Dentro il film: “Full Metal Jacket”

 

 

“Questo è il mio fucile. Ce ne sono tanti come lui, ma questo è il mio. Il mio fucile è il mio migliore amico, è la mia vita. Io debbo dominarlo come domino la mia vita. Senza di me il mio fucile non è niente; senza il mio fucile io sono niente. Debbo saper colpire il bersaglio, debbo sparare meglio del mio nemico che cerca di ammazzare me, debbo sparare io prima che lui spari a me e lo farò. Al cospetto di Dio giuro su questo credo. Il mio fucile e me stesso siamo i difensori della patria, siamo i dominatori dei nostri nemici, siamo i salvatori della nostra vita e così sia, finché non ci sarà più nemico ma solo pace, Amen”. [“Preghiera” dei marines]

***

Sergente Hartman : Dato che sono un duro non mi aspetto di piacervi, ma più mi odierete, più imparerete. Io sono un duro però sono giusto: qui non si fanno distinzioni razziali, qui si rispetta gentaglia come negri, ebrei, italiani o messicani! Qui vige l’eguaglianza: non conta un c. nessuno, i miei ordini sono di scremare tutti quelli che non hanno le palle necessarie per servire nel mio beneamato corpo! Capito bene, luridissimi vermi?!

***

Sergente Hartman : Se voi signorine finirete questo corso, e se sopravviverete all’addestramento… Sarete un’arma! Sarete dispensatori di morte, pregherete per combattere! Ma fino a quel giorno siete uno sputo, la più bassa forma di vita che ci sia nel globo! Non siete neanche fottuti esseri umani, sarete solo pezzi informi di materia organica anfibia comunemente detta “merda”!

***

Soldato Joker : Come diceva John Wayne: “Un giorno senza sangue è come un giorno senza sole”.

***

Sergente Hartman: Quanto sei alto soldato?

Soldato Cowboy: Signore, 1 e 73 signore!

Sergente Hartman: 1 metro e 73? Prima non facevano pile di merda così alte! Cerchi anche di fregarmi qualche centimetro?!

Soldato Cowboy: Signor no signore!

Sergente Hartman: Eh… è chiaro, io dico che la parte migliore dello schizzo da cui sei nato è colata tra le chiappe di tua madre ed ha macchiato il materasso! T’hanno fatto con lo scarto! Da dove c. vieni comunque soldato?

Soldato Cowboy: Signore, Texas Signore!

Sergente Hartman: Strano, io ho sempre saputo che nel Texas ci nascono solo tori e checche, soldato Cowboy! Tu l’aria del toro non ce l’hai neanche un po’ e quindi il cerchio si restringe! Tu succhi i cazzi?

Soldato Cowboy: Signor no, signore!

Sergente Hartman: Ci soffi dentro per gonfiarli?

Soldato Cowboy: Signor no, signore!

Sergente Hartman: Io scommetto che tu sei uno di quegli ingrati che lo mette in culo a qualche poveraccio senza usargli la cortesia di menarglielo davanti per sdebitarsi! Ti terrò d’occhio!

***

Risultati immagini per full metal jacket

 

Soldato Joker: E come fai a sparare sulle donne e sui bambini?

Soldato: È facile, vanno più lenti! Miri più vicino!

***

Un mitragliere di un elicottero : Tutti quelli che scappano sono Viet Cong, tutti quelli che restano fermi sono Viet Cong molto ben educati!

***

Colonnello “Poge” : Figliolo, ai miei marines io non ho mai chiesto altro che di obbedire a me come alla parola di Dio. Noi siamo qui per aiutare i vietnamiti, perché dentro ogni muso giallo c’è uno che sogna di diventare americano. È un mondo spietato, figliolo! Bisogna tener duro fino a quando passerà questa mania della pace!

***

Sergente Hartman : Dio ci si arrapa con i marines! Perché noi ammazziamo tutto quello che vediamo! Lui fa il suo mestiere, noi facciamo il nostro! E per dimostrargli il nostro apprezzamento per averci dato tanto potere, noi gli riempiamo il cielo di anime sempre fresche! Dio è arrivato prima del Corpo dei marines e quindi a Gesù voi potete offrire il cuore, ma il vostro culo appartiene alla nostra arma!

***

Soldato Joker : I morti sanno soltanto una cosa: che è meglio essere vivi.

***

Soldato Joker : I miei pensieri vanno di nuovo ai capezzoli eretti, alle eiaculazioni notturne, ai sogni bagnati di Mary Jane Ficarotta, alle fantasie dell’immensa scopata al ritorno a casa. Sono proprio contento di essere vivo, tutto d’un pezzo, e prossimo al congedo. Certo, vivo in un mondo di merda, questo sì, ma sono vivo… E non ho più paura.
[Scena finale, mentre torna a casa]

 

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy

Lascia un Commento

x

Check Also

Dentro Il film: “Le fate ignoranti”

  Per quella parte di te che mi ...