Home / Dentro i libri, i telefim e i film. Le frasi più belle - Citazioni / Dentro il libro, le frasi più belle. Serie “Questione di tempo” di Mary Calmes( libri 1&2)

Dentro il libro, le frasi più belle. Serie “Questione di tempo” di Mary Calmes( libri 1&2)

Queste citazioni sono relative a un libro di genere M/M. Se non vi sentite pronte ad affrontare queste letture non continuate, alcuni brani possono avere un risvolto sessuale e contenere degli spolier.

Libro 1

image

1-Si mosse così in fretta; impugnò delle ciocche dei miei capelli tirandomi verso di lui. Il suo braccio scivolò intorno al mio collo, bloccandomi.

Oh-kay,” sospirai, sapendo come comportarmi in quella situazione.

Non so cosa… se tu fossi… non so cosa fare!” La sua voce era rauca e greve.

Tutto quello che vuoi tu,” dissi mentre mi tirava la testa all’indietro, ogni centimetro della mia pelle era bollente, pronta a essere toccata. “Qualsiasi cosa tu faccia andrà bene. Non mi farai male.”

2- “Jory,” sembrava una preghiera.

Ero fluido nelle sue braccia, come il salire e scendere leggero di un’onda, le sue dita scivolavano lungo la mia schiena, le sue mani si muovevano sul mio bacino, sul mio culo, e la sua bocca succhiava e leccava il mio petto. Mi stava guardando come se fossi una rivelazione, un regalo. Ma c’erano delle folli limitazioni che a volte non potevano essere superate. Come scopare ma non baciare.

image

 

3-“Jory… baciami,” disse a bassa voce, le sue mani scivolarono sul mio collo, prese il mio viso, mi toccò i capelli. Quando la mia bocca coprì la sua, lui aprì le labbra per me e lo baciai fino in fondo, completamente; esplorai la sua bocca, facendo scivolare la mia lingua su ogni centimetro della sua, assaporandolo, divorandolo. Quando mi separai da lui, lo sentii riprendere fiato.

Detective,” cominciai. “Io…”

Sam,” mi corresse.

Sam,” dissi lentamente, godendo del suo nome sulle mie labbra.

Sei nuovo di zecca,” mi disse e capii quello che intendeva dire. Per lui era un mondo completamente nuovo da esplorare, il mio corpo, semplicemente, lo aspettava.

Vieni qui.”

L’uomo sapeva come baciare; sentivo il suo bisogno, il suo calore. Mi aveva reclamato; livido, le mie labbra morse e straziate. Non ero mai stato desiderato e voluto così tanto. Arcuai la schiena e lasciai che la mia testa affondasse fra le sue braccia. Ero suo. Non sarei caduto, il suo braccio intorno alla mia vita mi teneva ancorato.

4- “Non ho più scelta ora,” confessò, il suo naso scivolò sul lato del mio collo e le sue labbra corsero sulla mia pelle. “Ho bisogno di te. Non riesco a dormire senza di te, voglio solo te. Non c’è nessuna donna che voglio, nessun altro uomo. Sono completamente dipendente da te.”

Lo era? “Lo sei?” “Già.” Sembrava così triste. “Merda.” Gli sorrisi. “Non mi sembra che tu sia molto contento.”

Perché sarebbe maledettamente più facile se non mi sentissi così.”

image

Libro 2

 

1-“Tu mi appartieni,” disse lui secco. “Come sempre, e per sempre. Fattene una ragione.”

Rimasi in silenzio.

Parla… sembra che tu abbia…”

Fottiti, Sam. Mi hai lasciato. Te ne sei andato, punto e basta, e mi sta bene perché conosco il motivo per cui lo hai fatto… ma non ti illudere, non ritornerò di nuovo in quella situazione di merda con te. Ne ho avuto abbastanza.”

2-” Tu mi appartieni.”

No, non ti appartengo.”

Sì, invece. Sono l’unico che può sorbirsi le tue cazzate. Perché ti amo.”

Riuscii a respirare a fatica.

E lo sai di essere una gran rottura di coglioni.” “Io…”

Dai, Jory… fai i capricci, critichi tutti, non hai pazienza, vuoi che tutto funzioni immediatamente senza fare nessuno sforzo, non ascolti mai, salti subito alle conclusioni, sei più melodrammatico di Madama Butterfly, bevi troppo, ignori tutto quello che ti circonda e, se le cose vanno male, la prima cosa che fai è scappare il più velocemente possibile.” Sospirò

profondamente. “Sei un cazzo di casino e non puoi negarlo.”

image

3-“Piccolo,” il suo respiro contro la mia bocca, la sua mano sotto il mio mento, il pollice scivolava sul mio labbro inferiore. “Baciami ancora.”

Era inutile opporsi perché lo desideravo così tanto. Bruciavo per lui, così alzai il mento e la sua bocca si posò sulla mia, succhiando, mordendo, rivendicando le mie labbra. Fece scivolare la sua lingua dentro di me ed io andai a sbattere contro la porta d’ingresso.

Meglio così,” grugnì. “Adesso sei tutto mio.”

4-“A cosa stai pensando?”

Mi chiedo solo se non penserai di aver perso qualcosa.”

Cosa?”

Quelle tappe fondamentali che hanno tutti gli etero.”

Tipo?”

Scrollai le spalle. “Come il grande e bellissimo matrimonio di mio fratello Dane. Non avrai mai un momento Disney con me, lo sai?”

No, spiegati.”

Tutta la storia del trovare la principessa, Sam,” mi rotolai sulla schiena e fissai il soffitto. “Con me non avrai mai il tuo ‘e vissero per sempre felici e contenti.’”

No?”

Dai, nessuno di quei grandi momenti accade fra due uomini nei film. Non è così che funziona.”

No?” “No,” gli assicurai.

Penso che ti sbagli. Penso che nella vita vera succedano tutti i giorni delle cose magiche,” disse lui, rigirandosi per salire sopra di me e fissarmi negli occhi. “Ma anche se non fosse così, chi se ne frega? Non ho bisogno di un ‘e vissero per sempre felici e contenti’, J, ho solo bisogno del ‘per sempre’. Gli aggettivi non importano. Alti e bassi per sempre, a volte con difficoltà per sempre, pazzi per sempre, non m’importa un cazzo. Fino a che saremo insieme, faremo del nostro meglio, giorno dopo giorno.”

Mi si appannò la vista, gli occhi mi si riempirono di lacrime.

Gesù, hai il cuore tenero,” ridacchiò asciugandomi le lacrime dalle tempie. “E piccolo… non lasciare mai che ti dicano che non sei una principessa.”

Oh, fottiti, Kage!” Lo spinsi lontano da me.

Quando mi immobilizzò, baciandomi, lasciandomi senza fiato, pensai che mi si sarebbe fermato il cuore. Ma avevo scoperto che la sua funzione primaria era battere per Sam Kage.

5-“Piccolo.” La sua voce era così calda, rilassante e calma. “Smettila…arrenditi, ti amo.”

No, stai solo cercando di…”

Sentii il suo respiro caldo sul viso un secondo prima che mi baciasse. L’ondata di calore mi sommerse e quando spinse la sua lingua fra le mie labbra, io le aprii per lui. La sua bocca sigillò la mia e sentii la sua mano scivolare sul mio collo per tenermi fermo. I rumori di piacere che stava emettendo mi fecero battere forte il cuore; mentre si spingeva più a fondo, la sua lingua intrecciata alla mia, mi assaporava, prendendosi il suo tempo, divorandomi.

Durò a lungo, il calore, il bisogno crescente… sentii le sue mani su di me, una fra i miei capelli, l’altra scivolò sulla mia camicia, disegnando dei cerchi sulla schiena. Mi avrebbe baciato per ore se glielo avessi lasciato fare. Quando provai ad allontanarmi, si allungò verso di me fino a che non appoggiai le mani sul suo petto spingendo forte.

6-Gli unici suoni che riuscii a emettere furono il mio respiro affannato, i gemiti di piacere e il suo nome, che pronunciai più e più volte. Fu tutto quello che riuscii a fare, i miei sensi stavano affogando in quel calore ribollente, nel suo tocco, nel suono primordiale della sua voce. Ero così contento, il mio corpo così pronto – essendo stato così tanto tempo senza di lui – non avevo la mia solita forza per tenere a bada il mio orgasmo.

Lui iniziò a muoversi a un ritmo martellante che mi strappò da dentro un gemito gutturale. Mentre mi riempiva di sé masturbandomi, lo sentii pulsare nel mio corpo, sollevarsi, elevarsi, la mia pelle bruciava sotto la sua, intanto che lo pregavo di darmi quello che volevo, quello di cui avevo bisogno.

Mi commossi quando mi confessò che sarebbe voluto sprofondare dentro di me, il sangue scorse più veloce nelle vene, i muscoli si irrigidirono tutti nello stesso momento mentre l’onda s’infrangeva su di me. Sentii i fremiti di piacere attraversarlo, far tremare il suo corpo fino a che non gli mancò il respiro e chiamò il mio nome. In quel breve, accecante momento inondato di euforia… sembrò tutto perfetto.”

FrancineSenna

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy

Lascia un Commento

x

Check Also

Dentro il libro: citazioni La confraternita del pugnale nero J. R. Ward

Carissime Fenici, da oggi torniamo a proporvi alcune ...