Home / incontri con gli autori / Incontro con l’autore: Sara Dardikh

Incontro con l’autore: Sara Dardikh

Sara Dardikh ha sempre amato scrivere storie. Un giorno, per puro caso, durante il trasloco in Belgio, ha ritrovato quello che era un vecchio diario pieno di appunti, in cui vi erano bozze su quello che oggi conosciamo come “Baci nell’Ombra”.

Quello che potrebbe essere nato come un gioco, si ritrova a essere la decisione giusta per una ragazza così giovane, la cui penna ha conquistato l’entusiasmo dei lettori, che fin da subito hanno deciso di sostenerla, fino a far sì che il suo manoscritto arrivasse sulla scrivania di una casa editrice. E ancora oggi, nelle librerie, questa ragazza continua ad ammaliare il suo pubblico con il seguito del romanzo e con una storia tutta nuova.

Ciao Sara, grazie per aver accettato di rispondere alle nostre domande.

 

 

All’inizio quando pubblicavi la storia di Jennifer e Josh, sulla piattaforma wattpad, avresti mai immaginato che un giorno i tuoi personaggi sarebbero approdati nelle nostre librerie?

Il mio scopo, quando ho iniziato a scrivere, non è mai stato quello di pubblicare in cartaceo, quindi per me è stata una cosa del tutto inaspettata! Ancora oggi, quando vedo il mio libro negli scaffali, è una sensazione stranissima.

Come riesci a ritagliarti del tempo per scrivere e, soprattutto, quanto incide sulla tua vita?

In realtà non mi ritaglio del tempo ma scrivo tutte le volte che posso e in ogni luogo. Avendo molti impegni, spesso anche troppi, devo cercare di scrivere in ogni momento libero che mi ritrovo: sul treno, negli aerei, a notte fonda. C’è stato un periodo in cui scrivevo delle bozze sul cellulare mentre facevo la cyclette in palestra. Scrivere incide molto nella mia quotidianità e spesso mi ritrovo stanca e stremata ma anche felice, perché ho sempre amato scrivere fin da piccola.

Al momento ti conosciamo per il volume “Baci nell’ombra” che rientra nella categoria Young Adult. Un giorno ti piacerebbe cimentarti in un altro genere? E se sì, quale?

Mi piacerebbe tantissimo cimentarmi in un romanzo giallo, sono un’appassionata di questo genere, ma non credo di avere ancora le capacità per poterlo fare. Spero un giorno di riuscirci!

Cosa si prova a essere pubblicata da una Casa Editrice (la Rizzoli) anche abbastanza importante, alla tua giovane età?

Baci nell’ombra” era già uscito con un’altra CE più piccola ma mai avrei creduto che una CE come la Rizzoli – Gruppo Mondadori avrebbe potuto prestare attenzione al mio libro. La differenza della pubblicazione con quest’ultima è stata decisiva, soprattutto perché i lettori sono aumentati molto.

Chi è il tuo autore preferito o quello a cui ti ispiri? E perché? Credi e speri che la scrittura sarà la tua strada o hai anche altri obiettivi professionali? Se sì, quali?

Il mio autore preferito è Jeffery Deaver. come molti sanno le mie storie hanno un filo d’amore molto complicato, dove spesso le storie tra i personaggi e le vicende che accadono sono collegate tra di loro, e penso che la mia passione per i romanzi rosa e quelli gialli mi abbia portata a scrivere libri come “I Kiss Books” e” Il rischio del segreto”.

Purtroppo il campo della scrittura e dell’editoria è molto traballante, quindi, realisticamente parlando, anche se mi piacerebbe molto, non credo potrei fare la scrittrice come unico lavoro. Però i miei studi d’ora in poi si concentreranno sulle lingue straniere, un’altra mia grande passione. Speriamo bene!

Chi ti ha spinto e incoraggiato nelle tue pubblicazioni? Qualcuno in particolare?

I lettori sono stati i primi a spingermi a pubblicare il cartaceo, anche perché io non ne parlavo molto con familiari e amici; all’inizio, tenevo la questione per me. Ma i lettori, già alla fine di “Baci nell’ombra” mi chiedevano di farlo diventare cartaceo per averlo nella loro libreria.

Nella versione e-book ci sono dei capitoli inediti. Li avremo mai anche su wattpad, magari tra qualche tempo?

Purtroppo i capitoli inediti devono rimanere inediti su wattpad. Sono stati scritti appositamente per l’e-book.

La casa editrice non ti ha chiesto di togliere gli estratti del libro dalla piattaforma?

Fortunatamente non ho avuto lamentele dalla CE riguardo a togliere o lasciare gli estratti su wattpad e io li ho lasciati con piacere.

Baci nell’ombra” avrà il suo meritato seguito: “Baci Scoperti”, anche lui pubblicato su wattpad. Puoi darci qualche anticipazione per le tue fan? Cosa cambierà dalla versione su wattpad?

Purtroppo con “Baci scoperti” ci saranno numerosi tagli, mi si spezza il cuore solo a dirlo. Ma era l’unica cosa da fare perché Baci scoperti è molto lungo e come voi sapete è uscito solo metà di “Baci nell’ombra” dalla versione wattpad, quindi dovevamo aggiungere la metà di “Baci nell’ombra” a “Baci scoperti” (già grande di suo) cercando di non intaccare troppo la trama.

Qual è stato, secondo te, il motivo per cui la tua storia ha spopolato tra le giovani lettrici?

Credo che “Baci nell’ombra” abbia avuto un grande riscontro tra i lettori perché racconta le problematiche di tutti i giorni, credo che molte persone si siano ritrovate nei personaggi.

Quale sarebbe il primo consiglio che daresti alle ragazze che hanno la tua stessa passione?

Non cominciate a scrivere per avere successo ma scrivete perché amate farlo, non scrivete per pubblicare ma per voi stessi.

Chi ti segue dall’inizio ha notato un cambiamento nella scrittura. Questo fa parte della crescita di una persona. Quanto pensi abbia influenzato la storia questo cambiamento? Tanto o poco, anche dal punto di vista creativo?

Come ho già detto, quando ho iniziato a scrivere “Baci nell’ombra”, oltre a essere più piccola, ero anche inesperta ma soprattutto non avrei mai pensato che qualcuno potesse leggermi davvero. Quindi ammetto che ‘andavo molto alla leggera’ quando scrivevo. Il mio stile ortografico è cambiato quando ho visto che le views erano tante e scrivere era diventato un impegno vero e proprio. Stilisticamente sono cambiata molto con il mio nuovo libro “Il rischio del segreto” perché ho cominciato ad avere idee del tutto nuove che hanno, di conseguenza, cambiato il mio modo di scrivere.

Non ricordo dove, se su Wattpad o Instagram, ma durante un tuo aggiornamento avevi annunciato che, per questioni di lunghezza, “Baci nell’ombra” sarebbe diventata una Trilogia. Questo progetto è ancora in produzione?

No, abbiamo deciso, per questioni di tempistica, che uscirà direttamente “Baci scoperti” a settembre.

A quale personaggio del libro ti senti più vicina?

Alla mia adorata Jen.

Come mai hai deciso di creare due personaggi così, diciamo… elaborati?

Ho sempre trovato la complessità affascinante ma soprattutto reale, quindi ho voluto reincarnarla in Jennifer e Josh.

Quale parte della storia o punto di vista è stato più difficile scrivere? Perché?

La parte più complicata è stata in “Baci scoperti”, quindi non posso spoilerare nulla (sì, sono cattiva).

Sei impegnata nella scrittura di “Il Rischio del Segreto” che anch’esso sta spopolando sulla piattaforma. A chi ancora non ha avuto il piacere di leggerlo, suggerisci qualche parola di incoraggiamento e, in breve, spiega a cosa si inspira, come è nato e se magari vedremo anche questa storia in libreria.

Non so se “Il rischio del segreto” sarà in libreria ma questo libro si basa sull’odio, la rabbia, il mistero e l’amore tormentato, contornato da una vena ironica e da un pizzico di umorismo.

Sul tuo profilo Instagram notavo un giovane, che immagino essere il tuo ragazzo. Quanto incide lui nella tua vita e nelle tue storie?

Non sono più fidanzata quindi il mio amore per il cibo è aumentato a dismisura.

Come l’hanno presa i tuoi cari quando hai annunciato la pubblicazione del libro?

Non se l’aspettavano assolutamente perché, come ho detto, ho sempre tenuto la scrittura molto per me, ma ne sono stati contenti, alla fine.

Il 13 Aprile e il 22 Aprile. Due giornate molto belle per te: MEET SARA. Come hai trascorso queste giornate?

I Meet Sara sono sempre molto intensi, ma incontrare i lettori, parlarci e abbracciarli è una delle cose più belle che mi sia mai capitata.

Il 25, 26 e 27 Maggio eri presente al Belluno Film Festival per ritirare il premio Tina Merlin. Come ti sei sentita al riguardo? Come sono andate queste giornate? Descrivici un po’ quei giorni.

Il ritiro del premio è stata una cosa del tutto inaspettata anche perché alla fine sono diventata la presentatrice del Festival e ho potuto conoscere molte persone del campo cinematografico e della scrittura.

Hai altri appuntamenti a giugno. Vuoi ricordarci quali?

Il 16 giugno ho una presentazione a Catania alle ore 18.00 alla Mondadori di Piazza Roma; il 18 e il 17 giugno alle 17.30, a Palermo, a Spazio Cultura Libreria Macaione in Via Marchese di Villabianca 102

Questo mese è stato pieno di esami per te, come stanno andando? Un ‘in bocca al lupo’ grande!

Gli esami sono andati molto bene e ora ne ho altri fino alla prima settimana di luglio. Grazie mille e che crepi!


Cosa posso dire, ti ringrazio infinitamente per aver dedicato del tempo a noi di Romanticamente Fantasy. Ti auguriamo il meglio in tutto con tanto affetto.

Intervista a cura di:

Editing a cura di:

Incontro con l’autore: Sara Dardikh
Vota qui L\'articolo.

bettybuchet

bettybuchet

BLOGGER RFS RESPONSABILE DEL REPARTO KIDS

x

Check Also

Incontro con l’autore: Silvia Ami

    Buon inizio settimana a tutti. Quest’oggi abbiamo il piacere di ...

error: Contenuti di proprietà di RFS