Da non perdere
Home / Romanzi m/m / MM Romance Meeting – Noi c’eravamo!

MM Romance Meeting – Noi c’eravamo!

Il 9 Maggio 2015 si è svolto a Montegrotto Terme il primo MM Romance Meeting, primo incontro sul territorio italiano dedicato al mondo dei romanzi MM! E noi eravamo là!

Fortemente voluto e organizzato da due fantastiche donne, Emanuela Piasentini, coordinatrice italiana per la Dreamspinner Press, e Barbara Cinelli, fondatrice della Triskell Edizioni, con l’aiuto del meraviglioso staff della Triskell, l’incontro è stato certamente un grande successo e, speriamo, solo il primo di una lunga serie!

Il meeting viene aperto da Emanuela stessa, con un discorso che, con il suo permesso, voglio riportarvi.

Benvenuti al primo Meeting sul Romance MM in Italia.
Per noi questa giornata è molto importante. Non la intendiamo come un punto di arrivo, bensì come un punto di partenza per gli appassionati di queste storie d’amore.
L’idea di questa giornata è nata un anno fa, dopo aver sperimentato un atteggiamento chiuso nei confronti del gay romance nell’ambiente del romance tradizionale. Alcune domande e considerazioni che ci vengono presentate ripetutamente, se da un lato ci danno l’opportunità di aprire un dialogo, dall’altro reiterano un certo scetticismo che sfocia nella disapprovazione. Per noi editori è una battaglia che, anche se frustrante, siamo preparati e attrezzati a sostenere. Siamo però protettivi nei confronti dei nostri lettori (e dei nostri autori), che non devono più sentirsi additare come pervertiti di qualche sorta e che non devono più subire risatine o occhiatine da scuola media quando parlano delle loro letture o delle loro opere.
MM Romance è un termine che è diventato un’etichetta di comodo, forse perché è neutro, ma non dobbiamo avere paura di dire che leggiamo storie d’amore gay, storie d’amore con protagonisti omosessuali. Non dobbiamo temere le parole, sono le reazioni che riceviamo quando le pronunciamo che ci preoccupano di più.
Oggi siamo qui perché siamo orgogliosi di quello che leggiamo, perché nel nostro piccolo stiamo contribuendo a sostenere la bellezza della diversità. Quando diciamo alle persone che incontriamo che leggiamo, traduciamo, scriviamo, pubblichiamo storie d’amore omosessuale, stiamo dicendo a quelle persone che crediamo che tutti abbiano gli stessi diritti, che non tolleriamo l’uso di certi termini, che educhiamo i nostri figli al rispetto, che portiamo nelle nostre famiglie e tra i nostri amici una testimonianza di sostegno alle battaglie dei diritti della comunità LGBT.
Le cose cambiano una persona alla volta, anche con la lettura di una storia d’amore.
Buona giornata a tutti!

L’incontro, pregno di interventi interessanti, si è svolto in quattro “atti”.

Dopo il suo discorso d’apertura, e dopo un bellissimo ed emozionante video messaggio da parte di Eric Arvin (che trovate qui, sottotitolato), Emanuela ci parla di cosa sia il romance MM e propone un’interessate questione: Perché si legge e si scrive MM Romance? Il pubblico ha provato a rispondere e sono emersi vari e personali punti di vista. E voi? Perché leggete o scrivete MM romance? Se avete voglia, contribuite alla “ricerca” e dateci una vostra risposta nei commenti!

L’intervento riprende e, ad affiancare Emanuela, arrivano Barbara e Amarilli (blogger e scrittrice). E qui, un’altro paio di sorprese! Barbara ci rivela di essere Erin E. Keller, mentre Amarilli ammette di scrivere sotto un secondo pseudonimo, ovvero S.M. May! Gli applausi si sprecano e, tornata la calma, è ora di tornare seri. Le due autrici ci parlano delle loro esperienze personali. Amarilli/S.M. May ci racconta della sua esperienza di autrice, sia legata a una casa editrice che autopubblicata, parlando di pro e contro ma definendo comunque entrambe le esperienze molto positive. Inoltre, ci parla anche della sua esperienza di blogger e di come i suoi follower hanno reagito alle sue prime recensioni MM. Barbara/Erin, invece, spiega la sua decisione di utilizzare uno pseudonimo, raccontandoci di come, all’inizio dell’avventura Triskell, fosse tutto molto incerto e di come sia arrivata a decidere di rischiare in prima persona prima di coinvolgere altri scrittori. I primi libri di Erin volevano essere un esperimento, un modo per vedere se e come il pubblico avrebbe risposto a romance MM di un’autrice italiana sconosciuta. Del suo successo non sto a parlarvene, perché è cosa nota, ma è risultato chiaro che, senza Erin, la Triskell di oggi non sarebbe potuta esistere.

Dopo la pausa pranzo, il secondo atto si apre con la prima delle celebrità presenti in sala! Persona carinissima e donna dalle conoscenze enciclopediche, sale in cattedra Elisa Rolle, italianissima, capostipite di tutti i blogger relativi all’MM! Il suo blog, Elisa – My reviews and Ramblings, scritto interamente in inglese, è stato il primo blog al MONDO a parlare di Romance MM! Inoltre, è stata Elisa stessa a creare i Rainbow Awards, ovvero i primi e più famosi premi letterari relativi a questo genere, a cui partecipano i maggiori autori del settore, che ogni anno sono ospitati dal suo blog. Ma Elisa non è solo una blogger. Riversando in esso parte della sua vastissima esperienza, Elisa ha scritto un libro, Days of Love. Nelle sue pagine, affiancate da splendide fotografie, troviamo storie e interviste di più di settecento coppie LGBT, più o meno famose, più o meno recenti, coprendo un periodo storico di quasi duemila anni. Ed è proprio utilizzando alcune di queste pagine come esempio (potete trovare qui le diapositive dell’intervento) e la sua personale esperienza di lettrice che Elisa ci parla della nascita del Romance MM che, differentemente da ciò che si può pensare, non è poi tanto recente!

La terza parte prevede un incontro con altre due ospiti d’onore: Sue Brown e Lisa Worrall, autrici britanniche pubblicate in italiano sia dalla Triskell che dalla Dreamspinner Press. Le due autrici, che si definiscono “semplici casalinghe di Londra”, interagiscono con gli spettatori rispondendo alle domande a loro poste. Le due Signore si dimostrano estremamente cordiali e a tratti persino timide, ma sempre estremamente disponibili e spiritose.

Il quarto e ultimo atto è tutto dedicato alla web series G&T e a Francesco e Matteo, attori principali, nonché creatori, sceneggiatori e registi della serie! I due ragazzi si dimostrano da subito estremamente disponibili e cordiali, persino con le fan più entusiaste presenti in sala, non negando a nessuno un’autografo, una foto o una semplice chiacchierata. Nonostante una titubanza iniziale, il pubblico si è presto scatenato e sono fioccate le domande. Oltre a chiedere notizie sulla prossima stagione, vengono poste domande sugli aspetti tecnici relativi alla realizzazione della serie e sulla loro esperienza di attori coinvolti in moltissime fasi di produzione.

L’incontro si conclude con un po’ di chiacchiere finali, saluti, abbracci, gente che sembra non volersene proprio andare e poi, improvvisamente, con Emanuela che esclama: “Oh! Ci siamo scordate! L’ultima sorpresa! La Triskell pubblicherà i cartacei italiani della Dreamspinner Press!” Noi ti vogliamo tanto bene, Emanuela, ma con queste bombe gettate così, tu ci uccidi!!

Così si è concluso il primo MM Romance Meeting. Ma questo non è che un riassunto di ciò che è successo, un vago accenno a ciò che è stato detto. Oltre a questo, ciò che ci teniamo a condividere con voi sono le emozioni e per questo, cinque ragazze dello staff presenti al meeting concludono questo resoconto parlandoci di ciò che ha voluto significare per ciascuna di loro!

Ci vediamo il prossimo anno!

RFS - Autografi Meeting

Alcuni degli autografi collezionati dallo staff!

Separatore-Grigio-e-Rosso

Avevo iniziato a scrivere il mio resoconto della giornata di Sabato ringraziando le fantastiche organizzatrici, Barbara Cinelli ed Emanuela Piasentini, per poi passare al racconto dettagliato del meeting.

Quando l’ho terminato, però, mi sono resa conto che in realtà l’unica cosa che voglio dire è che è stato bellissimo rivedere vecchie conoscenze, incontrare finalmente tante amiche virtuali e farsene di nuove, condividendo con loro un’esperienza emozionante e molto interessante.

Per un giorno non mi sono sentita un’aliena che si perde costantemente nella lettura, bensì il membro di una comunità, forse un po’ folle ma di sicuro meravigliosa.

Grazie, è stato un onore essere lì insieme a voi e poter affermare tutti insieme: “Io ho partecipato al primo meeting romance mm italiano!

Firma Rubina

Separatore-Grigio-e-Rosso

Da dove posso iniziare a raccontare una giornata come quella di sabato?

Non sono una scrittrice, non sono una blogger e non sono una traduttrice, sono solo una lettrice che ha avuto la grandissima fortuna di poter partecipare al primo meeting sull’mm-romance organizzato in Italia e ne sono entusiasta.

Quando il primo post sull’evento ha iniziato a circolare non ci ho pensato un attimo: dovevo esserci e senza nemmeno leggere il programma mi sono iscritta. Non ho avuto bisogno di nient’altro che le due parole magiche: mm romance.

Quante volte ho invidiato le lettrici americane che postavano le foto dei meeting organizzati dalla Dreamspinner Press e a cui partecipano gli autori più amati; un sogno inimmaginabile fino a 2 mesi fa, ma che grazie a Barbara Cinelli e Emanuela Piasentini si è potuto avverare.

Un programma che si è andato arricchendo di sorprese sempre più importanti, due su tutte: la presenza di due tra le autrici Dreamspinner e Triskell più note e seguite e la presenza degli interpreti dei due protagonisti/registri della serie Web G&T. Presenze che non hanno fatto che aumentare in maniera esponenziale la mia trepidazione.

Quando finalmente il gran giorno è arrivato tutto quello che avevo immaginato e sperato si è realizzato, anzi, tutto è stato persino meglio, molto meglio di quanto avessi mai potuto sperare.

Le prime emozioni. Riconoscere un volto o il nome di una persona conosciuta fino a quel momento solo in versione “virtuale” e parlare, parlare come se non ci fosse un domani, condividendo le stesse passioni, scambiandosi le impressioni sull’ultimo romance letto, come con una tastiera non si riuscirà mai. Lo sguardo di una lettrice appassionata, il tono di voce quando parla di un personaggio, di una trama, non sono lontanamente immaginabili, specialmente per chi, come me, al di fuori del mondo Facebook non ha la possibilità di parlarne con nessuno.

Le prime foto. Riconoscendo Sue Brown e Lisa Worrall, non ho saputo resistere e le ho volute immortalare, due donne che tanto mi hanno emozionata grazie ai loro romanzi e ai loro personaggi. Volevo e dovevo fotografarle, anche da lontano, perché mai avrei avuto il coraggio di avvicinarle per chiedere cortesemente il permesso, troppo soggiogata dalla grandezza dei personaggi. O meglio, così credevo, perché in realtà si sono dimostrate due persone splendide, semplici e disponibili, per una foto, un autografo e, potendo, visto il limite della lingua, anche per scambiare due parole.

I primi autografi. Mi sono avvicinata titubante ai banchi degli autori presenti, verso Cristina Bruni e S.M. May, e porgendo il mio book dei ricordi, preparato appositamente per l’evento, ho chiesto, per una volta senza problemi di traduzione, il tanto sospirato autografo, scambiando giusto due battute per conoscere meglio queste due autrici di cui ho apprezzato molto il lavoro, non ancora del tutto conscia di parlare con le “mamme” di personaggi tanto amati.

Ma tra i banchi ne mancava uno all’appello e una domanda iniziava a serpeggiare con timore tra di noi: “Ma Erin non c’è?” Che all’ultimo avesse cancellato la sua presenza? PANICO! Non sapevamo che da lì a poco avremmo assistito all’outing più clamoroso degli ultimi tempi, regalandoci davvero e senza mezzi termini un momento da “pelle d’oca”, da silenzio scioccante e da standing ovation spontanea!

Spetta a Emanuela aprire il meeting con un messaggio di benvenuto da brividi che accoglie noi lettrici e che ci fa subito capire il tono di quella che sarà una giornata speciale, non solo per i gli argomenti trattati e i dibattiti scaturiti, ma per l’atmosfera che subito si è instaurata tra i relatori e il pubblico attento, competente e appassionato.

Una menzione particolare la devo all’intervento di Elisa Rolle. La storia dell’ mm romance raccontato con passione che mi ha regalato emozioni pure: mai un momento di distrazione, anzi, il rammarico che sia finito troppo presto tante e tali erano le storie e gli aneddoti che Elisa aveva da raccontare.

Ma il programma doveva continuare con i prossimi e, almeno dal mio punto di vista, attesissimi ospiti: Matteo Rocchi e Francesco D’Alessio, protagonisti della Web serie G&T. Vincendo la timidezza, li avevo già avvicinati per un paio di foto e un veloce scambio di parole. Niente di particolare se non la promessa di un autografo, ma mi ha permesso di sciogliere la tensione che mi stringeva e di trovare il coraggio di intervenire in sala. Carini, simpatici e disponibili, anche se sempre molto professionali, non mi hanno fatta mai sentire a disagio. Sicuramente abituati a interagire con i fan, anche con i più folli, mi hanno saputo infondere una tranquillità che in realtà non provavo, ma che mi ha spronato a porre domande, più o meno sensate anche se spero simpatiche e pertinenti, utili a sanare le mie curiosità, ma anche a far conoscere e incuriosire chi tra il pubblico ancora non li conosceva. E se anche solo una persona guarderà la serie grazie ai miei folli interventi ne sarà valsa la pena.

Per concludere, grazie a tutti, organizzatori, relatori e partecipanti, per il successo di questa splendida giornata che spero sia solo il primo di una lunga serie di appuntamenti con l’mm romance, perché NOI TUTTE ci meritiamo queste giornate di grandi emozioni.

Cosima

Separatore-Grigio-e-Rosso

OK, lo ammetto: all’inizio mi sentivo un tantino spaesata. Amo il romance in tutte le sue declinazioni, ma era la prima volta che partecipavo a un evento a esso dedicato. E, giusto per non farmi mancare nulla, avevo scelto di essere presente al primo meeting in Italia dedicato all’MM romance.

Non sapevo davvero cosa aspettarmi.

Sapevo però che, come prima cosa, dovevo registrarmi e recuperare il badge. “Ciao, sono Emanuela”, “Piacere, Barbara”. Wow… Finalmente, le padrone di casa avevano un volto. Sorridenti, cordiali e alla mano. Decisamente un buon inizio.

Potevo ora procedere con la seconda cosa da fare: dare un volto a Cristina Bruni, S.M. May e Claudia Milani, da cui dovevo recuperare i miei primi MM cartacei. Sorridenti, cordiali e alla mano (sono ripetitiva, lo so!). È stato bello scambiare due chiacchiere con loro. Doppio wow!

E poi mi giro e mi ritrovo davanti a Lisa Worrall e Sue Brown… E il meeting non era ancora iniziato!

La giornata è andata avanti così, ricca di emozioni (Erin E. Keller sono io… Questa proprio non me l’aspettavo!) e caratterizzata da interventi di ottimo livello, grande partecipazione del pubblico e belle novità.

Il meeting è stato anche un’ottima occasione per rivedere le amiche “virtuali” e per conoscere nuovi autori i cui titoli sono entrati nella mia wish list: Velia Rizzoli Benfenati (Scrivere senza leggere è come parlare senza ascoltare), Lily Carpenetti, Valerio La Martire.

Emanuela e Barbara, moltissime grazie per avermi dato la possibilità di partecipare a questo evento indimenticabile.

…Avete già fissato la data del prossimo meeting?

LadyBertrice

Separatore-Grigio-e-Rosso

Che dire di questo MM Romance Meeting? Per me era territorio inesplorato, in quanto era il primo vero e proprio meeting ufficiale a cui partecipavo, perciò non sapevo cosa aspettarmi… ma una cosa è certa: è stato un primo meeting col botto!

Lo staff ha fatto un lavoro organizzativo eccellente, equilibrando alla perfezione i momenti di pausa, in cui noi fan potevamo sclerare con le autrici per avere libri e autografi, con la scaletta dell’evento, che comprendeva un sacco di interventi interessantissimi e una sorpresona con un video-messaggio da Eric Arvin!

La parte più interessante, a mio parere, è stato l’intervento di Elisa Rolle riguardo alla storia del genere M/M e alla creazione del suo blog e dei Rainbow Awards (non vi dico quanti titoli mi sono tirata giù in base alla lista dei vincitori! Diciamo solo… troppi!)

L’incontro con le autrici e gli autori è stato bellissimo! Sono tute persone disponibilissime e simpaticissime ed è stato un onore conoscerli. Spero ci sarà un altro Meeting l’hanno prossimo per rivere tutti quanti.

Soteria

Separatore-Grigio-e-Rosso

L’incontro è stato emozionante e istruttivo. Le organizzatrici, nonostante un’evidente emozione, sono state impeccabili e hanno saputo trascinare il pubblico. Sono stata felicissima di poter incontrare Emanuela e Barbara che, nonostante fossero letteralmente accerchiate, hanno saputo regalare un momento a tutti quelli che le hanno avvicinate.

Stessa cosa per gli autori e le autrici presenti, comprese le due “vip” anglosassoni! Vorrei mandare un abbraccio forte a Valerio la Martire, che sono riuscita finalmente a incontrare di persona, ragazzo dolcissimo e autore di talento. E faccio un dovuto inchino a Elisa Rolle, che mi ha lasciata davvero a bocca aperta con la sua vastissima conoscenza dell’argomento.

Le amiche e le conoscenti, trovate e ritrovate, con cui sono stata purtroppo troppo poco, hanno rallegrato la giornata e animato i momenti di pausa.

Posso solo dire che mi sono sentita incredibilmente onorata di essere stata testimone di un evento che mi auguro possa diventare un punto di svolta, l’affermazione di un genere finora relegato in un angolo dalla grande editoria e da una grossa fetta di lettori.

Spero che non sia che l’inizio!

Vecchiastrega

MM Romance Meeting – Noi c’eravamo!
5 su 2 voti

baby.ladykira

Oltre ad essere l' Admin founder del Sito di Romanticamente Fantasy, sono una libraia ed adoro tutti i libri in genere, dai cartacei ai digitali. Oltre alla passione dei libri, sono una telefilm e film dipendente ^_^

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

x

Check Also

Recensione: “Il colpo di Royal Street – Serie Bissonet & Cruz, Investigatori Privati, #1” di Scotty Cade

Quando due pregiati quadri risalenti alla Guerra Civile vengono rubati da una ...

error: Contenuti di proprietà di RFS