Da non perdere
Home / incontri con gli autori / Intervista a JR Ward in occasione del Readres on the River 2018

Intervista a JR Ward in occasione del Readres on the River 2018

Care Fenici, grazie alla traduzione di AstreaLux possiamo leggere l’intervista rilasciata da JR Ward all’evento Readres on the River 2018 tenutosi a Lousville, in Kentucky il weekend del 28/29 settembre 2018… tante gustose novità!

D: Quando hai intenzione di risolvere il problema sulla lunghezza della vita di Sola?

R: Ho la sensazione che Lassiter sia la chiave alla soluzione del “problema” di Sola.

D: Quando ti è apparso per la prima volta Lassiter in mente?

R: Di punto in bianco mentre scrivevo l’ultimo libro della serie Fallen Angels e Eddie e Adrian stavano dicendo, “No, uh-uh, non esiste. Non lo andrò a cercare. Lo lasceremo disperso.” E io ero, tipo, mi sono chiesta chi possa essere… E letteralmente… non ti prendo per i fondelli, due settimane dopo, “Ehi! Ehi!” E io ero tipo, oh, no… Davvero? Tu sarai il tipo che riporterà indietro Tohr? L’hai trovato nella foresta e gli hai portato un panino di McDonald. Davvero… um… Sì.

D: Quando avrà il suo lieto fine, Lassiter?

R: Amo Lassiter. È così divertente, quasi non voglio scrivere il suo lieto fine perché allora si calmerà, ci sarà per forza un Lassiter più tranquillo, e lui è un tale buffone. Lo adoro proprio. È uno dei miei personaggi preferiti. Anche se Zsadist resta il numero uno.

D: Murhder assomiglia a Jason Momoa o Jason Momoa assomiglia a Murhder?

R: Oserei dire entrambe, è un buon confronto.

D: Com’è la tua relazione con Vishous ora?

R: Nella prima parte di questa domanda sono rimasta qui a pensare… Merda, merda, merda, cazzo, cazzo, cazzo… Okay. Allora, sai quando arriva il Giorno del Ringraziamento, c’è la tua famiglia e ci sono alcuni cugini che sei davvero ansioso di vedere, e c’è tuo zio che indossa la maglia della squadra rivale di football, ma ci vai d’accordo perché ha salvato il tuo cane. Tua nonna che ha dei peletti sul mento e un brutto rossetto, ma sei davvero felice che sia viva… poi c’è quel fottuto pezzo di merda in un angolo che ha da ridire su tutto, che non gli piace niente. Non gli piaci. Non gli piaci. Non gli piaci. Non gli piace la tua casa, il tuo cane, tuo marito… quello è Vishious. E ogni volta che scrivo un libro della Confraternita quel figlio di puttana appare al mio tavolo da pranzo. Quindi ecco com’è la nostra relazione, al momento. Ma lo amo perché fa parte della famiglia e mi sono più o meno legata a lui.

D: Qualcuno degli originali Confratelli del Pugnale Nero presenti al tempo del padre di Wrath è sopravvissuto all’attacco che ha ucciso suoi i genitori?

R: Sì. Alcuni di loro sono sopravvissuti. E credo… fa parte di un’altra faccenda che mi piacerebbe affrontare. Mi piacerebbe tornare indietro e raccontare alcuni di queste storie. E credo che uno dei vantaggi di fare e-book di un’unica uscita e dei compendi a prezzo basso sia di poter scrivere alcune di queste storie che sono importarti per il loro mondo e per il passato, ma non grandi abbastanza da costituire un libro intero.

D: Micheal e Claire o i loro figli della novella Story of Son appariranno nei libri della Confraternita del Pugnale Nero?

R: Tutto nel loro mondo significa sempre qualcosa e quindi non mi sorprenderebbe se loro o i loro figli tornassero. Sai com’è? È una piccola comunità e sono collegati. Non conosco la direzione che prenderanno i miei pensieri, in questo momento, ma vorrei credere che torneranno, prima o poi.

D: Quando impareranno, tutti gli altri, del nuovo ruolo di Lassiter?

R: Credo che qualcosa verrà fuori in The Savior, ma lo sto ancora scrivendo.

D: Avremo un prequel di Dark Lover, un libro su Darius e la madre di Beth?

R: Ci sono due libri che vorrei scrivere. Uno riguarda la storia di Darius e la mamma di Beth, ma sappiamo che è una storia d’amore con finale triste, priva di un happy ending. Il secondo libro riguarderebbe la storia di Nalla che si innamora e porta il suo futuro hellren a casa per incontrare Zsadist e i suoi zii.

D: Manny, Butch e Jo Early sono imparentati. Avremo un antefatto su questo argomento?

R: Sì.

D: Quanti libri ci saranno prima della storia di Lassiter?

R: Ci vorrà un po’. Lassiter ha bisogno di darsi una regolata, prima. Deve smettere di portare i pantaloni zebrati!

D: Quali programmi ti piace guardare su Netflix?

R: Due programmi – Lock Up e The Great British Bake Off.

D: Se Vishious rinuncia all’attico non ci sarà più il sesso perverso?

R: Il sesso perverso non è legato a un certo posto.

D: Chi è il tuo critico più severo?

R: Io sono il mio critico più severo. Non permetto a nessuno di leggere i miei libri prima che siano finiti.

D: Quanti libri ci saranno nella nuova serie?

R: Consumed è il primo libro. La serie non ha un titolo ufficiale ma al momento, è chiamata First Responders Series. Saranno tutti libri autoconclusivi ambientati nello stesso mondo. Scriverò tanti libri quanti me ne verranno in mente.

 

Kiki

x

Check Also

Intervista esclusiva a Gena Showalter

Cari lettori di Romanticamente Fantasy, oggi siamo veramente lieti di presentarvi un’intervista ...

error: Contenuti di proprietà di RFS