Home / Recensione libri / Recensione: “An Aristocratic New Year” di Daria Torresan, Brunilda Begaj

Recensione: “An Aristocratic New Year” di Daria Torresan, Brunilda Begaj

Sono trascorsi dodici anni, ma i signori dell’est Europa sono rimasti gli stessi di sempre: potenti, presuntuosi e sexy. La guerra tra le famiglie si è conclusa con la deposizione delle armi e l’unione delle casate. Ma se gli aristocratici credono che la strada davanti a loro sia ormai spianata e in discesa, si sbagliano. Non hanno fatto i conti con le giovani figlie, dotate entrambe dei geni vincenti delle Norik e di quelli boriosi dei Doko. E buon sangue non mente, perché due ragazze di alto rango e di una bellezza celestiale come loro non passano inosservate.
E se attirassero l’attenzione di un compagno di liceo, magari il bad boy della scuola? O, peggio, quella di una guardia del corpo che invece di chinare il capo ed eseguire gli ordini ha la sfrontatezza di sollevare lo sguardo su una di loro? Rezart e Roel saranno anche due padri il cui senso di protezione sfiora l’assurdo, ma questo che sta per arrivare ha tutta l’aria di essere un Capodanno col botto con o senza le loro intromissioni.
Potrebbe esplodere ben più di qualche fuoco d’artificio.

Gash era una calamita per i suoi occhi! Il ragazzo dei suoi sogni, di una bellezza sconvolgente, che fare per farsi notare? Iscriversi allo stesso corso di chimica facendo andare quasi a fuoco tutto il laboratorio? Far parte delle cheerleaders per supportare la sua squadra di rugby?
Quando finalmente Gash la invita alla festa di Natale, Bianca non sta più nella pelle. Il vero problema è convincere Rezart Doko il suo bellissimo e temuto genitore a concederle il permesso per andarci. Per fortuna Bianca può contare sull’appoggio della cugina Lajza. Coinvolgerla è un po’ più complicato del previsto, ma l’esuberanza e la fantasia di Bianca fa sì che anche Lajza abbia un accompagnatore per la festa in modo da poterla accompagnare. Haris amico e mediano della squadra di Gash è un tipo poco raccomandabile, pieno di tatuaggi e fa parte di una famiglia in competizione con la loro.
Convincere i genitori è faticoso, ancor di più essere accompagnate dai loro papà a scegliere il vestito per il primo ballo. È divertente il defilè delle ragazze nell’atelier di lusso, dove vengono condotte per scegliere il vestito.
Le due cugine non hanno scampo, super protette e scortate dal fidato Manol, guardia del corpo e personal trainer si faranno promettere di essere lasciate sole per una sera per poter vivere questa esperienza liberamente come tutte le loro amiche del college.
Lajza è la cugina che mi ha colpita di più, lei è innamorata da sempre del fidato Manol che conosce dalla nascita, infatti ha vent’anni più di lei. Questa attrazione è combattuta dalla guardia del corpo che conscio della differenza d’età e di status, cerca di non cedere alle avances della ragazza che diventa impossibile da contenere.
La sensualità è alle stelle con questa coppia che ci regala delle belle emozioni.
Quella che mi era sembrata la cugina più sfrontata invece, si è rivelata più una ragazzina da college con un unico bacio rivelatore di una triste realtà.
Una storia breve ma intensa che si apre a varie possibilità e possibili sviluppi futuri. Delizioso.

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: Merry Kiss Christmas di Francesca Palamara

TITOLO: Merry Kiss Christmas AUTRICE: Francesca Palamara EDITORE: ...