Home / Otaku per passione / Orientali’s Karma: Storia manga

Orientali’s Karma: Storia manga

 

 

Si parla moltissimo di Manga, ma quanto si sa della loro storia? Qual è stato il primo manga? Queste e altre sono state le domande che mi sono posta e a cui oggi cercherò di dare risposta.

La parola Manga deriva da due kanji: man, che significa strano o buffo e ga vuol dire immagine; quindi i manga non sono altro che disegni buffi.

Queste rappresentazioni sono presenti da moltissimi anni nel Giappone, ma quello che noi potremmo definire il primo manga è nato nel 1862 The Japan Punch da un americano che viveva in Giappone.

Ovviamente quando i manga sono diventati famosi nel Giappone sono stati esportati all’estero da qui il bisogno di creare nuove idee, nuovi stimoli e nuovi generi; per questo ora vi farò una carrellata di generi spiegandovi semplicemente di che genere si tratta e a chi è dedicato ( questo non vuol dire che altre età non possono leggerlo)

  • Kodomo: il target principalmente sono i bambini e riguarda storie semplici con personaggi zoomorfi la maggior parte dei casi, niente violenza o presenza di sessualità. Esempi: Hamtaro, Doreamon, Kurochan.
  • Shonen: il target prevede maschi adolescenti ( dalle medie ai 20 anni). Avventure, combattimenti, amicizia sono i temi principali, niente presenza sessuale e scarseggiano le storie amorose. Esempi: Bleach, Naruto, Fairy Tail, One Piece, Ken il guerriero.
  • Shojo: il target prevede un pubblico femminile ( dalle medie a 20 anni). Le tematiche sono varie soprattutto le storie amorose inseriti in diversi contesti come sport, fantascienza, horror, vita scolastica, maghette ecc… Esempi: Lady Oscar, Marmalade Boy, Candy Candy, Georgie.
  • Seinen: il target prevede i maggiorenni in Giappone e molti di questi sono vietati anche in Italia ai nostri minorenni. Le tematiche sono complesse e la psicologia dei personaggi è molto più complessa. Esempio: Skyhigh.
  • Josei: il target sono le ragazze e le donne purché maggiorenni, trattano tematiche amorose come gli Shojo ma molto più realistici, simili alla vita reale. Esempi: Nana, Paradise Kiss, Free! o come autore Ai Yazawa,

Poi si dividono anche per tematiche trattate quindi abbiamo:

  • Ecchi: sono quelli con contenuti erotici leggeri, magari delle volte sono spinti e altri più naturali. Ma tutto questo fa da contorno al tema principale. Esempi: Bastard! o Highschool of the Dead, Elfen Lied.
  • Harem: manga dove il protagonista maschile si trova attorniato da 3 o più ragazze, magari sue coinquiline; il ragazzo di solito pare imbranato e insicuro. Esempi: Highschool DxD, Lamù, Rosario+Vampire.
  • Hentai: manga erotici in senso stretto, tutto si concentra sulla relazione sessuale, il tema è solo questo e si va da relazioni tra liceali ad alieni. Esempi: Urotsukidoji
  • Reverse Harem: è il contrario dell’Harem, qui è una ragazza che si trova attorniata dai ragazzi , le argomentazioni trattate possono essere varie. Esempi: Fruits Basket, Angelique.
  • Shonen Ai: manga incentrati su relazioni sentimentali omosessuali, si concentrano sulla parte sentimentale, ma possono trovarsi in vari tipi di manga con contenuto differente; pensati per un pubblico femminile. Esempi: Loveless, Uragiri wa boku no namae wo shitteiru, Card Captor Sakura, Lovely Complex, Saint Seya, Inuyasha.
  • Yaoi: il concetto di relazione omosessuale è più esplicito in questi manga, ma sempre rivolto a un pubblico femminile, se si cerca per un pubblico maschile gay si deve guardare tra i Bara.
  • Yuri: relazione omosessuale tra due donne, qui si mescolano i caratteri sentimentali ed erotici. Esempi: Strawberry Panic.

Più avanti vi parlerò di come sono arrivati in Italia, qual è stato il primo manga ad essere tradotto in Italia e di altri argomenti interessanti.

(Ricordatevi sempre che i manga si leggono dal fondo all’inizio e da destra a sinistra)

 

Articolo a cura di:

 

Editing a cura di:

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Recensione: “(W)Otaku ni Koi wa Muzukashii”

Regia: Yoshimasa Hiraike Studio: A-1 Pictures Episodi: 11 ...