Da non perdere
Home / incontri con gli autori / Incontro con l’autore: Ledra

Incontro con l’autore: Ledra

 

Buongiorno a tutti e benvenuti nel salotto dove conosciamo meglio tantissimi autori emergenti e non… italiani! Quest’oggi è venuta a rispondere ad alcune domande una scrittrice che all’attivo ha tantissimi libri. Diamo quindi il benvenuto a Ledra e cominciamo con l’intervista

 

 

  1. Quale dei tuoi libri vorresti vedere proiettato sul grande schermo?

Puzzle di cuori, vincitore del Kobo contest, penso che abbia le qualità giuste per un film romantico e d’avventura. L’ambientazione da sogno c’è: Zanzibar, due gemelli italo-danesi da infarto e due storie d’amore commoventi e ironiche. Insomma questo è un appello: qualche produttore illuminato si fa avanti?

  1. Cosa o chi ti ha fatto immaginare i bellissimi fratelli Bacigalupi ?

Da una vita sono innamorata del film musicale “Sette spose per sette fratelli”. Ogni Natale lo guardo con gli occhi della prima volta. Quindi, mi sono chiesta:” perché non creare, anche io, sette fratelli fighissimi che facciano sospirare le donne di qualsiasi età? I miei sono meno canterini e con il ballo non vanno a nozze, ma hanno anche loro fascino da vendere.

  1. Possiamo sperare di vederli tutti “sistemati”?

Al momento solo Fryderic, ne “La disciplina del cuore” e Gordiano, ne “L’inganno del cuore”, hanno trovato l’anima gemella. Sto scrivendo il terzo e, se la serie continuerà a piacere, potrei veramente sistemare ogni fratello con il vissero felici e contenti.

  1. Un libro, un racconto o un film che ha influenzato le tue scelte letterarie?

Io sono “librivora”, mangerei libri a colazione, pranzo e cena. Amo i racconti e anche i film. Tutti mi hanno lasciato dentro qualcosa quindi credo di essere il frutto letterario di tutto quello che leggo, vedo e sogno, al di là di un titolo specifico.

  1. Com’è iniziata la tua passione per la scrittura?

Accidenti, che domanda difficile. Sai che non so rispondere perché non ho presente quando? Io ho sempre costruito storie. Sono partita con storie per l’infanzia, fin da piccola infatti parlavo con i pomodori e le melanzane, creando le loro storie.

  1. Quale fra i tuoi personaggi ami di più e perché?

Li amo tutti perché li ho creati io, tutti diversi ma tutti desiderati. Però, a un certo punto, passano da essere miei ad essere delle mie lettrici, che li amano in un modo diverso ma sempre intenso. Quindi i miei personaggi sono doppiamente felici perché tanto amore li attornia.

  1. Nel futuro pensi di scrivere qualcosa di genere diverso dal Rosa?

Io scrivo già cose diverse dal rosa. Ho ben quattro identità, per scrivere 4 generi diversi.

Ledra scrive romance.

Laura Castellani scrive per l’infanzia e mi permetto di consigliarvi, da regalare a qualche bambino, due miei libri che piacciono tantissimo ai piccoli: La fattoria della libertà (edito da Leone editore) e Grande e piccolo (edito da Amarganta) in italiano e inglese, venduto anche a un editore brasiliano che lo ha voluto intensamente.

Ledra Loi, quando scrivo a 4 mani: Il cielo è sempre più rosa (collana Youfell) è frutto di questa collaborazione.

Ardel, l’altra me, quando scrivo un genere più psicologico, introspettivo e di narrativa noir.

Tutte queste identità sono volute per non confondere il lettore che, così, sa perfettamente cosa aspettarsi da ognuna di esse. Poi sono sempre io, con i miei pregi e difetti, in ogni profilo.

  1. Se si, ci puoi fare qualche anticipazione?

Questo scoop è solo per voi. Entro dicembre ho intenzione di far uscire il prequel di “Puzzle di cuori con protagonisti i genitori dei gemelli Thorsen. Si intitolerà “Cuori in vetta” ed è stato fortemente voluto dalle mie lettrici, che hanno amato tantissimo questi pazzi genitori.

  1. Un libro o un film d’amore che ritieni non si possa non aver letto o visto se si ama questo genere?

Scelgo il mio film d’amore preferito. L’ho visto dodici volte e non escludo di rivederlo altrettante. “Via col vento” incarna tutto ciò che amo nei romanzi d’amore: passione, romanticismo, ambientazione, una storia forte e protagonisti indimenticabili.

Citazione proveniente da un proverbio africano:

Se una cosa la vuoi, una strada la trovi, se una cosa non la vuoi, una scusa la trovi.

 

Ringraziamo Ledra per il tempo che ci ha dedicato e, se volete approfondire leggendo qualche suo libro, cliccate QUI per visualizzare la scheda autore.

 

Intervista a cura di:

 

Editing a cura di: 

 

 

Incontro con l’autore: Ledra
4 su 1 voti

bettybuchet

bettybuchet
BLOGGER RFS RESPONSABILE DEL REPARTO KIDS
x

Check Also

Incontro con l’autore: Antonia Iolanda Cudil

Quest’oggi è venuta a trovarci Antonia Iolanda Cudil e sono certa che ...

error: Contenuti di proprietà di RFS