rivolto al genere maschile. È una vera e propria macchietta, è contraddittoria e di indole coraggiosa, impavida e sfrontata, ma appena ha davanti un tipo bello e maschio come Eddie, diventa in automatico timida, inebetita e, a volte, un pochino esagerata.

Quando gli occhi scuri di Eddie ti guardano, lo giuro su Dio, l’aria ti brucia nei polmoni, talmente è ardente il suo sguardo.

È seducente.

Dato che io non sono affatto seducente, invece, non ho alcuna speranza con lui, anche se sono innamorata di lui; inoltre, mi comporto sempre in modo bizzarro quando lui è nei paraggi.

Dico bizzarro, ma intendo stupido.

La paura dell’amore, del non essere abbastanza, a causa soprattutto delle sue vicende familiari, la porteranno a non abbandonarsi mai completamente tra le possenti braccia del suo sempre presente salvatore, e non parliamo certo di braccia qualunque!!!

Eddie Chavez, poliziotto messicano, fisico possente, slanciato, possessivo, sempre pronto a metterti all’angolo e di certo non per discutere. Il dio assoluto dei preliminari, delle mutandine in fiamme, lui che non chiede di baciarti ma ottiene quel bacio, e che vadano a farsi friggere tutti i dubbi e le resistenze che Jet ogni volta avanza prima del momento cruciale, lui a suon di abbracci tenebrosi, sguardi provocanti e parole per nulla tentennate, riesce sempre a farla capitolare.

«Ti ho già detto che mi interessi. Ma è evidente che non l’hai capito. Ho cercato di attirare la tua attenzione per mesi, ma sei talmente occupata e stanca, e chissà che cazzo altro, che non mi hai notato. Allora te lo dirò, chiaro e tondo, in modo che non ci sia nessun equivoco. Voglio trascorrere del tempo con te, voglio conoscerti meglio e voglio venire a letto con te, non necessariamente in quest’ordine».

La storia di Jet e Eddie è un continuo di “Non mi piaci” però ti bacio, “Non ho bisogno di te” però proteggimi, “Non ti riguarda” però stammi accanto. Insomma, un andirivieni di prendere e lasciare che, per la maggior parte del libro non infastidisce, anzi dà a Eddie il modo di trasformarsi nel maschio Alfa che tanto amiamo. Avrei, però, gradito che Jet mostrasse più sicurezza riguardo ai suoi sentimenti per lui.

Il libro è un connubio tra la vita privata di Eddie e Jet, e le vicende rocambolesche che porteranno la ragazza ad affrontare, spesso anche di sua iniziativa, situazioni di estremo pericolo. Per la nostra gioia, a dare man forte a Jet nelle sue azioni avventate, torna tutta l’allegra famiglia, già conosciuta e amata dai lettori nel primo capitolo. Preparatevi quindi a ridere e divertirvi ancora con Indy, Ally, Tex e non saranno da meno le mamme dei protagonisti, che daranno del filo da torcere ai più grandi Wedding Planner.

È doveroso sottolineare il viavai compulsivo dei maschioni della Nightingale Investigazioni, Lee e i suoi ragazzi, che saranno mano a mano i protagonisti dei vari libri di questa serie. Avranno il loro bel daffare con Jet, e impareremo così a conoscerli e apprezzarli in ogni loro caratterizzazione.

Il romanzo è molto divertente, si legge piacevolmente e, nonostante la lunghezza, non è pesante, anzi. L’unico grande neo è che, dopo i numerosi preliminari tra Eddie e Jet, la Ashley decide di farci assaporare il momento clou solo con poche righe. Le loro interazioni intime sono infatti solo accennate, molto frettolose e poco passionali, ciò priva il personaggio di Eddie di quel particolare che lo renderebbe di certo indimenticabile.

Non vi resta, quindi, che buttarvi nella lettura di questo romanzo, e farvi conquistare da Eddie e dalla sua parlata messicana che vi entrerà nel cuore, in attesa di poter leggere la storia di Hank, un altro ragazzone che, sono certa, renderà la categoria dei detective un’imperdibile goduria!

«Jet, non so cosa succederà in futuro e non posso prometterti nulla, ma so che non voglio che tutto questo finisca. La nostra storia non è solo bella, è grandiosa».

«Eddie…».

«Non dirmi “Eddie” e ascoltami. Se te ne vai, io ti seguo e ti riporto qui. Se mi lasci, ti riacciuffo. Vuoi smettere di lavorare da Fortnum’s, fallo. Ma verrò ogni notte a prenderti da Smithie’s. Ti ho detto che ti avrei sfiancato, e pensavo anche di esserci riuscito, ma invece vedo che devo ancora lavorarci su».

A cura di:

 

 

 

 

      Jet McAlister ha un segreto che non è disposta a condividere con nessuno. Nonostante le sue stranezze, Eddie Chavez la trova mostruosamente sexy (per la verità anche lui non è niente male), ma Jet ha davvero troppi problemi per rendersi conto del suo interesse. Quando, però, Jet si ritrova in un vicolo con un coltello puntato alla gola dopo una notte passata in uno strip club, Eddie perde la pazienza: perché diavolo non si lascia aiutare? Lui è un poliziotto, potrebbe rendersi utile se solo la ragazza si decidesse a parlare. Ma Jet è testarda, senza contare…

Score

Voto Chicca 4

Voto Utenti : 3.6 ( 1 voti)

baby.ladykira

Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

Review Party: “Il respiro dei ricordi” di Linda Bertasi

Care Fenici, oggi Sweet fire ci parla de nuovo libro di Lidia ...

error: Contenuti di proprietà di RFS