Home / Recensione libri / Le Recensioni della 5 B:”I bambini di cristallo” di Kristina Ollson

Le Recensioni della 5 B:”I bambini di cristallo” di Kristina Ollson

 

 

 

A Billie non piace affatto la nuova casa in cui si è trasferita con sua madre. Mobili tarlati e oggetti polverosi, resti spettrali dei precedenti inquilini, riempiono la vecchia abitazione, la vernice si scrosta dai muri e ovunque c’è un odore particolare, come se nessuno la abitasse da parecchio tempo. Ma non solo: strane cose accadono, specialmente di notte, quando tutti dormono. Tutti tranne Billie che, con gli occhi sbarrati nell’oscurità, sente con crescente terrore inquietanti rumori sul tetto, e movimenti misteriosi che provengono dal piano di sotto. I vicini e la comunità locale stanno nascondendo qualcosa, un segreto sull’edificio e sul suo passato. Quando appaiono dal nulla due misteriose statuette di cristallo il mistero si infittisce, ma la madre di Billie pensa che si tratti solo di fantasie della figlia e del suo nuovo amico Aladdin. Così i due ragazzi si troveranno a fare i conti da soli con la tragica storia della casa…

Kristina è nata il 2 marzo 1979 a Kristianstad, una città svedese nella provincia della Scania; ha 40 anni ed è una scrittrice di romanzi gialli per ragazzi.

 

Questo libro è un romanzo,  primo di una serie, scritta da Kristina Olsson.

Mi ha  colpito molto la trama e il titolo. Da quel momento ho  capito subito che si trattava di un horror.

Il libro parla di una ragazzina di 12 anni che si chiama Billie:si trasferisce ad Ahus insieme alla mamma.  una sera, la bambina vede il lampadario appeso al soffitto dondolare senza finestre aperte. Da quella sera non chiude più un occhio. Lo racconta anche alla mamma, ma nessuno la crede.  Solo i suoi amici , Aladdin e Simona,lo faranno.

Riusciranno i 3 ragazzi a scoprire il mistero della casa?

Secondo me questo libro è perfetto per chi è appassionato di storie horror e avventurose.Quando leggi un capitolo e lo finisci,sei così curioso che hai voglia di leggerne subito un altro.

 Personalmente mi è piaciuto moltissimo,ma lo consiglio a persone un pochino più grandi ,verso i 12 anni.

 

 

 

 

Emanuela

Emanuela

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Il miliardario e la ragazza sveglia” di Annika Martin

Quando mi viene assegnato il compito di trovare ...